Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La vita Istruzioni per l'uso

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Perec, Georges - La vita Istruzioni per l'uso

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2338
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    194
    Thanked in
    117 Posts

    Predefinito Perec, Georges - La vita Istruzioni per l'uso

    Difficile scrivere un commento su questo libro, difficile persino definirlo con un aggettivo: inconsueto? originale? complesso? intelligente? cervellotico? Sicuramente è originale, cervellotico e complesso in quanto a struttura, complesso, intelligente ed inconsueto in quanto a stile e contenuto.
    L'ambientazione e la trama non avrebbero, di per sé, niente di complicato, trattandosi, infatti, della storia degli inquilini, presenti e passati, di uno dei tanti palazzi di Parigi. La complessità e l'originalità del libro risiedono nel sistema scelto da Perec per raccontarci queste vicende. Il palazzo altro non è, infatti, che una scacchiera, in cui ci si muove con il movimento del cavallo, ogni volta che si entra in una stanza, ci viene raccontata o la storia dei proprietari, o ci viene fatta una descrizione minuziosa degli oggetti che contiene. E questo vale anche quando si finisce nelle scale di servizio, o nelle cantine. Ogni capitolo è una sorta di tessera che Perec fornisce al lettore, affinché questi possa, alla fine, ricostruire la trama del libro ridotta ad un puzzle.
    La lettura, spesso, è rallentata dai numerosi e lunghi elenchi, o dalle descrizioni minuziose di quadri ed oggetti che si trovano nelle stanze, infatti per quanto possa sembrare paradossale, in questo libro gli oggetti inanimati hanno, dal punto di vista del narrare, lo stesso "peso" e la stessa importanza delle persone.
    Inoltre la lettura già complessa di suo - non ultimo per gli indovinelli riportati - per quanto comunque affascinante, è ulteriormente complicata dai numerosi riferimenti che Perec fa ad altri autori, di cui a fine libro fornisce l'elenco. Io ad esser sincera ho riconosciuto solo quelli a Calvino

    Per chi si volesse cimentare in qualcuno degli indovinelli presenti nel libro ne riporto due:

    - Tre russi hanno un fratello. Questo fratello muore senza lasciare fratelli. Come mai?

    - Qual è l'intruso nel seguente elenco: italiano, corto, polisillabico, scritto, visibile, stampato, maschile, parola, singolare, americano, intruso?
    Ultima modifica di bouvard; 02-19-2014 alle 07:36 PM.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Risposte: 51
    Ultimo messaggio: 02-13-2011, 12:28 PM
  2. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 02-10-2010, 10:48 PM
  3. L'uso del dialetto ed origine delle parole
    Da mìmir nel forum Amici
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 12-16-2009, 07:03 PM
  4. Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-05-2009, 04:42 PM
  5. Queneau, Strindberg, Perec
    Da eg1979 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 07-23-2007, 11:59 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •