Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La tregua

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 41

Discussione: Levi, Primo - La tregua

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Levi, Primo - La tregua

    Questo è il seguito di " Se questo è un uomo" nell'edizioni Enaudi dovrebbero essere insieme.
    Qui Levi parla della fine della guerra e della liberazione da parte dei russi e del travagliato ritorno a casa... dove cmq nn scorderà mai le atrocità subite, vissute sulla sua pelle... dove le racconta nn per diventare famoso ma per far conoscere ciò ke è successo veramente in quei luoghi, in quei tempi ma anke di cosa è capace l'animo umano...
    Ricorderò sempre ke nelle ultime pagine.. Levi scrisse ke nn riuscà più a dormire su un letto... dormiva per terra rannicchiato.. e quando mangiava conservava sempre qualkosa per la fame patita nel lager.. per nn avercela fatta a sopravvivere a quei ricordi...
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:10 PM. Motivo: correzione caratteri

  2. #2
    Altro Site Admin
    Data registrazione
    Mar 2005
    Località
    Veneto
    Messaggi
    3568
    Inserimenti nel blog
    14
    Thanks Thanks Given 
    83
    Thanks Thanks Received 
    59
    Thanked in
    33 Posts

    Predefinito

    Quante volte mi si sono strette le budella nella pancia leggendo i libri di Levi ed in particolare questo e se questo è un uomo (che in edizione Einaudi sono insieme).
    Storie terribili raccontate con la lucidità di uno scienziato chimico quale era Primo Levi.

    Da anni mi ripropongo di rileggere qualceh sua opera! Lo consiglio per una riflessione profonda sui limiti inferiori dell'essere umano... che sembrano ahinoi, irraggiungibili
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:11 PM. Motivo: correzione caratteri

  3. #3
    Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    41
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Buongiorno Bludemon e grazie per aver inserito questo post.

    Se non l'avete visto vorrei consigliarvi il film "la strada di Levi"che è uscito quest'inverno.
    Ferrario ha ripercorso oggi il tragitto fatto da Levi dopo la liberazione da Auschwitz a Torino. E se l'olocausto ancora ci lascia sgomenti ancora più sgomenta mi ha lasciata il pensiero che troppo spesso l'uomo non impara nulla dai propri errori.
    Non è solo un omaggio a Levi, è qualcosa su cui riflettere per il nostro futuro.

    «Cosa ci aspetta non lo sappiamo, ma talvolta il futuro si può scorgere attraverso le domande che il passato ha lasciato senza risposta».
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:12 PM. Motivo: correzione caratteri

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    già.. ma penso ke le parole di levi stesso valgano più di mille film.. senza togliere nulla al film....
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:12 PM. Motivo: correzione caratteri

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2007
    Località
    Treviso
    Messaggi
    998
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Questo è un libro fantastico secondo me. Perchè è il ribaltamento ideologico del lager: il lager è stato possibile perchè il prigioniero vi è stato "disumanizzato", gli sono state sistematicamente tolte l'identità e la possibilità di comunicare con l'esterno, lo si è ridotto ad un essere perennemente affamato e in lotta per la sopravvivenza, dai suoi aguzzini è stato sempre considerato un essere inferiore, indegno di pietà, peggio di un animale. Come avrebbero potuto infatti guardie e impiegati dei lager martoriare costantemente delle persone se vi avessero visto la lora umanità?
    E Levi secondo me, nei personaggi de La tregua, evidenzia proprio il lato umano: ci fa vedere che anche i ladri, i truffatori, i mezzi matti, le persone più diverse da sè che incontra sono prima di tutto esseri umani, capaci di sentimenti buoni e di azioni positive. E' insomma il suo un modo di scardinare le fondamenta del lager e della discriminazione
    Ultima modifica di Masetto; 11-07-2008 alle 10:03 PM.

  6. #6
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    è belo sapere quante persone provano sentimenti diversi leggendo il medesimo libri

  7. #7
    Mobile Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    Messina
    Messaggi
    760
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io ho letto solo Se questo è un uomo e, da quello che dite, mi sa che dovrei leggere anche questo qui. Però mi sa che lo farò più avanti, come dice bludemon, anche questo mi sembra un libro da inverno. Però lo aggiungo alla lista.

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    zi zi è d'obbligo piacevole leggere anke la tregue.. ke è il ritorno in italia di Levi si leggilo quando l'animo kiede tranquillità e la mente vuole pane per nutrire se stessa... azz ke frasona.. eh eh
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:13 PM. Motivo: correzione caratteri

  9. #9
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18800
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    di questo libro la cosa che mi ha colpito di più sono le difficoltà che i sopravissuti ai campi di sterminio hanno dovuto sopportare. Come se in qualche modo dovessero scontare il fatto di essere salvi da quell'orrore. Levi nella Tregua lo descrive molto bene, questo fa molto riflettere sull'atteggiamento di chi non ha vissuto dei traumi così insopportabili nei confronti di chi li ha vissuti. E' giusto non solo non dimenticare ma bisognerebbe parlarne sempre perchè ancora esistono campi di sterminio
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:13 PM. Motivo: correzione caratteri

  10. #10
    b
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    419
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Bellissimo.

    Come molti l'ho letto subito dopo "Se questo è un uomo" che invece è un capolavoro.

    Anche io sono rimasto colpito del fatto che molti dei sopravvissuti al lager rimasero comunque dei Sommersi poichè non superarono la tragedia....come Primo Levi del resto il quale infatti morì suicida
    Ultima modifica di elisa; 05-12-2009 alle 07:14 PM. Motivo: correzione caratteri

  11. #11
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18800
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    229
    Thanks Thanks Received 
    632
    Thanked in
    377 Posts

    Predefinito

    se qualcuno ha amato questo libro e ama Primo Levi, consiglio di vedere il bellissimo documentario "La strada di Levi" di Davide Ferrario, con alcuni documenti storici e un percorso di rivisitazione dei luoghi dove Levi era passato descritti nella Tregua. Ci sono degli spezzoni molto commoventi di Levi che ritorna ad Auschwitz ed una intervista a Mario Rigoni Stern che ricorda l'amico. Da vedere assolutamente

    A Rigoni Stern e a Nuto Revelli, Primo Levi ha dedicato questa straordinaria poesia:

    A MARIO e NUTO
    Ho due fratelli con molta vita alle spalle
    nati all'ombra delle montagne.
    Hanno imparato l'indignazione
    nella neve di un paese lontano,
    ed hanno scritto libri non inutili.
    Come me, hanno tollerato la vista
    di Medusa, che non li ha impietriti.
    Non si sono lasciati impietrire
    dalla lenta nevicata dei giorni.

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Oct 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    1120
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    quoto elisa il docu la strada di levi è bellissimo,molto più del film di rosi tratto da la tregua...

  13. #13
    b
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    2828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    ho in casa "la chiave a stella" e vorrei sapere com'è. qualcuno l'ha letto?

  14. #14
    b
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    vagabondo triestino
    Messaggi
    320
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Candido
    Bellissimo.
    è vero. Tristemente bello.

    Mi è piaciuto ma proprio tanto anche "se non ora quando?"

  15. #15

    Predefinito

    Che dire? Il libro che amo di più. Probabilmente Se questo è un uomo è letterariamente più alto ma la vitalità incontenibile e la prosa del La Tregua sono inarrivabili. E' il lento ritorno alla vita dopo la liberazione, pieno di uno humor affettuoso e personaggi vivi come non mai. Una per tutte: la descrizione dell'esercito sovietico è strepitosa.

    Darkay (anche se probabilmente è tardi e l'avrai già letto) la chiave a stella non è male.

Discussioni simili

  1. Levi, Primo - Se questo è un uomo
    Da bludemon nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 83
    Ultimo messaggio: 06-16-2017, 10:59 AM
  2. Levi, Carlo - Cristo si è fermato a Eboli
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 06-02-2015, 03:44 PM
  3. Il primo libro
    Da non_so_dove_volare nel forum Salotto letterario
    Risposte: 66
    Ultimo messaggio: 03-14-2011, 04:00 PM
  4. Il mio primo topic
    Da Danilo nel forum Salotto letterario
    Risposte: 6
    Ultimo messaggio: 05-03-2008, 08:39 PM
  5. dianaspezie - il primo saluto
    Da dianaspezie nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 02-09-2008, 07:09 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •