Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Lisistrata

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Aristofane - Lisistrata

  1. #1
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18723
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    217
    Thanks Thanks Received 
    579
    Thanked in
    342 Posts

    Predefinito Aristofane - Lisistrata

    In un paese tormentato da una lunghissima guerra, le donne delle due parti belligeranti si accordano per mettere in atto un piano comune, che solo può portare al raggiungimento della pace. Consapevoli della forza contrattuale potenzialmente presente nel sesso, decidono di usare il proprio corpo come strumento di ricatto, rifiutandosi ai loro uomini e mettendoli di fronte a un dilemma: o la rinuncia al piacere sessuale, o il perseguimento di una linea politica conciliatrice, che essi non vogliono e/o non possono percorrere. Gli uomini, portati allo stremo dal desiderio insoddisfatto, si piegano al ricatto, e tutto si conclude felicemente. (Prefazione edizione BUR di Guido Paduano)

    Presumo sia uno dei primi testi che pone i riflettori sulla discriminazione primigenia, quella tra i sessi, dove le donne vengono poste ad un gradino inferiore rispetto agli uomini ed escluse per la loro appartenenza di genere dalla partecipazione alle decisioni politiche, economiche e sociali. Detto questo la cosa che mi preme sottolineare è l'uso del corpo e della propria sessualità come arma di ricatto o strumento di persuasione che permette di incidere su quelle scelte. Su questo punto non abbiamo fatto grandi progressi, ancor oggi la donna si vive tale e quale la donna ateniese e spartana dell'epoca di Aristofane, un corpo "parlante" completamene estraneo da quello che è la capacità di prendere decisioni estranee ad esso, così come farebbe un uomo ad esempio. I rapporti di potere si basano ancora su questa prevalenza del corpo femminile rispetto a tutto il resto, non sembra che abbiamo fatto grandi passi. L'opera in sé ha questa grandezza, oltre che al linguaggio molto esplicito, difficoltosa in alcuni punti per la sua costruzione a tavolino fatta dai critici, ma di una modernità sconcertante e ancora troppo avanzata dove solo le donne possono avere una visione superiore delle relazioni fra popoli, quale la pace è la massima espressione della convivenza.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2013
    Località
    in prestito a Milano
    Messaggi
    689
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io ho colto una sfumatura più positiva della morale dell'opera, sarà la mia visione meno matura e ottimista forse... Il messaggio che ho voluto cogliere è quello della capacità della donna di avere una visione di insieme e più "concettuale" della politica e della guerra. Nonostante nella società ateniese la donna fosse relegata al semplice ruolo di moglie e di addetta alla procreazione in questa commedia esce fuori il suo ruolo di amministratrice della casa e della famiglia e in quanto tale è altrettanto capace di poter gestire la politica della città e le dinamiche della guerra. La soluzione proposta da Lisistrata effettivamente fa utilizzo del corpo femminile come mezzo per ottenere la pace, ma mi sembra una soluzione geniale perchè effettivamente punta su una delle maggiori debolezze maschili. Poi, siamo sinceri, questa risulta anche una debolezza femminile quindi Aristofane non è che esalti eccessivamente le virtù delle donne.
    Mi è piaciuta, era la mia prima commedia di questo autore e l'ho apprezzata nonostante il linguaggio esplicito e le parti del coro di difficile comprensione immediata.

    3/5

Discussioni simili

  1. 107° Minigruppo - Lisistrata di Aristofane
    Da elisa nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 02-05-2014, 07:52 AM
  2. Aristofane - Le donne al parlamento
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 04-24-2013, 05:38 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •