Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La stanza della morte

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Deaver, Jeffery - La stanza della morte

  1. #1
    free member
    Data registrazione
    Nov 2008
    Località
    merate (lc)
    Messaggi
    825
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    4
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito Deaver, Jeffery - La stanza della morte

    Trama:
    Lincoln Rhyme torna in scena, sulla scena del crimine, naturalmente: che questa volta si trova alle Bahamas ed è la stanza d'albergo in cui un cecchino ha ucciso Robert Moreno, cittadino americano, noto attivista a favore dei diritti dei popoli del Sud America. L'omicidio è stato commissionato dal governo degli Stati Uniti per sventare i piani terroristici dell'uomo, ma i primi accertamenti rivelano che Moreno stava preparando una manifestazione pacifica e non un attentato. Per Nance Laurel, rigida viceprocuratore distrettuale animata da una totale, quasi fanatica dedizione al suo mestiere, l'organizzazione che ha eliminato Moreno e altri due innocenti deve essere inchiodata alle sue responsabilità. Rhyme e la sua partner Amelia Sachs indagano seguendo la scienza e l'intuito, com'è loro abitudine. Nelle pieghe del caso si annida anche un killer con la passione per l'alta cucina, che sa usare da virtuoso i suoi sofisticati coltelli; e intanto nella Stanza della Morte vengono prese decisioni che ancora una volta rischiano di confondere colpevoli e innocenti.

    Commento:

    Dunque dunque.... il tanto atteso ritorno di
    Lincoln Rhyme tutto sommato non mi ha deluso. Racconto atipico, per oltre metà libro non c'è nemmeno una prova da analizzare e la solita lavagna rimane quasi bianca. Più azione che scienza e analisi con ancora scorie e residui dal romanzo carta bianca........ Dopo circa 300 pagine arrivano finalmente le prove da analizzare con la consueta carambola di colpi di scena.
    Ultime pagine a dir poco stucchevoli

    Per gli appassionati di Lincoln Rhyme lo consiglio, per gli altri rimarrebbe una piacevole lettura non indimenticabile

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1294
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    579
    Thanks Thanks Received 
    484
    Thanked in
    322 Posts

    Predefinito

    Beh, cosa dire…? Strana, stranissima indagine quella che troviamo nel decimo caso di Lincoln Rhyme e Amelia Sachs. Strana perché, per un bel pezzo, non ci sono prove fisiche, non c'è griglia da analizzare e soprattutto i piani d'azione da monitorare sono almeno tre: quello delle indagini, quello dell'assassino e quello del suo mandante… e non è detto che nel corso della storia non ne spuntino altri!Dopo un inizio un po' barcollante che farebbe presagire un clamoroso flop, il nostro Jeffery risolleva la storia portandola su binari più consueti e a lui congeniali e regalandoci un'altra superba indagine. La tensione cresce con lo scorrere delle pagine, anche se non raggiunge mai picchi vertiginosi che abbiamo visto in altri libri; il tutto, in definitiva, sembra (e nonostante tutte le spiegazioni di Rhyme, rimane fino alla fine) un po' troppo "fumoso": sarà l'argomento ostico, saranno i servizi segreti con i loro obiettivi e le loro dinamiche contorte, ma non arriviamo mai, in questa storia, a diradare definitivamente il fumo.
    Comunque si tratta di un buon libro, di un'indagine ben scritta e ben pianificata, nonostante qualche tentennamento iniziale. Consigliato, ovviamente, come tutti i libri di Rhyme e, in generale, di Deaver!


  • Discussioni simili

    1. Deaver, Jeffery - La consulente
      Da kikko nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 03-14-2018, 10:23 PM
    2. Deaver, Jeffery
      Da Minnie nel forum Autori
      Risposte: 40
      Ultimo messaggio: 11-23-2015, 11:43 PM
    3. Deaver, Jeffery - L'addestratore
      Da kikko nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 12-04-2011, 01:55 PM
    4. Deaver, Jeffery - La notte della paura
      Da Ambra nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 3
      Ultimo messaggio: 01-27-2011, 07:35 PM
    5. Deaver, Jeffery - Suspense
      Da Sant'uomo nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 06-30-2008, 05:13 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •