Il volume Ŕ sorretto dalla persuasione che vi siano ancora modi sensati di fare storia della filosofia, al di lÓ della sterile contrapposizione fra storici e teoretici, di cui si continua a dibattere molto, soprattutto in Italia. Perci˛, l'autore propone una storia della filosofia che, senza venir meno all'esigenza di informare correttamente il lettore sui dati storici (filosofi, opere, scuole, correnti), si concentra sull'aspetto filosofico della materia, sui grandi temi concettuali che ne hanno segnato il cammino, dai presocratici al neoplatonismo. Ne emerge cosý un libro ricco di stimoli che, pur evitando avventurosi e inefficaci confronti fra pensatori troppo distanti, fa risaltare costantemente gli aspetti filosofici della storia narrata e i nessi che intercorrono tra le varie dottrine.

Senza dubbio un ottimo strumento per ripercorrere la storia della filosofia antica, dove grsnde attenzione viene prestata non solo alle contingenze storiche, ma anche e soprattutto ai problemi filosofici.
I temi sono presentati in maniera chiara e precisa, anche se forse, ad un occhio digiuno di filosofia, poco esaustiva. Ottimo come compendio, per fare ordine tra conoscenze giÓ acquisite, un po' troppo rapido per chi si trovasse ad avere a che fare per le prime volte con i filosofi dell'antichitÓ.