Le emozioni possono essere penose, addirittura nefaste. Pensiamo per esempio alla paura, alla collera, all'odio, alla gelosia o al disprezzo. Simili emozioni sono spesso considerate negative. Ma cosa sono le emozioni negative e come si distinguono da quelle positive? Più in generale, che cosa implicano per la nostra comprensione delle emozioni? Quali sono concretamente i loro effetti sui nostri pensieri e sulla nostra vita? E come analizzare l'ambivalenza affettiva, quando si provano allo stesso tempo amore e odio, felicità e pena? Riunendo i contributi su questo tema di importanti studiosi, Le ombre dell'anima propone originali rispste a tali interrrogativi e getta le basi per una filosofia delle emozioni negative e della complessità dei sentimenti.

Ho trovato questa raccolta di brevi saggi piuttosto interessante, e senza dubbio agevole. Un buon modo per addentrarsi nelle questioni descritte, che non richiede particolari conoscenze pregresse. Pur non essendo totalmente d'accordo con alcuni punti di vista, devo dire che è stata una lettura abbastanza stimolante, e, perché no, anche piuttosto piacevole.