Uno sguardo, e Gemma Bloom capisce di essere perduta. Non ha idea di chi sia quel ragazzo, ma da quando l’ha incontrato non fa che pensare a lui, al suo sorriso enigmatico e ai suoi occhi impetuosi come il mare in tempesta. E anche Evan è rimasto stregato da lei e dalla forza del legame che si è subito creato tra loro. Potrebbe essere l’inizio di una storia d’amore perfetta, eppure Gemma è divorata dai dubbi. C’è qualcosa di oscuro in Evan, qualcosa che la spaventa. Forse perché, a volte, Gemma è l’unica a notare la presenza di Evan, mentre per tutti gli altri sembra invisibile? O perché alcune persone sono state trovate morte poco dopo essere state viste con lui? Una sola cosa è certa: in fondo al cuore, Gemma sa che la sua vita dipende da Evan. E in effetti è così… anche se non nel modo in cui lei s’immagina. Il destino di Gemma, infatti, è segnato: il suo tempo sta per scadere. E la missione di Evan è accompagnarla nel regno dei morti. Questa volta però è diverso. Questa volta Evan si trova di fronte a una scelta dolorosa: obbedire agli ordini e uccidere la donna di cui è perdutamente innamorato, o sfidare le leggi del cielo e degli inferi per salvarla? Diventato un fenomeno editoriale prima ancora della sua pubblicazione, La carezza del destino unisce passioni dirompenti e segreti inconfessabili, decisioni impossibili ed emozioni profonde, dando vita a una storia d’amore intensa come i sentimenti che legano Evan e Gemma e ineluttabile come il destino che incombe su di loro…

Lo stile dell’autrice è limpido e scorrevole. Si ha quasi l’impressione di essere risucchiati dalla carta stampata e vivere sulla propria pelle le avventure e le emozioni dei protagonisti: amore,infatuazione,paura,attrazione,conflitto interiore. Tutto ruota attorno all’agitato susseguirsi degli stati d’animo,delle sensazioni,delle emozioni dei singoli personaggi che le ricche e coinvolgenti descrizioni rendono quasi palpabili,cogliendone i particolari più nascosti. Le voci di Gemma ed Evan si alternano rendendo la lettura più completa ed evidenziando con più cura l’aspetto interiore dei due protagonisti. Non si è mai veramente sazi di una tale lettura,non si arriverebbe mai alla fine.