Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 5 di 7 PrimoPrimo 1234567 UltimoUltimo
Mostra risultati da 61 a 75 di 95

Discussione: Genere Fantascienza : parliamone

  1. #61
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da LAURENT_ZAI Vedi messaggio
    alcuni mi sono indigesti non sono riuscito a finirli come il romanzo di Sturgeon
    Veramente non l'hai ultimato?? Anche io l'ho trovato piatto e leggero ma sono arrivato fino in fondo!!
    Laurent, permettimi, riprendilo assolutamente; le ultime 20 pagine sono geniali, colpi di scena uno dietro l'altro, un finale crudelissimo e stupefacente! Le ultime pagine ripagano dello sforzo!

  2. #62

    Predefinito

    Lo rimetterò in coda , capirai non sono arrivato neanche a metà, ormai però la coda è lunga, ho davanti almeno una 70ina di libri. Cmq, devo iniziarlo di nuovo , lo lessi un paio d'anni fa.

  3. #63
    Senior Member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Messaggi
    530
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Mitici, grazie mille per i consigli, mi divertirò tantissimo a cercarli Sto già guardando tutte le varie edizioni in cui sono usciti questi libri da noi
    Le saghe troppo lunghe mi spaventano un po', ma siccome i temi sono interessanti cercherò di reperire anche queste : )

    Citazione Originariamente scritto da LAURENT_ZAI Vedi messaggio
    Invasioni aliene : Non bisogna andare molto lontano a me è piaciuto molto la saga di Halo
    Si tratta proprio del videogioco?


    Citazione Originariamente scritto da Des Esseintes Vedi messaggio
    "Fiori per Algernon" di Keyes. A mio parere il piu' bel racconto SF di sempre. Il racconto e' stato anche allungato in romanzo.
    Questo ho scoperto di averlo! Nella raccolta "Le meraviglie del possibile"

  4. #64

    Predefinito

    Vedi, a volte si ha la necessità di andare a prendere sulla propria libreria un libro corposo, completo , intenso , profondo e poi invece ci sono dei periodi dove si vuole una lettura che non abbia risvolti introspettivi , che sia leggera.
    La saga di Halo è appunto quest'ultima lettura, una lettura scorrevole , che non impegni troppo ma al tempo stesso avvincente, io ho trovato questo ciclo veramente entusiasmante, la classica space opera dove il futuro è quello che ci si aspetta con alieni e fantasmagoriche battaglie per la galassia.

    cronologia di lettura:

    Contatto su Harvest

    Il Protocollo Cole

    La Caduta di Reach

    Il Primo Attacco

    Flood

    I Fantasmi di Onyx



    Sempre che tu riesca a trovarli, hanno avuto un tale successo che non esistono più in libreria.

  5. #65

    Predefinito

    Appena tornato dalle vacanze, solo 3 libri letti , ma sono rimasto soddisfatto. Partiamo dal più soft, LA SCOMPARSA DEL RIMFIRE , di Z. Hughes, non un capolavoro ma sicuramente un buon romanzo, scorrevole e avvincente, una piacevole lettura. Voto 6.5
    Proseguiamo con una vera rivelazione per me questo MORIRE PER VIVERE di J. Scalzi , bellissimo , forse avrà similitudine con il libro di Haldeman Guerra Eterna , forse si sarà ispirato al romanzo di Heinlein, Fanteria dello Spazio , ma ragazzi , un romanzo con in primo piano tanta umanità ed uno sfondo , anche se non tanto , di una fantascienza nuova. Bello, bello. Voto 9

    Terzo libro un classico della fantascienza come NON - A di Van Vogt , che devo dire , cosa cerca un lettore di sf ?? Di essere sorpreso , ammaliato e sospinto nel più profondo del cosmo, senza badare al rispetto scientifico e questo romanzo , seppur nello stile confuso e rozzo di Vogt , ci riesce. Meraviglioso. Voto 9

  6. #66

    Predefinito

    Rieccomi , questa volta per recensire un romanzo di uno degli autori più antichi della letteratura fantascientifica, Edward Elmer " Doc " Smith.

    Il ciclo in questione è LA SAGA DEI LENSMEN , romanzo in quattro puntate, io ho letto Triplanetario, il primo, uscito su Amazing , rivista americana di sf , nel 1934.

    Che dire , quando ci si appresta ad affrontare romanzi di una certa epoca , bisogna calarsi nel lettore che non deve badare a giudicare troppo severamente tutto ciò che fa parte di un romanzo di sf come lo stile , la narrazione , la tecnologia che è evidente sia vetusta , ma a prestare più attenzione alla storia , ai colori della fantasia che da essa vengono sprigionati attraverso distanze siderali, alieni inverosimili , incrociatori spaziali portentosi e non ultimo dall'eroe di turno tenendo presente la bella e meravigliosa protagonista che sentimentalmente si legherà ad esso.
    Il romanzo è un crescendo di colpi di scena e di battaglie spaziali e su altri mondi , il ritmo narrativo è incalzante dall'inizio alla fine , vengono coinvolte razze superiori e lo scenario del campo di battaglia e ovviamente l'obiettivo è soprattutto la terra. Allo stesso tempo apre il concetto di cooperazione triplanetaria nello stesso sistema con Marte, Terra e Venere, da qui infatti il titolo TRIPLANETARY
    Quello che sorprende di questo autore è la fucina di idee riguardanti " scoperte scientifiche " , ipotizza motori a ioni sulle astronavi, ne parlerà un fisico tedesco 20 anni dopo, inoltre introduce il concetto di bomba atomica , ne farà le spese 10 anni dopo il Giappone.
    Conoscevo questo autore , ma l'ho sistematicamente trascurato , fino a quando non si è presentata l'occasione del Giornalino del forum e visto che ne sono collaboratore della sezione Scienza e Fantascienza insieme ad un altra forumista che si chiama Francesca oltretutto bravissima, ( lei cura la parte Scientifica io come avrete capito quella sulla SF) ho preso la palla al balzo e ho letto questo primo romanzo del ciclo.
    Smith apre le porte della fantascienza con questo sottogenere, la SPACE OPERA , altri nello stesso periodo esploravano questa branca, cito per esempio Hamilton e Williamson che poi tratterò sempre nel Giornalino, ma Smith consoliderà la sua statura in questo genere letterario poi con THE SKYLARK OF SPACE .

  7. #67

    Predefinito

    Letto il secondo romanzo del ciclo della Legione dello Spazio, di Jack Williamson.
    Rimango sempre più sorpreso in positivo da questo autore e più leggo i suoi romanzi e più ne rimango affascinato. Questo secondo romanzo del ciclo l'ho trovato più lineare, la narrazione risulta più tecnica la storia è immensamente bella , introduce il concetto di alieno non più come un qualcosa da combattere, come l'accettazione di altre forme nell'universo e quindi la coesistenza, non solo, introduce la vita artificiale e sintetica come l'androide, i continuum spazio temporali, per non parlare della cometa, che non è una cometa........ ma è meglio non spoilerare . Se pensiamo che il romanzo è del 1936 possiamo dire che Williamson anticipa e di molto la sf intesa anche come hard sf. Bellissimo , lo consiglio vivamente.

  8. #68

    Predefinito

    Letto il primo romanzo di RIVELAZIONE di Alastair Reynolds

    La visione di Reynolds sull'universo e di chi lo occupa è straordinariamente incredibile , una commistione di creature organiche , meccaniche e informatiche. La tecnologia/scienza poi è magnificiente. La caratterizzazione dei personaggi è ben definita, la narrazione è fluida , forse un po lenta all'inizio ma è utile al lettore poichè i personaggi e le trame sono molteplici e il tutto si congiunge poco a poco verso la metà del libro.
    A chi interessa una lettura del sottogenere della sf, Space Opera / Hard , questo è l'autore giusto.
    Ultima modifica di LAURENT_ZAI; 10-23-2014 alle 02:13 PM.

  9. #69

    Predefinito

    Finito di leggere I SOLI CHE SI SCONTRANO di Edmond Hamilton

    Fantascienza classica, il racconto lungo è del 1928 , ovviamente se siete amanti della sf hard non troverete piacere nel leggerlo. Il romanzo deve essere letto contestualizzato nel periodo in cui è stato scritto, ma la leggerezza, l'ingenuità e le incongruenze scientifiche lo fanno risultare di una bellezza vintage. Oltretutto chi scrive è un giovane Hamilton al suo secondo lavoro e questo ne limita lo stile. Un buon libro con una trama solida.

  10. #70

    Predefinito

    Finito di leggere John Carter di Marte , che dire , che il film sicuramente ha un impatto migliore del libro , se non altro perché è condensato in 2 ore e non ha pretese introspettive e intellettuali che non ha nemmeno il romanzo sia ben chiaro. L'ho trovato un romanzetto di avventura che non ha assolutamente nulla a che fare con la fantascienza, d'accordo , siamo nel 1912 e si parla di Marte , ma i luoghi , gli usi e costumi , l'autore , poteva diversificarli meglio invece che renderli perfettamente uguali a quelli terrestri. Non si capisce bene quali sia l'elemento che porti questo eroe dalla Terra su Marte e ritorno, diciamo che accade misticamente e già questo è elemento di fantasia e non di fantascienza, insomma Burroughs poteva spremere meglio le meningi , perché se mettiamo Verne e Wells che 47 anni prima il francese ci scrive un Master come DALLA TERRA ALLA LUNA e 17 anni prima l'inglese ci porta addirittura indietro nel tempo con LA MACCHINA DEL TEMPO , possiamo dire che John Carter al cospetto è davvero un giornalino per ragazzetti.

  11. #71
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Io non sono molto esperto di questo genere, anzi. Ho letto solo qualcosa di Asimov e Arthur C. Clark. Forse solo perché la loro fantascienza è quella dei nostri anni. C'era la robotica... Star Treck fan <---
    Poi ho letto Jeff Somers "La chiesa elettrica" e devo dire che mi è piaciuto molto. Generalmente quando ho voglia di avventurarmi in questo genere cerco qualche vecchissimo Urania. Ma non so proprio se riuscirei a leggere qualcosa scritto oggi. Credo abbiate capito che avere a che fare con astronavi o alieni non è proprio da me. Ma se mi suggerite qualche scrittore degli anni '50 o '60 (anche '70 probabilmente) potrei fare un'eccezione... Sono rimasto all'invasione degli ultracorpi e il giorno dei trifidi...

  12. #72

    Predefinito

    Di autori di quel periodo te ne potrei consigliare a decine, ma mi dovresti dire quale è il sottogenere della sf a cui ti accosteresti maggiormente.
    Fai una cosa leggi qui Generi e filoni della fantascienza - Wikipedia , successivamente dimmi quale genere ti potrebbe andare ed io ti consiglierò autori e romanzi .

  13. #73

    Predefinito

    Nel frattempo ho letto altri romanzi, il primo del ciclo di DOMINIC FLANDRY , di Poul Anderson , space opera militare , una ottima narrazione uno stile inconfondibile , buona caratterizzazione dei personaggi ed una trama efficace. Credo che l'autore abbia disegnato il panorama politico militare del periodo della guerra fredda.
    Poi mi sono gettato su un apocalittico, LIVELLO - 7 di Mordecai Roshwald , claustrofobico e angosciante, l'incubo nucleare rimane presente nella mente anche dopo averlo letto. Poi ho scoperto un nuovo autore, Samuel Delany, di cui non avevo letto nulla e che mi ha impressionato favorevolmente con uno stile affascinante, un romanzo , BABEL - 17 , che secondo me, rimarrà immortale nel panorama di questa letteratura. La trama è di una freschezza eterna , il romanzo è del 66 , sfido chiunque a portarmi un altro romanzo dove il ruolo del capitano di una nave interstellare è una donna. Una commistione di psicologia e azione in una analisi socio-fantascientifica di livello superiore. Bellissimo.

    Adesso sto leggendo LE GUIDE DEL TRAMONTO di Artur C. Clarke

  14. #74
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da LAURENT_ZAI Vedi messaggio
    Di autori di quel periodo te ne potrei consigliare a decine, ma mi dovresti dire quale è il sottogenere della sf a cui ti accosteresti maggiormente.
    Fai una cosa leggi qui Generi e filoni della fantascienza - Wikipedia , successivamente dimmi quale genere ti potrebbe andare ed io ti consiglierò autori e romanzi .
    Ho dato un'occhiata e molti sottogeneri sono interessanti. Tutti hanno qualcosa che mi attrae. Ma fatico ad avvicinarmi al genere forse perché temo di trovare troppo dell'inverosimile.
    Non voglio che sia messo in secondo piano il fattore umano. Non voglio voli a curvatura di astronavi che non riuscirei ad immaginare, non voglio alieni le cui capacità non riuscirei a comprendere, non voglio situazioni in cui l'essere umano è messo in secondo piano. Voglio che siano i dialoghi fra i protagonisti a descrivermi l'atmosfera, l'ambientazione, la storia stessa. Mi piacerebbe che rimanessero le sensazioni di amore, odio, passione, paura, disgusto, invidia, perdono. In poche parole, accetto di viaggiare nello spazio, nel tempo, ma forse mi piacerebbe anche trovare una storia in cui lo scrittore non sforasse oltre i limiti in cui la mia immaginazione è rinchiusa.
    Forse cerco un autore per il quale il futuro e la fantascienza sono i nostri giorni, l'epoca che stiamo vivendo oggigiorno. I vecchi scrittori della prima metà del secolo scorso andrebbero bene, suppongo.

    PS: mi sono iscritto alla discussione, perciò se ti viene in mente qualcosa che pensi faccia al caso mio, sai che ti sto seguendo. Intanto grazie in anticipo!

  15. #75

    Predefinito

    Ho capito benissimo , ti interessa l'introspezione umana con la sf sullo sfondo.

    Allora , rimbocchiamoci le maniche e partiamo

    FUTURO IN TRANCE - Walter Tevis
    SOLARIS - Stanislaw Lem
    UBIK - Philip Dick
    NASCITA DEL SUPERUOMO - Theodore Sturgeon
    FAHRENHEIT 451 - Ray Bradbury
    LA SCIMMIA E L'ESSENZA - Aldous Huxley ( questo non l'ho ancora letto ma me ne hanno parlato bene )

    infine , per adesso, perché i romanzi che ti consiglierò saranno moolti di più di quelli che ho inserito, ti consiglio anche un romanzo di mia ultima lettura.

    BABEL -17 di Samuel Delany

    Considera che ti ho inserito romanzi di facile reperibilità, alcuni dovrai cercarli , altri non li troverai subito, altri ancora forse mai.

Discussioni simili

  1. Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 10-11-2013, 06:22 PM
  2. Ho appena finito di leggere...Parliamone.
    Da ameliepoulain nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 03-29-2012, 01:37 AM
  3. Fantascienza
    Da Freyr981 nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 08-20-2011, 01:49 PM
  4. Consiglio saga fantascienza
    Da tato1981 nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 06-18-2010, 12:02 AM
  5. Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 06-13-2008, 11:36 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •