Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Esternalizzazione della memoria, bulimia da libri e informazioni.

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2011
    Località
    roma
    Messaggi
    176
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Esternalizzazione della memoria, bulimia da libri e informazioni.

    Volevo chiedervi;
    Sareste in grado di ricordare, senza aiuti di strumenti tecnologici o il semplice andare a vedere sul libro, il messaggio trasmesso dal libro che avete letto?

    Mi spiego meglio, in questa fase di bulimia libraia - lo sapete che solo nel gennaio 2012 sono stati stampati 3000 libri? - e di informazioni assunte attraverso tutti i vari social, forse iniziamo a perdere l'uso della memoria interna del nostro cervello, perché comodamente abbiamo trasferito la memoria su altri luoghi a noi sempre disponibili?
    Il senso di leggere un libro custodito in una biblioteca perché prezioso, è uguale a quello di possederne una copia o magari leggerlo sul web perché disponibile? Ha senso avere questo tipo di conoscenza se poi diventa eccessiva e magari finisce per distogliere la verità?
    Voi che ne pensate?

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2113
    Thanks Thanks Given 
    208
    Thanks Thanks Received 
    219
    Thanked in
    129 Posts

    Predefinito

    Se consideriamo che la bulimia da libri e informazioni del tempo libero si somma ad una mole molto più grande di informazioni acquisite (e da trattenere ) del mondo del lavoro .... è evidente che le celle di memoria del cervello e la capacità di riempirle in modo efficiente sono limitate.

    Ne consegue una inconscia ed inconsapevole memoria selettiva che la mia mente mette in atto.

    Dunque la risposta è ni: ma non dipende in nessun modo dal supporto fisico dal quale ho tratto l'informazione, quanto da una specie di settaggio inconscio della mia mente che seleziona
    modo 'acquisizione' (e non sempre con buoni risultati ) in ambito lavorativo
    modo 'cazzeggio' o, meglio, 'tempo libero'

    Certo che se la cosa letta in modo cazzeggio è molto interessante, la selezione passa da sola in modalità 'acquisizione'.

  3. #3
    ParallelMind
    Guest

    Predefinito

    Piu`che di memoria io parlerei di emozioni.Ti faccio un esempio.
    La prima volta che ho letto il Giovane Holden stavo quasi sempre al mare o in un parco nel verde.
    Ora quando provo una sensazione che vagamente mi ricorda una di quelle emozioni subito la mente torna a qualche episodio del libro,a delle parole di Holden.E cosi`avviene per tutti i bei libri che hanno dato alimento alla nostra immaginazione e calore al cuore.

  4. #4

    Predefinito

    Secondo me, un po' come qualsiasi informazione, è impossibile ricordare tutto.
    C'è una memoria selettiva, e dunque entrano in gioco vari fattori: con quanta attenzione abbiamo letto un libro, quanto questo libro ci ha catturato, il segno più o meno profondo che ci ha lasciato addosso, e via dicendo.
    Se ricordassimo ogni singola cosa, impazziremmo, credo (soprattutto perché oltre ai libri che leggiamo, quotidianamente siamo bombardati da milioni di altre informazioni).
    Personalmente, per quanto riguarda i libri credo di ricordare abbastanza bene almeno in linee generali la maggior parte di quello che ho letto, anche se sicuramente qualche cosa nel dimenticatoio ci sarà anche finita, purtroppo (o per fortuna, non si sa mai ).
    Sinceramente, non riesco proprio a vedere però come il supporto da cui si va ad attingere a queste informazioni possa determinare la loro permanenza nella nostra memoria o meno: non credo che ci sia una qualche differenza fra leggere un libro prezioso e leggerne la versione digitale conservata in una cartella del pc sono sempre supporti esterni a cui la nostra memoria deve fare riferimento nella fase iniziale di acquisizione, ma una volta letto, il contenuto non cambia, e dunque non dovrebbe nemmeno essere significativo per quanto riguarda il nostro ricordo. Ma su questo non sono sicura di avere inteso correttamente quello che chiedevi.

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    717
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ulysse Vedi messaggio
    Volevo chiedervi;
    Sareste in grado di ricordare, senza aiuti di strumenti tecnologici o il semplice andare a vedere sul libro, il messaggio trasmesso dal libro che avete letto?

    Mi spiego meglio, in questa fase di bulimia libraia - lo sapete che solo nel gennaio 2012 sono stati stampati 3000 libri? - e di informazioni assunte attraverso tutti i vari social, forse iniziamo a perdere l'uso della memoria interna del nostro cervello, perché comodamente abbiamo trasferito la memoria su altri luoghi a noi sempre disponibili?
    Il senso di leggere un libro custodito in una biblioteca perché prezioso, è uguale a quello di possederne una copia o magari leggerlo sul web perché disponibile? Ha senso avere questo tipo di conoscenza se poi diventa eccessiva e magari finisce per distogliere la verità?
    Voi che ne pensate?
    Non capisco quale sia la verità... in che senso "distogliere la verità"?

    Voglio dire... siamo abituati a fruire in questo modo "compulsivo" del cinema da molti più anni. Eppure, aver visto, come capita spesso, delle immani scemenza nulla toglie a quei film che sono dei capolavori. Oppure... magari abbiamo visto film osceni al cinema e bei film dal computer. Non credo che il mezzo spartano abbia tolto qualcosa al film in sé. Certo, dovendo scegliere, chiunque opterebbe per il cinema, però di fondo non cambia nulla.
    Credo che lo stesso valga per i libri

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2011
    Località
    roma
    Messaggi
    176
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    proprio perché ci siamo abituati a questo modo compulsivo, pensate sia un bene? E' un bene per la cultura, la memoria, il sapere, fare ricorso a strumenti ogni qualvolta ci servono informazioni, senza invece avere noi stessi una memoria vera e quindi un pensiero diverso di quello che abbiamo sappiamo?. L'esternalizzazione, non pensate possa essere anche una vulnerabilità della cultura, perché soggetta appunto a modifiche che magari incidono sul nostro modo di conoscere?

  7. #7
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2013
    Località
    Dolomiti
    Messaggi
    129
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Concordo con te,ho sperimentato di persona quanto ci alieni il carico di informazioni,spesso non facciamo tempo a elaborare pensieri,emozioni,informazioni che subito lasciamo il nostro cervello in balia di tutt'altro...ho provato a dare spazio al vuoto dopo una lettura o una conversazione costruttiva e credetemi,tutto e' diventato nutrimento per l'anima

  8. #8
    ParallelMind
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da kati Vedi messaggio
    Concordo con te,ho sperimentato di persona quanto ci alieni il carico di informazioni,spesso non facciamo tempo a elaborare pensieri,emozioni,informazioni che subito lasciamo il nostro cervello in balia di tutt'altro...ho provato a dare spazio al vuoto dopo una lettura o una conversazione costruttiva e credetemi,tutto e' diventato nutrimento per l'anima
    Il problema e`questa maledetta frenesia del vivere moderno.
    Tutto corre,non puoi restare fermo,non puoi decellerare..
    se perdi un istante in piu`leggendo due volte la stessa pagina sei pirla perche`in tv c'e`la velina col sedere da fuori,perche`ti aspettano gli amici per fare bisboccia,perche`qualcosa di piu`stimolante e divertente stanno facendo migliaia di persone in quello stesso momento nel mondo.
    BASTA.Davvero,non se ne puo`piu`.Spegniamo i cellulari e tablet,accendiamoci un bel fuoco nel camino,beviamoci una bella tisana calda mentre fuori piove e ascoltiamo in silenzio i rintocchi di un orologio che scivola lento senza che gli diamo piu`alcuna importanza.
    Chiudiamo il mondo fuori ogni tanto per scoprire forse quanto e`altrettanto grande e meraviglioso quello dentro,che spesso un libro ci aiuta ad intravedere.

  9. #9
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2013
    Località
    Nova
    Messaggi
    664
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    15
    Thanked in
    8 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ParallelMind Vedi messaggio
    Il problema e`questa maledetta frenesia del vivere moderno.
    Tutto corre,non puoi restare fermo,non puoi decellerare..
    se perdi un istante in piu`leggendo due volte la stessa pagina sei pirla perche`in tv c'e`la velina col sedere da fuori,perche`ti aspettano gli amici per fare bisboccia,perche`qualcosa di piu`stimolante e divertente stanno facendo migliaia di persone in quello stesso momento nel mondo.
    BASTA.Davvero,non se ne puo`piu`.Spegniamo i cellulari e tablet,accendiamoci un bel fuoco nel camino,beviamoci una bella tisana calda mentre fuori piove e ascoltiamo in silenzio i rintocchi di un orologio che scivola lento senza che gli diamo piu`alcuna importanza.
    Chiudiamo il mondo fuori ogni tanto per scoprire forse quanto e`altrettanto grande e meraviglioso quello dentro,che spesso un libro ci aiuta ad intravedere.


Discussioni simili

  1. Santos, Care - Il colore della memoria
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-22-2012, 04:11 PM
  2. Wiesel, Elie - La danza della memoria
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 06-19-2011, 12:11 AM
  3. de umbris idearum, arte della memoria
    Da Matteo87 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 03-29-2011, 10:47 PM
  4. Il giorno della memoria
    Da lillo nel forum Amici
    Risposte: 54
    Ultimo messaggio: 01-28-2011, 07:22 PM
  5. il giorno della memoria
    Da lillo nel forum Amici
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 01-27-2009, 09:31 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •