Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 29

Discussione: Quale libro vi ha colpiti maggiormente?

  1. #1

    Predefinito Quale libro vi ha colpiti maggiormente?

    Sto cercando di ampliare i miei orizzonti per quanto riguarda la lettura e vorrei conoscere i vostri gusti.
    Quale libro vi ha colpiti maggiormente? Perché? E qual è il vostro genere?

  2. #2
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2013
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    17
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Smile

    "Il processo" di Kafka mi ha colpito molto, come pure "La Nausea" di Sartre. Il primo perché è claustrofobico, quasi onirico; il secondo, beh, è la summa del pensiero esistenzialista, e insieme un grande romanzo. Come profondità narrativa direi i classici russi, su tutti ovviamente "Guerra e Pace" di Tolstoj e "I fratelli Karamazov" di Dostoevskij: atmosfera russa inconfondibile e profondità sconvolgente, peccato solo che il primo si avventurasse in personalissime digressioni di filosofia storica a volte ben poco condivisibili.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2013
    Località
    in prestito a Milano
    Messaggi
    689
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Ciao! Allora il mio genere preferito è il romanzo in generale, non sono appassionata di saggi e di letture molto tecniche ma forse perchè non ho ancora trovato un saggio che mi abbia veramente colpito. (se avete consigli siete i benvenuti ) Un libro che mi ha profondamente segnato è stato Cent'anni di solitudine, l'ho odiato visceralmente durante tutta la lettura e le ultime due pagine hanno scatenato una specie di epiphany che mi ha folgorato e ho capito perfettamente il perchè del Nobel a Marquez.

  4. #4

    Predefinito

    Non credo di avere un solo titolo che mi abbia colpito in generale, quindi dico quello che tra le ultime letture mi è rimasto maggiormente dentro: La campana di vetro, della Plath. Meraviglioso, davvero una rivelazione.
    L'ho trovato scritto magnificamente, nonostante non avessi mai letto la Plath in prosa, e di una profondità emotiva straziante. Forse mi ha colpito così tanto anche perché ha finito col toccare nervi più che scoperti, però credo che la consapevolezza che si trattasse di un romanzo largamente autobiografico abbia contribuito non poco alla sua forza.

  5. #5
    Junior Member
    Data registrazione
    Dec 2013
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    17
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Cien años de soledad

    Citazione Originariamente scritto da Cocci Vedi messaggio
    Ciao! Allora il mio genere preferito è il romanzo in generale, non sono appassionata di saggi e di letture molto tecniche ma forse perchè non ho ancora trovato un saggio che mi abbia veramente colpito. (se avete consigli siete i benvenuti ) Un libro che mi ha profondamente segnato è stato Cent'anni di solitudine, l'ho odiato visceralmente durante tutta la lettura e le ultime due pagine hanno scatenato una specie di epiphany che mi ha folgorato e ho capito perfettamente il perchè del Nobel a Marquez.
    Se capisci lo spagnolo, leggilo in lingua originale. Tutt'altro pianeta.

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2013
    Località
    in prestito a Milano
    Messaggi
    689
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Woland_ Vedi messaggio
    Se capisci lo spagnolo, leggilo in lingua originale. Tutt'altro pianeta.
    Caspita! Lo diceva anche la mia prof di spagnolo! Cos'è una cospirazione? Comunque concordo, leggere in lingua originale è sempre un'emozione diversa dalla traduzione, peccato che fossi ancora ad un livello base di spagnolo, a suo tempo quando lessi i famosi Cent'anni di solitudine.

  7. #7

    Predefinito

    So che magari non è la sezione adatta e perciò perdonate la domanda, ma vorrei sapere se in questo forum è possibile procedere ad uno scambio o acquisto di libri tramite pagamento postepay.

  8. #8
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4326
    Thanks Thanks Given 
    85
    Thanks Thanks Received 
    192
    Thanked in
    92 Posts

    Predefinito

    Agota Kristof - Trilogia della città di K.

  9. #9
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10400
    Thanks Thanks Given 
    478
    Thanks Thanks Received 
    488
    Thanked in
    344 Posts

    Predefinito

    Vedo già citati due tra i libri che mi hanno colpito di più
    Cent'anni di solitudine di Garcìa Marquez per la sua unicità, una saga familiare dove prevalgono fantasia e surreale ma allo stesso tempo i sentimenti forti e reali
    Trilogia della città di K di Agota Kristof è un pugno nello stomaco, ma lo consiglio a tutti anche se fa star male
    Il dio delle piccole cose di Arundhati Roy è un altro libro a cui sono particolarmente legata

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Ferrara (provincia)
    Messaggi
    899
    Thanks Thanks Given 
    253
    Thanks Thanks Received 
    194
    Thanked in
    125 Posts

    Predefinito

    Il libro che più mi ha colpito non è un libro di letteratura (eppure ce ne sono molti che sono sempre presenti nella mia memoria), ma un libro di cronaca-storia. "In quelle tenebre" di Gitta Sereny. Mi ha aperto gli occhi su aspetti della normalità del carattere dell'uomo che non avevo ben focalizzato.

  11. #11
    Black Cat Member
    Data registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    726
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Che dire, anche io vado più sui romanzi che su letteratura impegnata, in aggiunta a questo molti classici hanno finito per deludermi, quindi mi sa che sono decisamente contro corrente nelle mie preferenze.
    Forse il libro che mi ha colpito di più a livello emotivo è stato "Baol" di Stefano Benni. Un libricino breve di satira contro una estrema destra generica, molto divertente. Ma le vicende del protagonista le ho trovate molto vicine alle mie. Ad altri ne consiglierei la lettura per quello che si trova tra le righe, per l'originalità con cui è scritto e perchè è un libro essenziale per conoscermi meglio e, siamo sinceri, chi non lo vorrebbe?

    A livello meno personale credo che chiunque ami l'horror dovrebbe leggere qualcosa di Howard Philip Lovecraft, l'originalità delle sue idee (per l'epoca in particolare, ma anche ora) apre veramente un mondo. Non mi sorprende che alcune persone, leggendo i suoi racconti, avessero pensato che traesse ispirazione da veri testi occulti da lui ritrovati, quando in realtà era tutto frutto della sua immaginazione.

    Andando su qualcosa di più impegnato c'è "Il Buio Oltre la Siepe", titolo originale "To Kill a Mockingbird", di Harper Lee. Penso che molti lo conoscano già di fama, parla in breve di un afroamericano che viene accusato dello stupro di una giovane ragazza bianca nel profondo sud degli Stati Uniti e viene difeso da un avvocato dagli ideali ferrei, tale Atticus Finch. La vicenda è narrata dal punto di vista della figlia, ai tempi ancora una bambina.
    E' un libro magnifico, anche se il tema trattato ci è meno vicino di quanto lo sia ad un lettore americano lo consiglierei a chiunque.

  12. #12
    Scrittore & Vulca-Mod
    Data registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sarzana La Spezia
    Messaggi
    4197
    Thanks Thanks Given 
    21
    Thanks Thanks Received 
    14
    Thanked in
    7 Posts

    Predefinito

    Lettera a un bambino mai nato della Oriana: un libro che tutti gli uomini dovrebbero leggere.
    1984 di George: il suo genio fa venire i brividi.
    Se questo è un uomo di Primo Levi: per non dimenticare mai quello che l'uomo è stato capace di fare.

  13. #13
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10400
    Thanks Thanks Given 
    478
    Thanks Thanks Received 
    488
    Thanked in
    344 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da GermanoDalcielo Vedi messaggio
    [B]
    1984 di George: il suo genio fa venire i brividi.
    Se questo è un uomo di Primo Levi: per non dimenticare mai quello che l'uomo è stato capace di fare.
    Li avevo scordati!!!

  14. #14
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6049
    Thanks Thanks Given 
    167
    Thanks Thanks Received 
    250
    Thanked in
    139 Posts

    Predefinito

    mmh... provo a dividere per periodi di vita

    prima dei trent'anni, Lettera a un bambino mai nato - Fallaci: mi ha stesa emotivamente

    dopo i quaranta, L'uomo che ride - Hugo: mi ha coinvolta, straziata ammaliata a partire dall'incipit: "Ursus e Homo erano legati da una stretta amicizia. Ursus era un uomo, Homo era un lupo. Le loro indoli si erano trovate d' accordo."
    Il Ventre di Parigi - Zola: perchè è una lettura multisensoriale...bellissimo

    dopo i...l'anno scorso
    La Trilogia della città di K - Kristof: perchè è...sorprendente dalla prima all'ultima pagina... e oltre, se ci pensi
    Morte a credito - Celine: perchè non avevo mai letto niente di lontanamente simile, un'esperienza

    e vabbe', fatemi citare anche La Montagna incantata di Mann -scalata straordinaria- e Delitto e Castigo di Dosto, perchè finalmente ce l'ho fatta a concludere

    ...e tanto altro ancora

  15. #15
    Black Cat Member
    Data registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    726
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da GermanoDalcielo Vedi messaggio
    Se questo è un uomo di Primo Levi: per non dimenticare mai quello che l'uomo è stato capace di fare.
    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Li avevo scordati!!!

    (scusate, mi diverto con poco )

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Quale libro di William B. Yeats ?
    Da samsa nel forum Salotto letterario
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-14-2013, 01:44 PM
  2. in quale libro Terzani racconta...
    Da Giomo nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-14-2013, 09:46 AM
  3. Da quale libro vorreste un film??
    Da Sir_Dominicus nel forum Tutto cinema
    Risposte: 101
    Ultimo messaggio: 11-16-2011, 04:09 AM
  4. Tristezza o felicità? Quale vi intriga maggiormente?
    Da Fabio nel forum Salotto letterario
    Risposte: 36
    Ultimo messaggio: 07-29-2010, 01:30 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •