Che cos'era la cultura alla fine del Medioevo? A cosa serviva e a quali figure sociali dava luogo nel Trecento e nel Quattrocento? A tali domande dà risposta Verger in questo volume, esaminando sinteticamente tutti gli aspetti connessi alla nascita del "dotto" di professione. Un affresco che ci mostra l'emergere di questo gruppo socio-professionale come fenomeno caratterizzante la società del XIV-XV secolo, fornendoci una sintesi chiara ed efficace del mondo della cultura medievale.

Un saggio che si lascia leggere e non fa addormentare. Certo, è pur sempre un saggio e ci sono 450 argomentazioni ed esempi inutili. (d'altra parte lo storico doveva mostrare l'affidabilità di quel che affermava!)