Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 9 di 9 PrimoPrimo 123456789
Mostra risultati da 121 a 125 di 125

Discussione: Figli...

  1. #121
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6795
    Thanks Thanks Given 
    36
    Thanks Thanks Received 
    70
    Thanked in
    53 Posts

    Predefinito

    Stamattina mio figlio mi ha abbracciato e mi ha detto
    "sei la mia mamma preferita"

  2. #122
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5058
    Thanks Thanks Given 
    133
    Thanks Thanks Received 
    162
    Thanked in
    103 Posts

    Predefinito

    C'è una cosa a cui ho pensato spesso in questo ultimo periodo... ovvero che esiste un momento (che non saprei definire e probabilmente neanche esiste nella sua "istantaneità") in cui realmente una donna che aspetta un bambino non è più una persona ma sono due... Grande scoperta, eh?
    Ma quel che mi ha fatto riflettere, stupire, tremare, emozionare è che la "presenza" nel mondo di quest'altra vita non è qualcosa di virtuale, ma di assolutamente concreto, reale... Cos'è che materialmente divide l'esserino che abbiamo nel grembo dal mondo che fra qualche tempo lo accoglierà? qualche centimetro di tessuto che ce lo "nasconde" e grazie al quale possiamo permetterci di dire "quella donna aspetta un bambino" e non "il bimbo c'è già, solo che non lo vediamo ancora"...
    Come se quel bimbo che è dentro fosse diverso da quello che a un certo punto viene fuori...
    Già... perchè a un certo punto – in un giorno inaspettato o programmato – quel momento arriva: il "velo" si dissolve (anche se a me piace più pensare alla "violenza" benefica di qualcosa che si squarcia...) e, il mondo dice, tu nasci...

    Che questo sia vero o no, quel che è certo è che fra qualche ora finalmente ci vedremo...
    A domani, Mattia!

  3. #123
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ayuthaya Vedi messaggio
    C'è una cosa a cui ho pensato spesso in questo ultimo periodo... ovvero che esiste un momento (che non saprei definire e probabilmente neanche esiste nella sua "istantaneità") in cui realmente una donna che aspetta un bambino non è più una persona ma sono due... Grande scoperta, eh?
    Ma quel che mi ha fatto riflettere, stupire, tremare, emozionare è che la "presenza" nel mondo di quest'altra vita non è qualcosa di virtuale, ma di assolutamente concreto, reale... Cos'è che materialmente divide l'esserino che abbiamo nel grembo dal mondo che fra qualche tempo lo accoglierà? qualche centimetro di tessuto che ce lo "nasconde" e grazie al quale possiamo permetterci di dire "quella donna aspetta un bambino" e non "il bimbo c'è già, solo che non lo vediamo ancora"...
    Come se quel bimbo che è dentro fosse diverso da quello che a un certo punto viene fuori...
    Già... perchè a un certo punto – in un giorno inaspettato o programmato – quel momento arriva: il "velo" si dissolve (anche se a me piace più pensare alla "violenza" benefica di qualcosa che si squarcia...) e, il mondo dice, tu nasci...

    Che questo sia vero o no, quel che è certo è che fra qualche ora finalmente ci vedremo...
    A domani, Mattia!
    Le emozioni che ho provato io, quando è nato mio figlio, non le posso esprimere scrivendo qualche riga qui, e sono di sicuro diverse, forse meno intense di quelle della mamma che lo ha portato in grembo per 9 mesi. Ma ciò a cui pensavo di più era l'incredibile fenomeno che aveva creato una "presenza" che prima non esisteva.
    Ora, al contrario di quello che ha scritto e che prova Ayu, io non ho di certo percepito la sua esistenza sebbene egli fosse "nascosto" nella pancia della mamma, ma forse proprio per questo abbiamo la fortuna di vivere diversamente la nascita, la comparsa direi io, per il papà, di una nuova vita che in un certo senso è uscita da noi maschietti. La sorpresa di quando esce dal pancione forse per il papà è ancora maggiore (?).
    Di certo, comunque, un fenomeno di tal portata dovrebbe far riflettere tutti, soprattutto oggigiorno, che l'amore per il prossimo è sacro e prezioso. Non solo per il prossimo con il nostro stesso sangue, ma per tutti i bambini e per chi bambino non lo è più.

  4. #124
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Località
    fa lo stesso
    Messaggi
    573
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Il 2015 è stato abbastanza impegnativo.
    Dicembre però si sta dimostrando molto magnanimo, al punto di aver tempo di leggere e partecipare anche a questa discussione.
    Desidero discutere post altrui, e poi magari più avanti raccontare qualcosa anch’io.

    Onestamente non capisco perché il post #31 di Ayuthaya non ha ricevuto altro like oltre al mio di pochi minuti fa.
    Ma non vi rendete conto di cosa sta dicendo?
    Rileggetelo un po’: è bellissimo.
    Citazione Originariamente scritto da ayuthaya Vedi messaggio
    … io sono assolutamente convinti che siamo genitori nella misura in cui siamo stati figli …. i genitori sbagliano sempre. Sbagliano perchè il "modello" di figlio… i genitori non sbagliano mai. Non sbagliano mai se amano i propri figli…
    Anche se in realtà alcuni genitori che amano i figli sbagliano perché non sono capaci né di dar loro esempio, né di mettersi in discussione.


    Citazione Originariamente scritto da Jessamine Vedi messaggio
    Io credo che fare un figlio, scegliere deliberatamente di dare vita ad un altro essere umano, sia una responsabilità enorme.
    E, ecco, io non credo di volere dei figli … ma al tempo stesso credo che prima di scegliere di fare un figlio ci si dovrebbe fare un bell'esame di coscienza, e chiedersi se davvero i nostri potrebbero essere solo errori "irrilevanti" oppure no. E io penso che, al di là delle insicurezze e dei timori che penso chiunque potrebbe provare davanti a un evento così importante, le mie difficoltà siano su un piano diverso, e non potrei essere nemmeno una madre mediocre.
    Insomma, non credo potrei mai assumermi la responsabilità di rischiare di "rovinare" la vita di un essere umano che non ha certo chiesto di essere messo a mondo.
    Intanto porsi il problema è un modo per ridurre il numero di sbagli e le loro conseguenze, perciò non scoraggiarti!
    Poi, sbagliare nell’educare il figlio non significa per forza rovinarlo.
    Anzi, è meglio commettere un errore nell’educare che non educare per niente nel timore di sbagliare.


    Questa me la segno
    Citazione Originariamente scritto da ayuthaya Vedi messaggio
    Non mi scorderò mai del parroco che, mamma da pochi mesi, mi disse "ricorda che la persona più importante continua a essere tuo marito, perchè un giorno vostro figlio si staccherà da voi e prenderà la sua strada, ma voi due rimarrete uniti per sempre..."
    e la dirò a mia moglie quando vorrò farla sentire un po’ in colpa, anzi, corro a dirglielo subito!


    Citazione Originariamente scritto da ayuthaya Vedi messaggio
    in attesa di scrivere cose più "serie", chiedo ai genitori con più esperienza: è proprio necessaria la fase in cui l'argomento preferito di conversazione del frugoletto è "cacca- scorreggette- muco- cagole- spussette"????
    No, no!
    L’argomento cacca invece è importantissimo.
    Farla e trattenerla, è una delle prime forme di controllo del proprio corpo.
    Il bambino che si schifa (troppo) della propria cacca, rischia di diventare stitico, che a tre anni può essere un problema maggiore del non voler mangiare.
    Saperne ridere e scherzare (ovviamente a 3 anni seduti sul gabinetto, non a 26 all’università), è fondamentale.
    Io a mio figlio gli inventai la favola di un bambino emarginato che per amico aveva una sua cacca che si dimostrava meglio di tante persone (era una storia molto simbolica…) e un’altra di un signore povero povero che voleva viaggiare, ma non potendo permetterselo, attaccava le sue caccole alle carlinghe degli aeroplani… Insomma, non so se grazie a 'ste storie, ma cacca e naso, non sono mai stati un problema, che se lo diventano sono guai.

  5. #125
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5058
    Thanks Thanks Given 
    133
    Thanks Thanks Received 
    162
    Thanked in
    103 Posts

    Predefinito

    "Avere dei cuccioli è veramente fantastico. Fai dei marmocchi, puliscili, mettili a letto, girali, voltali, strigliali e che tutto quel ben di Dio ti brulichi intorno; se ridono, bene; se strillano, meglio; gridare equivale a vivere; guardali poppare a sei mesi, gattonare a un anno, camminare a due, svilupparsi a quindici, amare a venti. Chi ha queste gioie, ha tutto."

    Victor Hugo, L'uomo che ride

Discussioni simili

  1. Figli
    Da Yamanaka nel forum Amici
    Risposte: 55
    Ultimo messaggio: 02-08-2013, 03:24 PM
  2. Figli unici
    Da Minerva6 nel forum Amici
    Risposte: 53
    Ultimo messaggio: 09-24-2012, 01:12 PM
  3. Gibran, Kahil- I figli
    Da isola74 nel forum Poesia
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 03-29-2011, 11:57 PM
  4. Tolkien, J.R.R. - I figli di Hurin
    Da ~ Briseide nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 08-18-2010, 02:30 PM
  5. Ditlevsen, Tove- I figli
    Da shvets olga nel forum Poesia
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 09-11-2009, 10:11 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •