Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 6 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 76 a 90 di 105

Discussione: Un libro che mi rimarrà sempre incomprensibile........

  1. #76
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11875
    Thanks Thanks Given 
    506
    Thanks Thanks Received 
    545
    Thanked in
    267 Posts

    Predefinito

    Forse lo sapete già, io ho un pessimo rapporto con Kafka. La metamorfosi mi ha fatto senso e tutt'ora non credo di averla capita (ma non lo rileggerò MAI) ci ho riprovato con il Processo e non è andata meglio.

    Altro libro considerato dai più bellissimo ma non compreso da me è La mia Africa della Blixen.

  2. #77
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2010
    Località
    Kanyakumari
    Messaggi
    2227
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Cavolo pensavo di avere 2 o 3 libri indigesti... ma ultimamente ho letto L'arcobaleno della gravità di Pynchon e i libri che prima ritenevo ostici sono diventati scorrevolissimi, a discapito di questo malloppo per il quale ho stretto i denti fino alla fine, l'ho trovato decisamente ben scritto, originale e acuto... ma non ci ho capito un cavolo!!!!!!! proprio niente!!!!!!! nemmeno andando a cercare le recensioni su internet dopo, persino il riassunto su wikipedia mi manda in crisi!!!!

  3. #78
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    greene brian - l'universo elegante

    ecco uno di quei libri, che mai potrò capire -in un verso- causa la limitatezza della mia cultura matematica.

    per assurdo, però, lo sento familiare quasi come l'avessi scritto io, in quanto sento dentro di me i concetti che espone.

    sarà una questione di teoria ondulatoria, che accomuna me con queste leggi della fisica in una stessa vibrazione ...
    come tutti, del resto, solo che molti non lo percepiscono, e considerano questi livelli della fisica, affini alla filosofia, quasi alla stregua di fantascienza.

    l'ho letto e riletto, impuntandomi ogni volta più caparbiamente su formule astruse e metafore per poveri profani.
    e sempre ho tratto maggior chiarezza sui miei pensieri relativi all'universo.
    un vero paradosso: ricavare chiarezza nella propria visione del mondo, tramite letture che non capisco.

    un po' come mi accade, parallelamente, con le sacre scritture ...

    sono dunque questi i miei due universi paralleli ?!?

  4. #79
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4195
    Thanks Thanks Given 
    12
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    5 Posts

    Predefinito

    nessun dubbio, Quella c@#$ata di "Ti con Zero" di Calvino. 150 pagine di nonsense assoluto. I peggiori 11 euro della mia vita.

  5. #80
    Victorian Lady
    Data registrazione
    Feb 2008
    Località
    Hobbiville, La Contea
    Messaggi
    1155
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    "Il vecchio e il mare" di Hemingway. Mi fa venire l'orticaria solo a ripensarci!

  6. #81
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Il giuoco delle perle di vetro, di Hesse.

  7. #82
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3569
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito

    Il Lupo nella Steppa.
    C'è chi lo adora come un Siddharta 2 e chi non lo ritiene utile nemmeno come supporto per la polvere.

    Personalmente dovrei rileggerlo ma me lo ricordo di una piattumanza orticosa.

  8. #83
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4195
    Thanks Thanks Given 
    12
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    5 Posts

    Predefinito

    sottoscrivo, lo avevo rimosso. Grazie a dio l'ho rivenduto il giorno dopo e ho recuperato 5 euri.

  9. #84
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    150
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    leggendo i vostri ultimi post mi è venuto in mente Calvino: Se una notte d'inverno un viaggiatore una tortura o una lettura? buona la prima

    e sempre leggendovi, a proposito di Kafka, a me piace,gli devo molto. anni fa l'ho usato come terapia per smettere di fumare. In particolare La metamorfosi, Il castello e il processo. letti e riletti una ossessione per scacciarne un'altra ma ha funzionato

  10. #85
    maredentro78
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da darida Vedi messaggio
    leggendo i vostri ultimi post mi è venuto in mente Calvino: Se una notte d'inverno un viaggiatore una tortura o una lettura? buona la prima

    e sempre leggendovi, a proposito di Kafka, a me piace,gli devo molto. anni fa l'ho usato come terapia per smettere di fumare. In particolare La metamorfosi, Il castello e il processo. letti e riletti una ossessione per scacciarne un'altra ma ha funzionato
    Stra-quotoooo per quello di Calvino!

  11. #86
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2010
    Località
    Toscana
    Messaggi
    1576
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    15
    Thanked in
    10 Posts

    Predefinito

    L'ultima riga delle favole di Massimo Gramellini....buio pesto,lasciato a metà

  12. #87
    Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Reggio Calabria
    Messaggi
    60
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da velmez Vedi messaggio
    Cavolo pensavo di avere 2 o 3 libri indigesti... ma ultimamente ho letto L'arcobaleno della gravità di Pynchon e i libri che prima ritenevo ostici sono diventati scorrevolissimi, a discapito di questo malloppo per il quale ho stretto i denti fino alla fine, l'ho trovato decisamente ben scritto, originale e acuto... ma non ci ho capito un cavolo!!!!!!! proprio niente!!!!!!! nemmeno andando a cercare le recensioni su internet dopo, persino il riassunto su wikipedia mi manda in crisi!!!!
    Ti capisco perfettamente. Procurati "A silent extinction. Saggio su «L'arcobaleno della gravità» di Thomas Pynchon", di Marco Trainini (Arcipelago Edizioni). Vedrai che ti sarà utilissimo, illuminante direi...

  13. #88
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2014
    Località
    Tra il fuoco e il mare
    Messaggi
    129
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Baricco - Emmaus

    Adoro Baricco ma questo libro è stata una delusione clamorosa per me.
    Pieno di confusione, stereotipato, vuoto.. una trama che non ho capito fino in fondo.
    Essendo un libro breve, l'ho letto in tre giorni e mi sono tolta il " male " subito, se fosse stato piu' lungo l'avrei abbandonato sicuramente.
    Questo è il libro che mi risulta piu' incomprensibile, sto ancora aspettando di leggere il finale, credo se ne sia dimenticato.

  14. #89
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2013
    Località
    Rocken, nei pressi di Lutzen
    Messaggi
    121
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da darida Vedi messaggio
    leggendo i vostri ultimi post mi è venuto in mente Calvino: Se una notte d'inverno un viaggiatore una tortura o una lettura? buona la prima
    E' metaletteratura, non è un libro semplice da apprezzare, molto sperimentale. Uno dei contributi più geniali del nostro '900 al postmodernismo.

  15. #90
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1369
    Thanks Thanks Given 
    59
    Thanks Thanks Received 
    83
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Vangoggha Vedi messaggio
    Baricco - Emmaus

    Adoro Baricco ma questo libro è stata una delusione clamorosa per me.
    Pieno di confusione, stereotipato, vuoto.. una trama che non ho capito fino in fondo.
    Essendo un libro breve, l'ho letto in tre giorni e mi sono tolta il " male " subito, se fosse stato piu' lungo l'avrei abbandonato sicuramente.
    Questo è il libro che mi risulta piu' incomprensibile, sto ancora aspettando di leggere il finale, credo se ne sia dimenticato.
    L' episodio di Emmaus è noto. Due seguaci di Gesù, uno dei quali si chiama Cleopa, si imbattono in un tale che fa tutta la strada con loro. Si parla della crocifissione, lo sconosciuto cita e interpreta le Scritture, i due alla fine lo ospitano nella loro casa di Emmaus. Solo durante la cena Cleopa e l' altro riconoscono in lui Gesù risorto. Perché non se ne sono accorti prima? Hanno fatto un cospicuo percorso con quell' uomo: come mai non l' hanno riconosciuto? Luca, l' unico evangelista che narra per filo e per segno questa storia, lo dice con chiarezza: gli occhi di Cleopa e del suo compagno erano assoggettati ad abitudini visive che li rendevano ciechi. Emmaus è appunto un libro su com' è difficile vedere davvero, in tutti i tempi e in questo nostro tempo.

Discussioni simili

  1. Musso, Guillaume - Chi ama torna sempre indietro
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 10-06-2010, 02:47 PM
  2. Le immagini inserite non sempre compaiono. Come mai?
    Da Dorylis nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-30-2008, 10:23 PM
  3. Nesi, Edoardo - Per sempre
    Da an.bal nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-27-2008, 08:07 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •