Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La vita moderna

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Vreeland, Susan - La vita moderna

  1. #1
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Vreeland, Susan - La vita moderna

    Ecco più o meno la trama:
    Siamo a Parigi nel 1880. Renoir è riconosciuto da molti come uno dei grandi maestri dell'impressionismo ma il pittore vive un momento di forte crisi esistenziale: continuare a dipingere alla maniera impressionista (rimanendo fedele ai canoni dettati dal gruppo che egli stesso ha contribuito a creare) o tornare su canoni più tradizionali (accontentando i ricchi committenti che vogliono essere immortalati in ritratti assolutamente realistici) ? Le difficoltà economiche quotidiane non facilitano la soluzione del dilemma. Il desiderio di riscatto emerge improvvisamente leggendo la dura critica di Emile Zolà agli impressionisti: li descrive come incapaci di esser all'altezza dei compiti che essi stessi si sono attribuiti, capaci solo di realizzare opere incomplete e strampalate e non all'altezza di produrre una vera e propria opera d'arte. Renoir sogna, dunque, di dipingere un'opera che rappresenti in qualche modo una svolta, che lo trasformi in un artista in grado di cogliere e raffigurare sulla tela il nuovo spirito del tempo: la vita moderna, il trionfo del nuovo stile di vita che si va affermando nelle grandi metropoli europee. L'ispirazione gli viene da Alphonsine che insieme ai suoi genitori e al fratello gestisce un locale a Chatou sulla Senna dove, dopo le escursioni in barca, i canottieri sono soliti incontrarsi con le loro ragazze e pranzare sulla terrazza che affaccia sul fiume.
    Inizia così la realizzazione de "Il pranzo dei canottieri" che, oltre a rappresentare uno dei capolavori dell'impressionismo, è lo specchio di una vita (non solo del pittore ma anche dei vari personaggi che popolano il quadro) vissuta con un sentimento gioioso (la famosa 'joie de vivre' di cui Renoir è l'interprete per eccellenza) fondato sulla capacità di godere delle cose belle che la vita offre.

    E' un romanzo per me strabiliante. La scrittrice è riuscita a far penetrare il lettore non solo nella vita artistica e bohèmien di Parigi di fine ottocento ma anche nell'animo del pittore: le immagini vengono descritte con gli occhi di Renoir, con la sua genialità nel cogliere i colori, le sfumature e i giochi di luce. Confesso di essere di parte perchè gli impressionisti francesi sono gli artisti che preferisco in assoluto, ma credo che in questo libro la Vreeland sia veramente riuscita a trasmettere, con una capacità descrittiva ed una sensibilità direi unica, l'illusione di "partecipare" dal vivo alla realizzazione di una grande opera d'arte!!!!
    Voto: 9/10 !!!..e mi sono veramente tenuta stretta!!!!!!!
    Ultima modifica di elisa; 04-14-2009 alle 10:44 AM. Motivo: correzione caratteri

  2. #2

    Predefinito

    Io non ho ancora letto il romanzo pur possedendolo ma l'ho comprato proprio perchè parlava degli Impressionisti e della vita bohemienne che descrive. Se sapessi quante volte ho desiderato di poter vivere in quel periodo e conoscere di persona quei pittori che amo moltissimo.
    Leggerò il libro con grande attenzione, mi servirà anche per poter guardare con maggiore consapevolezza la mostra su Renoir che si apre a Roma il 7 marzo al Vittoriano.
    Ultima modifica di elisa; 04-14-2009 alle 10:44 AM. Motivo: correzione caratteri

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    May 2008
    Località
    Friuli - Venezia Giulia
    Messaggi
    58
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elena Vedi messaggio
    E' un romanzo per me strabiliante. La scrittrice è riuscita a far penetrare il lettore non solo nella vita artistica e bohèmien di Parigi di fine ottocento ma anche nell'animo del pittore: le immagini vengono descritte con gli occhi di Renoir, con la sua genialità nel cogliere i colori, le sfumature e i giochi di luce. Confesso di essere di parte perchè gli impressionisti francesi sono gli artisti che preferisco in assoluto, ma credo che in questo libro la Vreeland sia veramente riuscita a trasmettere, con una capacità descrittiva ed una sensibilità direi unica, l'illusione di "partecipare" dal vivo alla realizzazione di una grande opera d'arte!!!!
    Voto: 9/10 !!!..e mi sono veramente tenuta stretta!!!!!!!
    Quoto in tutto e per tutto. Anch'io mentre leggevo avevo la sensazione di trovarmi su quella terrazza e sentire scorrere l'acqua del fiume e assaporare l'atmosfera magica creata da Renoir.
    Ultima modifica di elisa; 04-14-2009 alle 10:45 AM. Motivo: correzione caratteri

  4. #4
    Misantrophe
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Venaria Reale (TO)
    Messaggi
    40
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    e un po che sono indecisa sul comprarlo o no però credo che lo acquistero mi piace lo stile di scrittura della vreeland e credo che non mi deludera

  5. #5
    b
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    un paesino molto remoto
    Messaggi
    1890
    Inserimenti nel blog
    18
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Bello, bellissimo libro. Tutto scorre placido e tranquillo come le acque della Senna in quel luogo. Senza scossoni, senza grandi colpi di scena l’autrice ci immerge nel mondo colorato visto con gli occhi di Renoir che scompone la realtà in colori e la ricrea sulla tela. Un mondo dove due verdi, due rossi, due azzurri, non sono mai uguali ma ognuno ha una propria sfumatura. Libro delicato, quasi un classico dell’ottocento alla Jane Austine. Da gustare con a disposizione un buon volume sugli impressionisti per vedere le opere a cui si fa riferimento nel libro. Assolutamente da leggere.

Discussioni simili

  1. Vreeland, Susan - La Passione di Artemisia
    Da lillo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 04-27-2017, 10:23 PM
  2. Austen, Jane - Sanditon. Lady Susan. I Watson
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 09-12-2016, 12:29 PM
  3. O' Connell, Carol - Susan a faccia in giù nella neve
    Da torejx nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 09-27-2010, 12:00 PM
  4. George, Elizabeth Susan
    Da Minnie nel forum Autori
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 12-10-2009, 06:49 PM
  5. Minot, Susan - Rapimento
    Da pokypoky nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-04-2007, 11:54 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •