Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 10 di 55 PrimoPrimo 1234567891011121314151617181920 ... UltimoUltimo
Mostra risultati da 136 a 150 di 813

Discussione: 121° MG - Novelle per un anno di Luigi Pirandello

  1. #136
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5109
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1454
    Thanks Thanks Received 
    853
    Thanked in
    570 Posts

    Predefinito

    Prof, ti rispondo io: i tre racconti "La difesa del Meola", "I Fortunati" e ""Visto che non piove" fanno parte di una sorta di ciclo, "Le tonache di Montelusa". Sono collegate tra loro solo da alcuni nomi ricorrenti e la prima e la terza da un episodio antecedente, noto in paese. Non le ho trovate tra le più belle del Nostro

    Il coppo: mi sono accorta di non averla commentata... continuerò a non farlo, non mi ha lasciato nulla. Il protagonista poteva capire di aver ottenuto la tanto agognata libertà senza dover arrivare al (tentato) suicidio per rendersene conto.

    Scialle nero e Prima notte: rileggendole, mi sono convinta che Pirandello le ha messe all'inizio delle sue Novelle per un anno così come l'iscrizione sulla porta è posta da Dante all'ingresso dell'inferno: o lettore, sappi dove stai entrando, se sopporti queste forse ce la puoi fare, altrimenti rinuncia subito...

    Il Tabernacolo: bella la caratterizzazione del personaggio; quando alla fine tutti lo abbandonano, per aver svolto un lavoro che nemmeno lui voleva, decide di trarne le debite conseguenze... surreale

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #137
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6113
    Thanks Thanks Given 
    234
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    176 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Dallolio Vedi messaggio
    Darida, quindi ci sono tre racconti collegati tra loro?
    yes... il filo conduttore Tonache di Montelusa, inizia con "Difesa del Mèola" oggi in pausa pranzo ho rivalutato, anche se non mi hanno comunque del tutto convinta- i due letti distrattamente
    " I fortunati"
    "Visto che non piove"


    -garbugli tra stato e chiesa, bisogna stare sul pezzo per "capire" -

  • #138
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6113
    Thanks Thanks Given 
    234
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    176 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Spilla Vedi messaggio
    Prof, ti rispondo io: i tre racconti "La difesa del Meola", "I Fortunati" e ""Visto che non piove" fanno parte di una sorta di ciclo, "Le tonache di Montelusa". Sono collegate tra loro solo da alcuni nomi ricorrenti e la prima e la terza da un episodio antecedente, noto in paese. Non le ho trovate tra le più belle del Nostro

    Il coppo: mi sono accorta di non averla commentata... continuerò a non farlo, non mi ha lasciato nulla. Il protagonista poteva capire di aver ottenuto la tanto agognata libertà senza dover arrivare al (tentato) suicidio per rendersene conto.

    Scialle nero e Prima notte: rileggendole, mi sono convinta che Pirandello le ha messe all'inizio delle sue Novelle per un anno così come l'iscrizione sulla porta è posta da Dante all'ingresso dell'inferno: o lettore, sappi dove stai entrando, se sopporti queste forse ce la puoi fare, altrimenti rinuncia subito...

    Il Tabernacolo: bella la caratterizzazione del personaggio; quando alla fine tutti lo abbandonano, per aver svolto un lavoro che nemmeno lui voleva, decide di trarne le debite conseguenze... surreale
    ops! sorry spilla non mi ero accorta che avevi già risposto tu al prof.
    bè, non potrà dire che siamo ragazze distratte

    molto carino "Il tabernacolo"
    e il dubbio allo Spatolino (ma dove li avrà pescati 'sti nomi Pirandello) rimane, insieme al fischiettio chiuso insieme a lui nel tabernacolo

  • #139

    Predefinito

    Non lo avrei mai detto! Dalle vostre reazioni temo che saranno scadenti, quando Pirandello vuole sa essere abbastanza insignificante... domani saprò anch'io (ma mi sa che non resisterò a seguire un andamento casuale all'interno della raccolta!!!).
    Anche l'imbecille e i due vittorio emanuele erano "in ciclo" mi pare...

  • #140

    Predefinito

    Prima Notte: novella poco interessante, triste senza riuscire a essere tragica, grottesca.
    Voto: 5

    Il fumo: novella eccessivamente lunga senza particolare analisi dei caratteri e senza convincente introspezione... in alcuni momenti mi è sembrato di leggere un verista scadente.
    Voto: 5

    Il Tabernacolo: divertente novella sulla ormai per noi consueta punizione del virtuoso... tuttavia in questa occasiona il protagonista si riscatta in modo surreale e demenziale alla fine.
    Voto: 7

    P.s. Ma secondo perchè Ciancarella aveva fatto innalzare il Tabernacolo?
    Ultima modifica di Dallolio; 07-31-2014 alle 10:54 AM.

  • #141

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Spilla Vedi messaggio
    Prof, ti rispondo io: i tre racconti "La difesa del Meola", "I Fortunati" e ""Visto che non piove" fanno parte di una sorta di ciclo, "Le tonache di Montelusa". Sono collegate tra loro solo da alcuni nomi ricorrenti e la prima e la terza da un episodio antecedente, noto in paese. Non le ho trovate tra le più belle del Nostro

    Il coppo: mi sono accorta di non averla commentata... continuerò a non farlo, non mi ha lasciato nulla. Il protagonista poteva capire di aver ottenuto la tanto agognata libertà senza dover arrivare al (tentato) suicidio per rendersene conto.

    Scialle nero e Prima notte: rileggendole, mi sono convinta che Pirandello le ha messe all'inizio delle sue Novelle per un anno così come l'iscrizione sulla porta è posta da Dante all'ingresso dell'inferno: o lettore, sappi dove stai entrando, se sopporti queste forse ce la puoi fare, altrimenti rinuncia subito...

    Il Tabernacolo: bella la caratterizzazione del personaggio; quando alla fine tutti lo abbandonano, per aver svolto un lavoro che nemmeno lui voleva, decide di trarne le debite conseguenze... surreale
    Concordo perfettamente, l'ignaro lettore che legge quei due primi racconti può restare inchiodato...

  • #142
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6113
    Thanks Thanks Given 
    234
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    176 Posts

    Predefinito spoiler

    Citazione Originariamente scritto da Dallolio Vedi messaggio
    Prima Notte: novella poco interessante, triste senza riuscire a essere tragica, grottesca.
    Voto: 5

    Il fumo: novella eccessivamente lunga senza particolare analisi dei caratteri e senza convincente introspezione... in alcuni momenti mi è sembrato di leggere un verista scadente.
    Voto: 5

    Il Tabernacolo: divertente novella sulla ormai per noi consueta punizione del virtuoso... tuttavia in questa occasiona il protagonista si riscatta in modo surreale e demenziale alla fine.
    Voto: 7

    P.s. Ma secondo perchè Ciancarella aveva fatto innalzare il Tabernacolo?
    quanto possono essere diverse le interpretazioni
    Io de "Il fumo" ho trovato che la lunghezza servisse a sviluppare meglio la storia e che ci fosse una più che buona introspezione nei caratteri dei personaggi, (in particolare del mite Don Mattia) arrivando per gradi alla disposizione per la distruzione totale dell'anima e dell'ambiente,un modo estremo per opporsi all'ennesima sopraffazione.

    naturalmente, de gustibus

    Il Tabernacolo? forse per tenere il piede in due scarpe?

  • #143

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da darida Vedi messaggio
    quanto possono essere diverse le interpretazioni
    Io de "Il fumo" ho trovato che la lunghezza servisse a sviluppare meglio la storia e che ci fosse una più che buona introspezione nei caratteri dei personaggi, (in particolare del mite Don Mattia) arrivando per gradi alla disposizione per la distruzione totale dell'anima e dell'ambiente,un modo estremo per opporsi all'ennesima sopraffazione.

    naturalmente, de gustibus

    Il Tabernacolo? forse per tenere il piede in due scarpe?
    A me ha deluso un po'... il personaggio che mi è piaciuto maggiormente è stato il latinista solitario! Comunque cominciamo bene: tre racconti e nessun suicidio!

  • #144
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5109
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1454
    Thanks Thanks Received 
    853
    Thanked in
    570 Posts

    Predefinito

    A proposito di toghe di Montelusa... qualcuno ha capito perché Pirandello avesse tanto in odio i Liguorini? Lo chiedo perché li ho conosciuti anche io, e, col senno di poi, forse avrei fatto bene ad adottare qualcuno dei metodi del Meola

  • #145
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2009
    Località
    prov. di Milano
    Messaggi
    5109
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    1454
    Thanks Thanks Received 
    853
    Thanked in
    570 Posts

    Predefinito

    Leggete qui solo se avete finito le novelle di scialle nero, ok?:
    Anticipazione: le novelle della prima raccolta, in generale, mi sono sembrate meno brillanti delle successive. Ho cominciato a divertirmi soprattutto con la seconda raccolta

  • #146
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6113
    Thanks Thanks Given 
    234
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    176 Posts

    Predefinito

    Spilla, ma qui, dove? è mooolto invisibile il tuo commento

  • #147

    Predefinito

    Difesa del Mèola: secondo racconto del "ciclo" di Montelusa... questa volta nessun operaio divenuto mistico ma un liberale che si sacrifica a sposare la nipote di un arcigno prelato per impedire che questi possa utilizzare il denaro della curia per ripristinare l'antico ordine dei Liguorini, noto e inviso sia ai liberali di Montelusa, che a Pirandello, che a Spilla!
    Piacevole, ma ve ne sono di più significativi in questo ciclo.
    Voto: 6

    I fortunati
    Don Filomarino riceve in eredità i crediti di un parente usuraio e viene convinto dall'inflessibile monsignor Landolina del collegio degli Oblati ad utilizzarli a "fin di bene" riscuotendoli al massimo della cifra possibile... Divertente e amabilmente dissacratorio come tutto il ciclo di Montelusa.
    Voto: 8

    Visto che non piove...
    Gran finale del ciclo dove reincontriamo alcuni personaggi delle novelle precedenti, cioè monsignor Landolina e l'irriducibile Meola, entrambi coinvolti in un intrigo ecclesiastico che vedrà suo malgrado la vergine santissima contesa dalle varie sezioni di Montelusa.
    Come ciclo nel suo insieme è piacevole, mi dispiace che l'autore non vi abbia dedicato un'intera raccolta di novelle, approfondendo di più i vari personaggi.
    Voto: 8

    Il ventaglino.
    Che bel fresco che mi fò! Questa è la frase che mi restò impressa della trasposizione cinematografica di questa novella, che fino ad oggi non sapevo fosse di Pirandello.
    Piacevole, abbastanza "esile"
    Voto: 7

    E due.
    Probabilmente Pirandello non voleva intristirci lasciandoci senza nemmeno un suicidio: per farsi perdonare dalla gaiezza del ciclo di Montelusa ha inserito qui ben due suicidi, in uno dei racconti più cupo della serie. Tutto, sia il gatto che il cielo, che la visione di un suicida, cospirano a far diventare insopportabile la vita a Bronner, rammentandogli la sua colpa, che verrà espiata replicando esattamente il primo suicidio.
    Voto: 8

    Ho saltato Formalità, continuerò presto.

    P.s. Ma Meola aveva anche rubato in chiesa oltrechè sedotto la nipote del monsignor Partanna?

  • #148
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6113
    Thanks Thanks Given 
    234
    Thanks Thanks Received 
    358
    Thanked in
    176 Posts

    Predefinito

    letti:
    Formalità - intrigo economico-sentimentale, con intenti poco chiari

    Il ventaglino - molto easy, niente di che...

    E due!- embè! come commenta chi mi ha preceduta mica potevamo stare a lungo senza suicidi, che poi ci abituavamo troppo bene

    Amicissimi - l'unico pregio di questo raccontino per me è personale.
    Ho trovato una forte analogia con un fatto accadutomi un paio d'anni fa
    Con la differenza che io col tempo riuscii ad estorcere alla persona sconosciuta che mi si avvicinò con abbondanza di effusioni, nome e cognome. Per me vuoto totale ancora adesso, ma ormai me ne sono fatta una ragione, non avendo voluto affrontare la domanda che se non posta tempestivamente diventa oltremodo imbarazzante: "Ma tu, chi sei?"

    Se... è il titolo della novella successiva e mio dubbio,non so "Se" continuare o prendermi una pausa
    Ultima modifica di darida; 08-01-2014 alle 04:15 PM.

  • #149

    Predefinito

    Io dopo così tanti racconti Pirandelliani mi prenderei una pausa di 24 ore, visto mai che ci sia un suicidio plurimo nella prossima puntata??
    Io riprendo domani, nel frattempo vi leggo!

  • #150
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    14752
    Thanks Thanks Given 
    1233
    Thanks Thanks Received 
    1004
    Thanked in
    703 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da darida Vedi messaggio
    Se... è il titolo della novella successiva e mio dubbio,non so "Se" continuare o prendermi una pausa
    La seconda che hai detto così cerco di raggiungervi (anche coi commenti), io sono arrivata alla fine del Il ventaglino (e oggi non riuscirò a proseguire), ma devo recensirle ancora tutte, mi sa (forse ho commentato solo la prima). Proverò a farlo domani che ho più tempo libero.

  • Pagina 10 di 55 PrimoPrimo 1234567891011121314151617181920 ... UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Pirandello, Luigi- La Giara ed altre novelle
      Da elesupertramp nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 09-17-2016, 07:53 PM
    2. Pirandello Luigi
      Da alessandra nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 1
      Ultimo messaggio: 06-03-2013, 12:24 PM
    3. Pirandello, Luigi - La giara
      Da Masetto nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 9
      Ultimo messaggio: 05-30-2013, 10:45 PM
    4. Pirandello, Luigi - L'esclusa
      Da ilselacontessa nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 15
      Ultimo messaggio: 06-01-2012, 06:55 PM
    5. Pirandello, Luigi - L'umorismo
      Da ilselacontessa nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 5
      Ultimo messaggio: 07-20-2008, 08:23 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •