Per secoli, Evan James ha assolto con cieca dedizione il suo compito: accompagnare le anime dei defunti nel regno dei morti. Poi, un giorno, ha incrociato lo sguardo di Gemma e tutto è cambiato. Perché in quegli occhi ha riconosciuto l’amore: il vero amore. Non poteva permettere che lei morisse, così non ha esitato a disubbidire agli ordini e, rischiando la dannazione eterna, le ha salvato la vita. Da allora, Evan e Gemma sono inseparabili e il loro rapporto è diventato ancora più intenso. Ma un errore spezzerà quel fragile equilibrio. Spinto dal desiderio di condividere con Gemma ogni aspetto della sua esistenza, Evan le svela un pericoloso segreto… Una leggerezza che entrambi pagano a caro prezzo, quando la morte torna a reclamare Gemma. Terrorizzata, la ragazza si rifugia nella casa di Evan, mentre lui chiede aiuto alle uniche persone di cui si può fidare: Simon, Ginevra e Drake. Grazie a loro, spera di escogitare un modo per sventare quella nuova minaccia. Ben presto, però, scoprirà che non è possibile ingannare il destino. In un gioco rischioso che metterà i protagonisti l’uno contro l’altro, tra gelosie inconfessabili e oscuri tradimenti, Evan e Gemma saranno costretti a combattere contro un pericolo che li sorprenderà proprio dove si sentivano più al sicuro… A cosa sarà disposto a rinunciare, Evan, pur di proteggere Gemma?

L'inganno della notte secondo me è migliore de La carezza del destino perchè si discosta dal "modello" di Twilight, di cui si percepiva fortemente l'influenza, nonostante la sua intrinseca originalità, e comincia a darci delle risposte a delle domande che erano rimaste aperte.
Si fa più luce sul passato di Evan, sulla sua natura Angelica. Sul perchè di certi meccanismi e certe regole del mondo dei Masala. Mi è piaciuta moltissimo la visita guidata di Evan che ha voluto rendere partecipe la sua Gemma del suo vero mondo; quello precluso a qualsiasi essere umano, ma che per Gemma diventa così "normale" e così reale....