Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Motorman

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Ohle, David - Motorman. Un romanzo ancora più strano

  1. #1
    Vukodlak Mod
    Data registrazione
    Apr 2009
    Località
    Marino (RM)
    Messaggi
    2192
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Ohle, David - Motorman. Un romanzo ancora più strano

    Se "Guerre Stellari" ha la sua "Minaccia Fantasma", anche "L'Era di Sinatra" ha avuto il suo prequel. E se vi era sembrato assurdo il primo romanzo, preparatevi. Non era niente in confronto a "Motorman", apparso negli Stati Uniti nel 1972 e ripubblicato nel 2004. Protagonista è il giovane Moldenke, che ha già quattro cuori di pecora, e vive in un mondo allucinato dove si trapiantano parti del corpo a volontà, uomini gelatinosi sono ridotti a schiavi e burocrati isterici si accaniscono sulle forniture luce/gas di cittadini ignari. L'universo creato da David Ohle è un mix inquietante tra un Burroughs disintossicato (ma rimasto sotto) e un Kafka ossessionato dal meteorismo e dal muco. Il tutto legato da qualcosa di inspiegabile, alieno, banalmente spaventoso.

    In questo romanzo troviamo Moldenke, un personaggio che ricorda attraverso dei flashback la sua vita da addetto ai banani in un giardino tropicali, al suo lavoro si assaggiatore di insetti, fino alla partecipazione alla finta guerra dove riporta vere ferite. Il suo è un mondo guasto, forse distrutto da qualche catastrofe di cui possiamo solo immaginare lo svolgimento, dove uno pseudo regime di burocrati ha sostituito il lavoro delle persone con quello di esseri artificiali chiamati gelatinosi, sottoposti a schiavitù e privi di ogni diritto. Qui Moldenke lascerà la sua casa per tentare di raggiungere la campagna, dove potrà aggiustare i suoi cuori di pecora trapiantati. I continui passaggi dalla storia in corso ai flashback scollegati e la corrispondenza tra i vari personaggi rendono la lettura difficoltosa, ci troviamo di fronte ad un romanzo a tratti privo di senso ma non per questo sgradevole. Un anticipo di quella fantascienza umoristica e satirica che troveremo poi in Adams e in Dick. Non male.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Wallace, David Foster - Una cosa divertente che non farò mai più
    Da raskolnikoff nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 25
    Ultimo messaggio: 08-27-2018, 10:20 PM
  2. La donna più bella e l'uomo più bello...
    Da Dallolio nel forum Salotto letterario
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 07-11-2013, 11:37 AM
  3. I libri più pessimisti e più ottimisti
    Da Dallolio nel forum Salotto letterario
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 01-23-2011, 06:25 PM
  4. Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 08-08-2010, 12:03 PM
  5. Roth più amato dagli uomini? Lessing più amata dalle donne
    Da elisa nel forum Salotto letterario
    Risposte: 12
    Ultimo messaggio: 04-08-2008, 04:46 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •