Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Lettera da una sconosciuta

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Zweig, Stefan - Lettera di una sconosciuta

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2338
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    194
    Thanked in
    117 Posts

    Predefinito Zweig, Stefan - Lettera di una sconosciuta

    TRAMA: Una ragazzina si innamora perdutamente del suo vicino di casa, un famoso scrittore e vive il suo sentimento con la disperazione e l'impotenza dei suoi tredici anni. Cinque anni dopo, non riconosciuta, la donna riesce ad avere con l'uomo poche notti d'amore. Passano altri anni e la donna, sempre non riconosciuta, ha un nuovo incontro con l'uomo. Il giorno del quarantunesimo compleanno dell'uomo gli scrive una lettera per dirgli ...

    Pur non essendo un Capolavoro questo libricino (poco più di 80 pagine) resta nel cuore di chi lo legge per la sua semplicità e delicatezza. A parte le due pagine iniziali e le due finali il libro è una lunga lettera d'amore. Di un amore a senso unico, totale, irrazionale e quasi ossessivo da una parte e mai capito, riconosciuto dall'altra parte.
    Le ripetizioni di alcune frasi nel corso del libro non devono essere considerate, secondo me, come un difetto o un limite del libro, ma come un ultimo, estremo tentativo da parte della sconosciuta - l'uomo amato, ed il lettore con lui, non conosceranno mai il suo nome - di imprimere nella mente dell'uomo alcuni fatti, dal momento che in tutta la sua vita non è mai riuscita a fargli ricordare neppure il suo volto.
    Ultima modifica di bouvard; 12-17-2013 alle 09:13 PM.

  2. #2
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5773
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    195
    Thanks Thanks Received 
    94
    Thanked in
    60 Posts

    Predefinito

    Il titolo non coincide con la copertina

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2338
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    194
    Thanked in
    117 Posts

    Predefinito

    Scusate l'errore è mio il titolo è Lettera di una sconosciuta ho corretto l'errore

  4. #4
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14070
    Thanks Thanks Given 
    845
    Thanks Thanks Received 
    642
    Thanked in
    465 Posts

    Predefinito spoiler

    L'ho letto subito dopo Paura e l'ho preferito.
    Descrive l'amore senza essere sdolcinato (io l'ho percepito così), in un modo che è piaciuto anche ad una disillusa come me .
    E poi i 13 anni per me sono sinonimo di profondi e delicati ricordi che mi sono piacevolmente tornati alla mente.
    A tratti l'ho trovato simile allo stile dei racconti del Dosto.
    Anche qui, come in Paura, la protagonista potrebbe risultare stupida perché non si rivela mai all'uomo amato, però a me invece ha fatto tenerezza e ho quasi compreso il suo comportamento (mentre lì mi ha infastidita).
    Questa sconosciuta è tale perché non viene mai riconosciuta nelle diverse occasioni in cui si incontra con l'uomo che ama, invece io dal titolo avevo immaginato che era innamorata di un uomo che però non aveva mai conosciuto dal vivo. Avevo ipotizzato un amore nato nella fantasia della giovane donna ma mai concretizzatosi nella realtà.
    L'unica colpa che le posso dare è quella di aver fatto crescere un figlio senza conoscere il padre, anche se da come è descritto probabilmente non sarebbe stato un buon padre...

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    884
    Thanks Thanks Given 
    166
    Thanks Thanks Received 
    51
    Thanked in
    36 Posts

    Predefinito spoiler

    Finito ieri di leggerlo e mi ha lasciato con un nodo alla gola, mi ha fatto stare male nell'anima immedesimarmi nella protagonista. Ha passato la sua intera vita nell'ombra, innamorata di un uomo che nemmeno sapeva della sua esistenza. Ha dedicato a lui la sua esistenza rinunciando ad altre situazioni per preservarsi nell'intimo per lui che la ignorava completamente. Le rose bianche in occasione di ogni compleanno indicano una perseveranza incredibile e poi nelle due occasioni di incontro lui non si ricorda nemmeno chi è, peggio ancora, non si accorge che è la stessa persona. Una grande tristezza mi ha accompagnata durante la lettura di questo gioiellino. Zweig non mi tradisce mai, è una garanzia.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Zweig, Stefan - Amok
    Da risus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 08-05-2016, 08:16 PM
  2. Zweig, Stefan - Bruciante segreto
    Da risus nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 01-05-2016, 12:07 PM
  3. Zweig, Stefan - Maria Antonietta
    Da ila78 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-24-2013, 07:03 PM
  4. Bennett, Vanora - Ritratto di una sconosciuta
    Da Meri nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 04-05-2013, 05:00 PM
  5. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-14-2010, 12:36 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •