Al Campo Mezzosangue Percy Jackson e gli altri semidei si stanno preparando per la battaglia contro i Titani. Ma le armate di Crono sembrano invulnerabili, e ora che una misteriosa spia si nasconde tra i ragazzi del campo, il Signore del Tempo e il suo seguito sono più che mai vicini alla vittoria. Creature di inaudita ferocia si sono risvegliate, e mentre gli dei sono impegnati a contenere l'assalto del mostruoso Tifone, Crono avanza verso New York per espugnare il Monte Olimpo. Solo Percy e i suoi amici possono fermarlo, ma dovranno prima riuscire in un'impresa ancora più eroica: riconciliare i divini Zeus, Ade e Poseidone, divisi da una millenaria rivalità, e convincerli a unire le forze. Per le strade di Manhattan si combatte una guerra per la salvezza del mondo, e non sarà la sola sfida che Percy dovrà affrontare: la Grande Profezia continua a gravare sul suo sedicesimo compleanno e lo metterà di fronte a un oscuro, imprevedibile destino.

Che dire...dal titolo si evince che questa è l'ultima splendida avventura dei nostri amici Percy, Annabeth e Grover, l'ultima battaglia contro i titani, l'ultimo scontro tra le forze del bene e del male.
Dopo anni di addestramento, di scontri con mostri di ogni sorta, di liti, morti, amicizie sbagliate e simpatie celate, purtroppo quello che gli dei si auguravano non sarebbe mai successo si è avverato: Cronos è tornato. Il padre di tutte le divinità si è liberato dal Tartaro per cercare la sua vendetta contro gli dei dell'Olimpo e il mondo in generale.
Tutte le divinità sono impegnate a difendere il loro territorio, chi nel mare e chi nel cielo, e quindi spetta ai nostri amici semidivini sconfiggere le forze del male che stanno assediendando New York e quindi l'Olimpo stesso.
La profezia finalmente verrà svelata..una scelta..in pochi secondi il destino dell'umanità nelle mani di un ragazzo sedicenne...
Tensione tenuta altissima fino all'ultima imperdibile pagina.