Sono molto stupita nel non trovare la recensione di questo libro (e di questo autore) nel forum... anche perchè mi è stato consigliato qui!

Isabel è una ragazza londinese come tante che conduce una vita ordinaria. Eppure, agli occhi del narratore innamorato, la sua esistenza è piena di fascino e aspetti degni di attenzione. Accusato dalle precedenti fidanzate di essere distratto e di non capire le donne, l'innamorato vuole rimediare stendendo una vera e propria biografia dell'amata: ne esplora il passato, i segreti, le abitudini, ne studia persino l'albero genealogico; indaga i suoi gusti in fatto di libri, dischi, cibo, animali e sesso. Per concludere che l'amore è prima di tutto un percorso di conoscenza. E che per un uomo l'animo di una donna è un enigma mai sciolto...

Partiamo dal fatto che questo libro mi è piaciuto molto: è acuto, originale, ben delineato, interessante e ricco di spunti!!
Per concludere che ho profondamente odiato entrambi i personaggi: lei non è assolutamente "una ragazza londinese come tante", almeno me lo auguro!! è odiosa, irrazionale e di una permalosità insostenibile!! e poi non sopporto quelle donne che fanno le permalose perchè il fidanzato non si accorge del cambio di pettinatura... insomma, è chiaro, bisogna mettersi il cuore in pace: se vogliamo che un uomo noti una cosa (e proprio quando lo vogliamo sarà più restio a farlo) dobbiamo dichiararla!! - SPOILER -
cosa che viene confermata anche nel finale... insomma alla fine dopo mesi di indagini, il protagonista rimane sorpreso e umiliato!!
E poi ho trovato poco sostenibile anche lui, soprattutto verso la fine... chi vorrebbe stare qualcuno che ti indaga per studiarti? che mette da parte le proprie naturali reazioni per indagare le tue??
Comunque queste sono critiche ai personaggi, di cui in ogni caso non cambierei una virgola per non snaturare la bellezza e o