Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Non so niente di te

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Mastrocola, Paola - Non so niente di te

  1. #1
    Scimmia ballerina
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3071
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    40
    Thanked in
    19 Posts

    Predefinito Mastrocola, Paola - Non so niente di te

    Non so niente di te è un romanzo in cui la scrittrice torinese Paola Mastrocola racconta la storia di un ragazzo stravagante che cerca sé stesso nella confusione dei nostri giorni. Siamo in Inghilterra, in un mattino di novembre. All’interno di uno dei più prestigiosi college di Oxford si sta per tenere una conferenza. L’aula è gremita di persone e tutti attendono con pazienza che il discorso abbia inizio. Nella disciplina generale che caratterizza l’atmosfera, il silenzio viene interrotto da un evento insolito. Numerose pecore fanno il loro ingresso all’interno dell’aula. Sono bianche e lanose. Continuano ad entrare, una dietro l’altra e riempiono gli spazi vuoti. Sono guidate da un giovane economista italiano, Filippo Cantirami, il quale, come se nulla fosse, ignorando il belare delle bianche creature , prende posto e inizia il suo discorso sulla crisi dei mercati. La stravagante situazione crea un certo scompiglio. I genitori di Filippo Cantirami vengono colti da una crisi di panico. Cosa sta succedendo al loro figlio? Loro erano infatti convinti che Filippo fosse una persona equilibrata, un figlio modello e un economista di talento, con davanti a sé un futuro luminoso. La persona che conoscevano studiava a Stanford, stava terminando un dottorato. Ma ora non c’è più, è sparito. Ciò che è certo è che Fil nasconde dei segreti. Chi è, per esempio, quel ragazzo misterioso con cui Filippo ha stretto un patto? Chi è veramente Filippo? Filippo, nel romanzo di Paola Mastrocola, è un personaggio stravagante che vive a modo suo la crisi dei nostri giorni. E’ lui che con i suoi silenzi, con le sue scelte, apre gli occhi ai lettori circa la possibilità di scegliere strade nuove, percorsi inesplorati, di cercare una quotidianità scandita da ritmi differenti. Paola Mastrocola, con il romanzo da titolo Non so niente di te, riflette sul concetto di tempo e sulla possibilità di rimettere tutto in discussione, di pensare ad un altro modo di vivere la propria esistenza. (aNobii)

    Paola Mastrocola ama fantasticare, e forse in questo libro esagera un po'. Questo Filippo è un personaggio che mai potrebbe esistere, stereotipato e 'incredibile'.
    Tuttavia, non so perchè, la scrittura della Matrocola riesce sempre a coinvolgermi, anche in una storia assolutamente idiota e impossibile. Forse perchè anche a me piace fantasticare e piace sognarmi l'evoluzione degli eventi.

    3,5/5

    "Qualcuno ha la vita che vorrebbe?"
    Ultima modifica di Ugly Betty; 10-20-2013 alle 04:54 PM.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2152
    Thanks Thanks Given 
    235
    Thanks Thanks Received 
    251
    Thanked in
    147 Posts

    Predefinito

    Ho apprezzato molto questo libro e, malgrado il fatto che alcuni personaggi ed alcuni eventi siano 'improbabili', la Mastrocola questa volta non va troppo oltre quel pizzico di surrealismo ben dosato che serve a dare corpo alle sue convinzioni all'interno della trama del romanzo.

    Lo potremmo definire un romanzo di formazione del protagonista Filippo, persino avvincente nel suo incedere e nel suo stile narrativo.
    Non è una prosa memorabile, ma è di rara efficacia.
    Una formazione che perpetua l'eterno conflitto (spesso latente) padre vs figlio, aspettative del primo vs vera natura del secondo. Filippo, pur con questa vena di surrealismo, incarna la rivincita di tanti figli che si sono ritrovati vittima di un meccanismo dal quale non hanno avuto la forza di liberarsi.

    Molto bella ed efficace la descrizioni di alcuni scorci di natura vista con gli occhi da 'lucido folle' di Filippo: mi hanno davvero coinvolto emotivamente. Ma poi quella stessa natura e la serenità che ne emana coinvolgono anche gli altri soggetti - ben più razionali - che, quasi loro malgrado, se ne trovano circondati.

    Voto 4/5, perchè il 5 è riservato ai capolavori e questo non può rientrarvi a nessun diritto.
    Ma io lo consiglio proprio.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Mastrocola, Paola
    Da Ugly Betty nel forum Autori
    Risposte: 14
    Ultimo messaggio: 02-25-2017, 09:44 PM
  2. Mastrocola, Paola - La gallina volante
    Da Palmaria nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 01-27-2015, 04:49 PM
  3. Mastrocola, Paola - Palline di pane
    Da Ugly Betty nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-02-2013, 06:55 PM
  4. Mastrocola, Paola - Facebook in the rain
    Da Ugly Betty nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-21-2013, 08:14 PM
  5. Mastrocola, Paola - Togliamo il disturbo
    Da Meri nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 11-13-2011, 02:44 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •