Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 5 12345 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 71

Discussione: Esposito, Renato - Nato per scrivere

  1. #1

    Predefinito Esposito, Renato - Nato per scrivere

    Ciao a tutti!

    Sono Renato Esposito, uno scrittore con all'attivo diversi libri anche se non ancora balzato agli onori della cronaca


    Squillino le fanfare per tre righe di note biografiche: Scrittore e regista. Autore dei romanzi "I alora te gosta?", "Fantaitalia?" e "Il Levriero con la pistola". Ho inoltre scritto e diretto i film "Diamante" e "A 6 giorni dalla fine" quest'ultimo premiato con la Menzione Speciale al Torino Horror Fest 2008.


    Ok e ora passiamo alle novità! Da qualche giorno ho pubblicato su Amazon "E-Detective", in formato E book e attualmente in promozione di download gratuito (affrettatevi perché la promozione finisce domani) su questo link:


    E-Detective eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store


    Da quando è iniziata la promozione è rimasto al 1° posto nella classifica Bestseller di Amazon gratuiti, speriamo resti un best seller anche dopo...

    Dal 1 luglio sarà in vendita al prezzo di 2,60 Euro, un prezzo accessibilissimo, quindi non ci sono scuse per non comprarlo!

    Apro questo thread nella speranza di aprire un dialogo con tutti i lettori del libro, augurandomi che vi faccia impazzire come ha fatto impazzire me scriverlo. Di seguito vi riporto una breve sinossi ed un estratto, siete contenti?!?!?

    A presto! (P.S. quasi dimenticavo, ho anche un piccolo blog Le sfide della creatività)






    RENATO ESPOSITO






    E – DETECTIVE
    L'indagatore del web







    MM - DAY
    0 0 - 0 0


    Questo libro nasce con lo scopo di raccontare cosa feci nel giugno del 2011, quando lavorai per NET, che non è il suo vero nome, anzi preciso fin da subito che nessuno dei nomi che leggerete, pur reali nei riferimenti, siano essi persone o società, saranno quelli propri, così come non mi addentrerò nei dettagli inerenti alla parte tecnica del mio lavoro.

    Chi sono?
    Per NET un quarantenne più che in sovrappeso, web designer, e ovviamente mago dell'informatica, con una moglie di cinque anni più giovane ed una splendida bambina di nome Miriam. Il nome posso dirvelo, tanto non esiste nessuna Miriam, perlomeno che sia mia figlia. Perché io non sono neppure sposato, anzi convivo con due studenti brufolosi, ne ho diciannove e sono al primo anno di ingegneria informatica.

    Perchè lo feci?
    Perchè era fottutamente eccitante e la paga era ottima.
    Per la stessa ragione per cui nelle cronache a seguire troverete nomi fittizi, ometterò i dettagli relativi ai miei primi contatti con NET, vi basterà sapere che avvennero nel giorno 00, e che da lì cominciò.








    MM - DAY
    0 6* - 0 1
    *

    1 giugno 2011.

    Nonostante fossi stato contattato da Net mattina presto, per la ricezione del mio primo incarico dovetti aspettare dopo pranzo.

    08:03

    Net
    Buongiorno
    Io
    Buongiorno
    N.
    Come sta Miriam? Si è già svegliata?
    Io
    Miriam? Ah scusa, dorme sì, no cioè dorme ancora
    N.
    Ti passo...
    Io
    Preso, cos'è?
    N.
    Un messaggio cifrato contenente i riferimenti di un contatto, noi ci aggiorneremo tra un'ora.
    ************************
    Avrei voluto chiedergli se era un cavolo di esame o cosa, la chat attraverso cui comunicavamo era già blindata da infiltrazioni, criptare il messaggio era una precauzione no sense, ad ogni modo fu questione di un paio di minuti.
    In realtà il messaggio cifrato conteneva un appuntamento, anch'esso cifrato, seppur in senso diverso dal primo:

    “Alle 9:00 nel regno della terza eclissi, dove il vecchio Louise ha dimenticato chi è. Un secondo di ritardo e non mi troverai”

    Mi seccai ulteriormente, facile tra l'altro leggere tra le righe di quel “non mi troverai” il vero implicito: se non superi questa Net ti manderà al diavolo prima ancora che cominci la corsa. Cosa che non volevo assolutamente e realizzai con fastidio che mi stavo gradualmente avvicinando dove mi voleva, forse ero ancora in tempo a tirarmi fuori, ma a pensarci bene era già diventato impossibile: la curiosità mi teneva stretto. Mi accorsi di star gingillando e diedi una rapida occhiata all'ora:

    08:04

    Un minuto dopo scoprii che il regno della terza eclissi faceva riferimento ad un gioco di simulazione ambientato in era post atomica. Mi iscrissi, abbozzai un avatar e mi incamminai alla ricerca del luogo dove il vecchio Louise aveva dimenticato chi fosse, ma tra paesaggi dirupati, case sgangherate, fabbriche abbandonate e botteghe fatiscenti erano quaranta minuti che non mi riusciva di trovare quel ***** di posto.

    08:50

    Con rabbia mi accorsi di aver accorciato il fiato, ero teso e cominciò ad insinuarsi il dubbio di non riuscire a fare in tempo, tanto che quel sole radioattivo potevo sentirlo bruciarmi effettivamente. Anche se non ero sicuro di aver controllato il regno nella sua interezza, dovevo fermarmi per prendere una decisione. Chiusi gli occhi, mi concentrai facendo scorrere nella mente i posti e i personaggi con cui avevo interagito, cercando un dettaglio che risaltasse dall'insieme, poi mi si accese la lampadina! Quattro erano i personaggi anziani del regno che avevo incontrato e l'unico con un'aria allegra era l'oste del “Purple horn”, si era presentato come Benjamin, ma ecco che ora riemergeva alla mente un minuscolo dettaglio, una firma ricamata sul grembiule, cucita all'altezza del cuore: “L. Heverett”. Talmente minuscolo che avrei anche potuto essermelo semplicemente immaginato. Forse era allegro per una forma di amnesia, che gli aveva fatto dimenticare non solo la catastrofe che si era abbattuta sul mondo, ma anche il suo vero nome. Quando tornai alla locanda trovai seduti ad un tavolo una N gigante ed una giovane bionda vestita in abiti succinti.
    “Giusto in tempo”
    Mi salutò Net.
    Il vecchio Louise serrò la locanda su richiesta di Net e cominciammo a parlare di lavoro.
    “Sonia sarà la tua collaboratrice, voglio dire non stretta, deve gestire le esigenze anche di altri detective”
    “Capito fustacchione? Tieni il tuo mouse nei pantaloni con me, non sono di tua proprietà”
    “Sono sposato”
    “Ad ogni modo” Riprese seccamente Net. “ il compito di Sonia sarà quello di fornirti, qualora ne avessi bisogno per assolvere i tuoi compiti, le informazioni che hanno la caratteristica di non essere contenute in nessun database. Per intederci Sonia è il tuo braccio destro in RL”
    “Ma non tua moglie”
    “Ok, quando si parte?”
    “In giornata”

    Studicchiai qualcosina per l'università, quindi mi sedetti a pranzare con uno dei miei coinquilini. Per comodità li chiameremo Edo e Juri. Edo, studente di sociologia, era un ragazzo nella media dei ragazzi della sua età, studiava non troppo, si divertiva non troppo, trombava mai troppo... anzi da che ne so io mai. Era comunque un tipo con cui era possibile sedersi a pranzo, lo stesso non si poteva dire di Juri, iscritto a qualche costola frivola del DAMS, classico poeta maledetto che viveva al max, beveva al max, si drogava sopra average, trombava +++, accidenti a lui, faceva le ore piccole e quindi non si svegliava prima delle 4 del pomeriggio.
    Consumate le penne al pesto, il classico pasto per eccellenza dei fuori sede, tornai davanti al computer ansioso di sviluppi.

    14:00

    Net
    Ci sei?
    Io

    N.
    Tra breve verrai contattato da Manager. È un uomo molto importante ed è quindi altrettanto importante mantenere la massima segretezza dell'incarico
    Io
    Di che si tratta?
    N.
    Ti spiegherà tutto lui
    Io
    Come avverrà il contatto?

    N. mi passò i riferimenti per una chat e ci salutammo.

    In realtà Manager non mi contattò dopo breve, ma intorno alle 19.

    Manager
    Buonasera
    Io
    Salve
    M.
    Sei la persona di...
    Io
    Net
    M.
    D'accordo: ecco in breve la storia. Intanto ti invio un file con le informazioni, la connessione è sicura?
    Io
    Ovvio
    M.
    Da circa un mese mia nipote è andata a vivere a Manhattan col suo nuovo fidanzato. Ha mollato il suo lavoro qui in Italia, gli amici e tutto quanto
    Io
    Ok, qual'è il problema?
    M.
    Più che problema ci sono diversi elementi che mi fanno sospettare che dietro questa storia ci sia qualcosa di misterioso e pericoloso
    Io
    Di illegale?
    M.
    Non posso affermarlo con certezza, ma protendo per il sì. Quando leggerai il file che ti ho mandato scoprirai che il suo ragazzo ha dei precedenti, è un hacker che ha scontato una condanna di sei mesi per essere venuto in possesso ed aver rivenduto a terzi informazioni confidenziali. Poi ci sono altre cose che stonano, come ad esempio il fatto che abbiano affittato un attico nell'east side insieme ad un gruppo di individui, come dire, senza passato, nel senso che ufficialmente non hanno mai avuto un'occupazione, eppure navigano in tutto fuorché in ristrettezze economiche
    Io
    Ma io cosa dovrei fare?
    M.
    Indagare, scoprire cosa c'è dietro, in collaborazione con un uomo sul campo
    Io
    Un uomo sul campo?
    M.
    Sì, è arrivato ieri. Tutte le informazioni sono nel file che ti ho mandato. Devi spedirgli un sms con scritto “Ciao, volevo solo sapere come stavi, un abbraccio. Mamma”; dopodiché sarà lui a cercarti non appena potrà farlo in modo discreto.
    Tutto chiaro?
    Io
    Per il momento. Letto il file mi farò un'idea più precisa della situazione
    M.
    Bene. Buon lavoro
    Io
    Grazie

    19:07

    Il file passatomi da Manager era ad unica lettura: mano a mano che scorrevo il cursore righe e immagini superate svanivano, dovevo fare attenzione a memorizzare tutto e ad annotarmi le info principali.

    La principessa in pericolo, o presunto tale, aveva 25 anni ed era uno schianto.* Rossa, alta, corpo da modella, laureata in lingue fino a un mese fa lavorava nell'ufficio pubbliche relazioni della società di Manager.

    Il suo nuovo fidanzato, hacker, era davvero interessante. Ad un passo dal diventare sacerdote, scappò la notte prima di prendere i voti. Poi un buco di tre anni, niente di niente in nessun database, neanche una multa per eccesso di velocità, letteralmente volatizzato per poi ricomparire a tre anni di distanza nello scandalo esploso proprio a causa delle informazioni da lui divulgate sul reale assetto proprietario di nota multinazionale. Sei mesi dopo l'incontro in circostanze ignote con principessa, poi la fuga per New York.

    Ma ciò che mi stupì più di tutto fu leggere i dati relativi al mio uomo sul campo: ex collega di principessa, nonché amico intimo da lunga data, era stato incaricato da Manager di recarsi dalla nipote, con la scusa di essere stato appena licenziato e di aver bisogno del conforto della sua amicizia. Che copertura del *****, pensai.

    20:04

    Ricevetti la video chiamata di ex collega, o meglio, io potevo vederlo, ma non viceversa.
    Era in un vasto e affollato bagno di un locale.
    “Qui è tutto una grande festa, ora stiamo bevendo un aperitivo prima di recarci al ristorante”
    “Perché è tutto una grande festa?“
    “Nel senso che senti la loro gioia. Voglio dire, loro sono veramente felici. Non capisco perché suo zio si preoccupi tanto. E comunque lei non tornerà mai”
    “Dimmi di hacker”
    “Lui è il migliore. È la luce”
    “Sei ubriaco?”
    “Un po', ma non c'entra. Stiamo entrambi perdendo tempo detective, qui non c'è proprio niente che non va”
    “Ma tutti quei soldi da dove diavolo li prendono? Lavorano?”
    “Certo che lavorano... oops arriva un amico di hacker, allora tutto a posto mamma, dai adesso lasciami andare che mi aspettano. Un bacio. Salutami papà”
    Per quanto apparentemente rassicurante, quella telefonata mi lasciò addosso come un senso d'inquietudine.

    20:07

    Avevo bisogno di chattare con Sonia.

    Io
    Ciao bella bionda
    Sonia
    Dammi solo un minuto fustacchione

    Intanto le passai l'indirizzo dell'attico di Manhattan.

    S.
    Che devo farci?
    Io
    Mi serve il codice per l'accesso alla mappatura degli IP di zona
    S.
    Mmm...
    Io
    Not easy?
    S.
    Not fast. Ci risentiamo domani mattina detective
    Io
    Così tanto?
    S.
    Ho bisogno di parlare direttamente con una persona che non posso incontrare prima di domani mattina, ammesso e concesso ti debba una spiegazione
    Io
    Verso che ora bambola?
    S.
    Intorno alle undici reprobo, ti diverti vero?
    Io
    Ah, ma fottiti
    E scoppiai a ridere.

    In effetti ero abbastanza eccitato, e sì mi stavo divertendo. Intanto una cosa la potevo fare: controllare i tabulati del cellulare di principessa, per scoprire che da quando si trovava a Manhattan non aveva mai effettuato una sola telefonata. Ne aveva ricevute diverse e risposto solo a quella di ex collega.
    Per quanto concerne hacker sembrava non possedere cellulare, non esisteva una sola utenza intestata a suo nome. Il che mi sembrava impossibile, quindi due erano le cose: o effettivamente non lo possedeva, da escludere, oppure era talmente bravo da renderlo invisibile.

    21:14

    Ero così assorbito dall'indagine che mi ero scordato persino di cenare, fui distolto solo dall'irruzione di Juri.
    “Ciao brutto coglione, che si dice?”
    “Ho da fare... no ehi! Porta quel cannone fuori di qui che devo studiare tutta la notte! Cos'è quel pacco?”
    “Per te”
    “Ma che dici?”
    “Si, l'hanno recapitato ora”
    “Alle 9 di sera?! Ma chi?”
    “Bo' era vestito come qualcuno della Fedex”
    Mi alzai, strappai il pacco dalle mani di Juri e lo soppesai. Era piuttosto pesante. Nessuna traccia del mittente. Lo aprii con le dita che mi tremavano leggermente. All'interno c'era un casco collegato ad un cavo terminante in un fire wire. Trovai anche un biglietto con scritto: “Per conoscere la vera gioia”
    “Pazzesco”
    Esclamai.
    “Ti lascio al tuo nuovo giocattolo, io esco. Ti passo a trovare quando torno se ti trovo ancora sveglio”
    “Sono certo che mi ci troverai”

    Pur avendo capito che hacker e il suo gruppo erano risaliti a me dal cellulare di quell'idiota di ex collega, non potei fare niente di diverso dal collegare il casco al computer e indossarlo.
    Dopo alcuni secondi partì una sequenza di suoni e come uno sbuffo di vapore mi inondò le narici, la mia mente di colpo diventò eterea. All'inizio fu una sensazione di puro panico e terrore, strabiliato venivo risucchiato in un tunnel di luci caleidoscopiche, finché il panorama non si stabilizzò in un ambiente più tranquillo, fatto unicamente di giallo. Fu impossibile per me rendermi conto che erano passate quasi tre ore da che avevo indossato il casco.
    Quindi partì la musica.
    Ma non era come ascoltarla, si trattava infatti di un'esperienza totalmente diversa. Era piuttosto come farne parte. In quel cielo cibernetico apparve un timer che contava il tempo della canzone.
    Al minuto 2:36, nel momento più favoloso di quella musica, scorsi hacker avanzare verso di me.


    TUTTI I DIRITTI RISERVATI.

  2. #2

    Predefinito Aggiornamento e racconto su misura in regalo!

    Cari utenti di Forumlibri,


    sperando di farvi cosa gradita desideravo informarvi sull'andamento di "E-Detective". Il libro, per tutti e 5 giorni di promozione in cui era possibile scaricarlo gratuitamente, è rimasto al primo posto della classifica bestseller gratuiti di Amazon, con oltre 600 download, grande soddisfazione quindi.

    Terminata la promozione, dal momento che questo è un mondo difficile difficile e anche tirchio (il libro costa appena 2 euro e 60), i risultati delle vendite non sono iniziati in modo soddisfacenti, ma siccome credo fermamente in "E-Detective" e nelle sue potenzialità ho deciso di attivare una promozione, che durerà fino a lunedì, chiunque acquisterà una copia di "E-Detective" riceverà in regalo un racconto su misura scritto dal sottoscritto, perdonate il gioco di parole.

    Tutti i dettagli qui:

    Le sfide della creatività

    SCATENATEVI!
    Ultima modifica di Resp; 07-26-2013 alle 03:04 AM.

  3. #3

    Predefinito "Il Levriero con la pistola" in omaggio fino a domenica!

    Amici di forumlibri,

    terminata la promozione del racconto su misura ecco che ne parte un'altra. Settimana prossima pubblicherò il libro "Il Levriero con la pistola" (di che si tratta? googlate e lo scoprirete, oppure visitate Le sfide della creatività così da avere la possibilità di leggere pure il primo capitolo in anteprima), ad ogni modo chiunque acquisterà una copia di "E-Detective" (all'esorbitante cifra di 2 euro e 60) prima di domenica, mandandomi una e mail a renatoesposito78@gmail.com con nell'oggetto "libro in omaggio", riceverà l'ebook in regalo.

    Spero vi piaccia!!

    A presto

  4. #4

    Predefinito Il levriero con la pistola

    Cari amici,

    ho preso la decisione in queste torride giornate di sfornare, letterariamente parlando, il possibile e l'impossibile. Da ieri è disponibile su Amazon al prezzo di 1 Euro "Il Levriero con la pistola" Di che si tratta? Here, con anteprima primo capitolo annesso... e dopo il primo capitolo non spostate il mouse perché ho altre succose anticipazioni! Che la forza sia con noi.

    P.S. Per chi non lo sapesse non bisogna avere per forza un kindle per leggere i miei e-book, basta scaricare l'app gratuita disponibile per pc, smartphone, tablet, direttamente da Amazon.

    Copertina libro:



    Libro completo disponibile (e dove potete leggere anche l'anteprima) su: Il levriero con la pistola eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store




    Ed ora le anticipazioni:

    Nel giro di qualche giorno pubblicherò la sceneggiatura di un film ambientato nel 1944 in Valsugana durante il periodo delle lotte partigiane. Non si tratta di un romanzo, ma appunto di una sceneggiatura, per chi non ne ha mai letta una sarà una piacevole occasione per conoscere questo tipo di scrittura e per gustarsi una bella storia.


    Copertina here: Le frontiere di Renato Esposito


    Bene, finito? Assolutamente no, innanzitutto perché ho preso la decisione di dare un seguito a "E-Detective" (e se non sapete ancora cos'è, o peggio ancora non lo avete ancora comprato, mi indignerei moltissimo), anche se ancora ci vorrà qualche mese, ma prima di ciò ho intenzione di terminare un romanzo folle che iniziai a scrivere quando vissi a New York, intitolato "Le avventure di un debosciato". Non ci credete che è folle? E va bene, tra un paio di giorni posterò in anteprima assoluta il primo capitolo!! A presto.

  5. #5

    Predefinito "Il levriero con la pistola" gratis per 2 giorni!

    Carissimi,

    desideravo informarvi che fino a lunedì potrete scaricare "Il levriero con la pistola" gratis, tanto più che il libro merita ;-)


    Il levriero con la pistola eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

    Sto inoltre preparando l'edizione cartacea di "E-Detective", la cui sistemazione di paragrafi etc per un qualche bug che si deve essere inserito nel file a rendermi più difficile una vita già complicata mi sta facendo impazzire, ad ogni modo appena sarà in vendita lo notificherò.

    Tra l'altro ho un nuovo sito, spero vi piaccia:

    Homepage

    Buon week end!

  6. #6

    Predefinito Le Avventure di un Debosciato

    Ciao stupendi,

    è con immenso piacere che annuncio l'inizio di una grande viaggio letterario: "Le avventure di un debosciato"

    Trattasi di un romanzo totalmente folle in cui l'unica regola è che non ci sono regole iniziato alcuni anni fa, quando vissi a New York, dove infatti il libro è ambientato.

    Verrà pubblicato a capitoli, con scadenza settimanale, su Amazon, al prezzo di 99 centesimi l'uno (sì lo so che la cifra è altissima, ma io voglio diventare ricco e famoso esattamente come il protagonista del libro, quindi andate simpaticamente a farvi fottere voi e la vostra parsimonia), però il primo numero è gratis!

    Le Avventure di un Debosciato n°1 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

    P.S. Vi devo ricordare che non è necessario possedere un Kindle per leggere il libro? Che basta cliccare su "Applicazioni di lettura Kindle gratuite" presente nella stessa pagina che vi ho linkato per leggerlo in qualsivoglia supporto desiderate (pc, smartphone, citofono, pacchetto di caramelle, alabarda spaziale, etc...)? Ve lo devo ricordare? No, vero?

  7. #7

    Predefinito Le Avventure di un Debosciato in top nella classifica Amazon

    Carissimi!

    Nel momento in cui sto scrivendo questo post il primo numero de "Le Avventure di un Debosciato" è al 29simo posto della classifica degli ebook gratuiti più scaricati di Amazon, aiutatemi a farlo salire in vetta, è GRATIS e basta un click. GOGOGOGOGOGOGOGOGO

    Le Avventure di un Debosciato n°1 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

  8. #8

    Predefinito Online il secondo capitolo di "le avventure di un debosciato"

    Salve esimi,


    breve aggiornamento per informarvi che è appena uscito online "Le Avventure di un debosciato n°2", scaricabile in un click qui Le Avventure di un Debosciato n°2 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

    In questo capitolo il nostro eroe Donato Zeno precipitato, nel vero senso della parola, a New York, è alla ricerca di alcol, donne e Gaetano, il suo unico contatto statunitense, un tossico fuggito dall'Italia cinque anni prima e approdato nella grande mela nuotando a rana.

    Stay tuned!

  9. #9

    Predefinito Gratis per 5 giorni!

    Il secondo capitolo di "Le Avventure di un Debosciato" in promozione, per 5 giorni lo potete scaricare gratis al seguente link:

    Le Avventure di un Debosciato n°2 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

    Non avete idea di cosa vi aspetta...

  10. #10

    Predefinito Le Avventure di un Debosciato n°3

    Tutti i diritti riservati.



    Qualsiasi riferimento a fatti, cose, persone o società è puramente casuale o da intendersi a scopo satirico.


    3






    Juan, il contatto per il posto letto che mi diede quel tossico di Gaetano, mi accolse con un bello spinello di marijuana in bocca. Inutile dire che la casa era così schifosa da rasentare l'invivibile.
    L'unico elemento degno di attenzione si trovava in bagno, dove Juan aveva collocato, per chissà quale ragione, un sofisticato sensore acustico che quando percepiva due battiti di mani consecutivi attivava lo scarico dell'acqua.
    "Guarda"
    Mi disse dopo essersi fatto una bella pisciata davanti ai miei occhi.
    Clap. Clap.
    Woosh.
    "Bello"
    Aggrottai la fronte.
    La cucina era una macchia grigia e marrone intervallata da un tavolo largo quanto uno sgabello.
    Ho capito che mi toccherà mangiare in camera, dedussi con freddezza.
    Poi fu il turno della mia stanza.
    Era forse la parte migliore di quanto visto fin lì, non fosse stato che la parete in corrispondenza dell'esterno era martoriata da, neanche crepe, piuttosto lacerazioni talmente larghe e profonde che quando soffiava il vento le pezze nere, tanto tempo fa tende bianche, sventolavano nonostante le finestre fossero ben chiuse… un effetto piuttosto curioso, dovetti ammettere dopo il primo spiffero.
    Juan, un domenicano con diversi precedenti penali e i capelli a spazzola, mi passò gli ultimi tiri rimasti dello spinello di marijuana, della quale era particolarmente ghiotto; ragion per cui quando accettai di farmi quella fumata per non pensare allo schifo in cui mi sarebbe toccato vivere da lì fino a quando non fossi diventato ricco e famoso con l'ausilio delle mie sole forze, l'invidia morbosa con la quale mi guardò gli fece cascare un filo di bava sul pavimento.
    Alla vista di quello spettacolo mi sentii toccare dallo sconforto vero ma, per fortuna o purtroppo, l'erba era potente e mi protesse da tutte le cazzate che Juan si sentì in diritto di profilarmi nella mezz'ora successiva, quella cioè prima del momento in cui avrei dovuto recarmi al ristorante.
    "Per me tu sei mio amico" mi diceva guardandomi di sbieco. "Perché sei amico di Gaetano e Gaetano è come un fratello per me. Sta dentro il mio cuore."
    Si batté il pugno chiuso nel petto due volte.
    Speriamo che non scatti il sensore nel bagno, pensai; questo per dire con quale attenzione stessi seguendo i suoi discorsi.
    "Una sola cosa per me conta: ed è che tu vada d'accordo con Raphael"
    "Nessun problema"
    La droga mi aveva reso conciliante.
    "Chi è Raphael?"
    Mi ricordai, tuttavia, di chiedergli.
    "Vieni che te lo presento"
    Mi condusse tutto fiero nella sua camera e, miei adorati compagni di mondo, se prima avevo nutrito della legittima repulsione nei confronti della mia, quella di Juan non aveva neppure quattro pareti, ma tre: sembrava di trovarsi dentro ad un'angusta piramide di merda. Ero così stupefatto che per un po' mi scordai perfino di Raphael.
    Ma non se ne scordò Juan che esclamò con aria di importanza, indicando un punto vuoto davanti a sé.
    "Raphael ti presento il nuovo coinquilino"
    Superfluo aggiungere che oltre a noi due non c'era nessun altro nella "stanza".
    Fissai perplesso Juan.
    Juan fissava perplesso me: non capiva come mai indugiassi tanto a stringere la mano di Raphael, e la cosa lo rabbuiava sempre di più.


    Continua a leggere su Amazon! In promozione gratuita per 4 giorni!

    Le Avventure di un Debosciato n°3 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store



    In questi giorni sono stati scritti alcuni articoli su "Le Avventure di un Debosciato", riporto di seguito un paio di link per chi fosse interessato:

    “Le Avventure di un Debosciato”, ebook in adozione (per un pubblico adulto) | Storia Continua

    Le avventura di un debosciato | Cultura e Culture

    Stay tuned!

  11. #11

    Predefinito 4° appuntamento con "Le Avventure di un Debosciato"

    Ciao leggiadri,


    continua inarrestabile, anche in questi giorni per molti di voi feriali, la pubblicazione delle galvanizzanti storie di Donato Zeno. Riuscirà il nostro eroe a pagare l'affitto della grotta? La fine del mese si avvicina, e il perfido Josè era stato molto chiaro:"Se entro la mezzanotte del trenta non pagherai l'affitto… ti mangio!" Ma come fare se tutti i soldi guadagnati al ristorante "Buon appetitto" (la doppia "t" non è casuale) vengono puntualmente rigirati alla libera professionista del piacere Melinda in cambio di prestazioni?

    Lo scoprirete solo leggendo "Le Avventure di un Debosciato n°4", in promozione gratuita per i prossimi 2 giorni! Le Avventure di un Debosciato n°4 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

    Intanto di seguito un piccolo assaggio!

    Che la bellezza sia con voi, a presto!



    Renato Esposito




    LE AVVENTURE DI UN DEBOSCIATO




    Tutti i diritti riservati.



    Qualsiasi riferimento a fatti, cose, persone o società è puramente casuale o da intendersi a scopo satirico.



    4.





    “E poi umpf…come...gorfh… facesti…slurp…a trovare lavoro...spah…”
    Mi chiese Taylor, la mia splendida diciassettenne mozzafiato, con la bocca piena: il Viagra aveva ripreso a fare effetto.
    “Perché alla fine, bella mia, tutti ottengono quello che vogliono, specialmente quando non lo vogliono. O, come dice un proverbio delle mie parti…" fui costretto a prendermi una pausa, per quanto gradevole. "…chi cerca trova!"
    Ebbi cinque secondi di gioia.
    “Ma, d’altronde, cosa vuoi capirne tu che l’unica cosa che hai mai cercato in vita tua sono stati i cazzi”
    Divento sempre un po’ rude, dopo.
    “Eh già”
    Cinguettò Taylor.
    Voglio bene a Taylor.
    È simpaticissima.

    Anyway… andò così: la mattina seguente ai miei infruttuosi tentativi mi alzai di buon' ora per uscire prima che Juan e José si svegliassero, (i due "adorabili" cuginetti si erano addormentati nella stessa “stanza”) in modo da driblare eventuali tentazioni e o obblighi di sballo; tra l’altro la sera prima le avevo buscate da José per non essere riuscito a trovare lavoro….ed a nulla erano valse le mie giustificazioni, va be', la vita è dura, si sa.
    Cammina, cammina, neanche troppo, mi imbattei in un ristorante italiano, che a Manhattan sbucano come la merda dal culo di un sano, ed entrai. Erano circa le dieci e il locale era praticamente vuoto, ad eccezione del barista cieco, che quindi non mi vide, e del manager seduto ad uno dei tavoli intento ad esaminare un registro con aria indaffaratissima. Quando cautamente mi avvicinai, notai che il registro era aperto su una pagina bianca.
    “Che ***** vuoi?”
    Mi chiese il manager non appena avvertì un corpo estraneo accanto a sé, senza neppure girarsi.
    Ci risiamo, pensai, e già avviato verso la porta, gli buttai comunque…
    “No, niente, stavo cercando lavoro come cameriere, ma non importa…”
    Si alzò di scatto e mi venne incontro.
    “Carissimo!” esclamò prendendomi a braccetto. “Vieni, vieni, accomodati, cosa sei? Italiano?”
    Io, confuso da tutta quella gentilezza, riuscii a malapena a balbettare un sì.
    Mi invitò a sedere con gesti enfatici.
    “Vuoi un caffè? Lungo, corto, espresso, con una spruzzatina di sambuca magari...”
    Mi chiese premuroso.
    Io, che in vita mia, non sono mai riuscito a rifiut … ma sì, lo sapete già.
    “Vada per la sambuca, ma non troppa che sono a digiuno”
    “Pitch!” urlò al barman. “Un espresso con sambuca!”
    “Arriva!”
    Rispose prontamente ed entusiasta il cieco Pitch rivolto ad un quadro.
    “Allora!” si sfregava le mani il manager guardandomi tutto contento. “Hai qualche esperienza come cameriere?”
    “No, nessuna.”
    “Bravo, bravo!”
    Non faceva perdere un colpo al suo entusiasmo Geri, all’anagrafe Giovanni, ma che da quando aveva messo piede negli Stati Uniti si era americanizzato il nome: a New York è una consuetudine di quasi tutti i manager di ristorante.
    “E di vini te ne intendi un po’?”
    “Oh, sì” annuii vigorosamente. “Anzi deve sapere che sono una specie di alcolizzato”
    Insomma mi prese.


    CONTINUA A LEGGERE Le Avventure di un Debosciato n°4 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store

  12. #12

    Predefinito News!

    Ciao compagni di viaggio,


    dopo una breve fuga al mare eccomi di nuovo pronto a deliziarvi con della geniale e genuina letteratura.


    Tanto per cominciare il consueto aggiornamento con "Le Avventure di un Debosciato", è appena uscito il n°5, questa volta i giorni di promozione gratuita saranno solo 2, cioè oggi e domani, a buon intenditore poche parole. Cosa leggerete in questo numero? La partita di poker più emozionante nella storia della letteratura, con in palio la vita!

    Le Avventure di un Debosciato n°5 eBook: Renato Esposito: Amazon.it: Kindle Store


    E adesso un'importante anteprima! Prossimamente, credo intorno a settembre, pubblicherò tramite un editore un giallo a puntate che vi prometto sarà assolutamente sbalorditivo, appena ho la data di lancio vi informerò con maggiori dettagli.

    Buona lettura!

  13. #13

    Predefinito Articolo su nuovo progetto

    Ciao a tutti,


    vi linko l'intervista sul giallo a puntate di cui vi ho accennato nel precedente post. Ancora non so la data certa di uscita, ma spero che vi stuzzichi la curiosità!

    logus mondi interattivi: Febbre Rosa: Carla Cristofoli intervista l'autore

  14. #14

    Predefinito Febbre rosa out lunedi' 2 settembre!

    Ufficializzata l'uscita di "Febbre Rosa" , un giallo pubblicato in 15 puntate settimanali dalla casa editrice Logus e che vi lascerà senza fiato. Da lunedì 2 settembre il primo numero "Delitto nella notte" in tutti i migliori ebook store!

    Non mancate!

    Per saperne di più visitate la pagina facebook del libro, a presto!

    https://www.facebook.com/pages/Febbr...56609367875737

  15. #15

    Predefinito Prima uscita di Febbre Rosa

    Da oggi è disponibile il primo numero di Febbre Rosa al prezzo lancio di 49 centesimi, un giallo in 15 uscite settimanali edito da Logus, in tutti i migliori ebook store.

    Una mattina Veronica, di appena sedici anni, viene trovata strangolata nel suo letto. L’indagine è affidata all’ispettore Massimiliano Riperti, padre di Camilla una compagna di classe della vittima che, determinata a scoprire l’identità dell’assassino, dovrà vincere la battaglia contro il suo animo introverso per trasformarsi in una ragazza coraggiosa e intraprendente. È l’inizio di un’indagine a doppio binario che a mano a mano che svelerà la parte nascosta del mondo di Veronica, distruggerà tragicamente le vite dei protagonisti.

    Buona lettura!

    Renato Esposito

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Esposito, Marco - Separiamoci
    Da Baldassarre Embriaco nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-15-2013, 03:26 PM
  2. De Maria, Renato - Paz
    Da El_tipo nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 09-20-2012, 07:49 PM
  3. De Maria, Renato - La prima linea
    Da Minerva6 nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-17-2012, 02:09 PM
  4. Renato Zero
    Da Dory nel forum Musicando parlando discutendone
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 10-03-2010, 07:42 PM
  5. Fucini, Renato - Le veglie di Neri
    Da Dallolio nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-08-2008, 07:06 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •