Questo libro è una raccolta di poesie che Vittorio Sereni, poeta e scrittore, ha tradotto e ha scelto di pubblicare in un'ideale antologia delle traduzioni che più lo rappresentano. Alcuni poeti erano a me sconosciuti e li ho apprezzati proprio perché sono stati una scoperta come René Char, William Carlos Williams, André Frenaud e Fernando Bandini (morto oltretutto da pochi giorni e che qui lo trovo in una sua poesia in latino). Altri più conosciuti ma riscoperti come Ezra Pound, Guillaume Apollinaire, Albert Camus e Pierre Corneille.
E' bello lasciarsi guidare da un poeta, tra le poesie non sue ma su cui ha lasciato la sua impronta.