Cosa potrebbe fare una bambina se avesse un dito magico? Lo userebbe contro chi spara agli animali? Trasformerebbe i cacciatori in mostri? O farebbe crescere alla maestra dei lunghi baffi? È proprio quello che fa la bambina di questo libro.

Fiaba per bambini che io ho apprezzato per il messaggio che veicola contro la caccia, ovviamente condivisibile e sacrosanto. Bellissimo il discorso tra l’anatra e il cacciatore. Un po’ troppo breve, sinceramente, credo di averla finita in 10 minuti. Roald Dahl è sempre un piacere da leggere, comunque.