Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 6 di 12 PrimoPrimo 123456789101112 UltimoUltimo
Mostra risultati da 76 a 90 di 169

Discussione: Caparco, Enrichetta - Tracce Invisibili di Universi Paralleli

  1. #76

    Predefinito

    Cari Amici lettori,
    L’argomento dell’anno, come potevo non introdurlo, è il cibo. Con l’Expo che declama “sfamiamo il mondo” e i grandi cuochi protagonisti della scena, il cibo invade i media. D’altra parte, delizia per alcuni e castigo per altri, è l’elemento che non solo ci tiene in vita ma che ritma l’intera nostra esistenza. Ed ecco che il cibo rappresentato dall’arte, dalla letteratura e dalla propaganda, questa “sostanza” che ci percorre e ci trasforma non di rado si accompagna e dialoga con il sesso.

    Da “tracce invisibili di universi paralleli”.

    «Posso aiutarti?», mi chiese Paolo quando ancora ero sulla soglia.
    «Grazie, ma sei l’ospite; e poi non conosci la casa».
    «Bassa manovalanza intendo».
    Notai che non mi mollava di un passo. Giusto in bagno mi lasciò andare sola.
    «Apparecchiamo in soggiorno?», chiese Antonella.
    «Certo. In quattro, cinque con Francesca, in cucina non ci stiamo», risposi aprendo i pacchetti della spesa.
    Un’ora dopo stavo avvoltolando gli spaghetti sulla forchet¬ta. Senza soffiarvi sopra, li sollevai dal piatto.
    «Secondo me sono al dente. Vuoi assaggiare?».
    Paolo annuì e spostò la testa verso il ricciolo di pasta, già in direzione della sua bocca. Uno spaghetto gli penzolò un attimo tra i denti, poi scomparve. Anche la pasta ancora sulla posata prese la stessa via.
    «Attento che ti scotti!», lo ammonii.
    Scrollò le spalle, masticò, deglutì. «Non c’è pericolo. Ho una certa pratica nell’assaggio», disse, poi mi sorrise: «Sono ok».
    Spensi il fuoco sotto il pentolone e sistemai lo scolapasta nel lavabo.
    «Lascia, faccio io». Avvolse il tegame bollente in un cano¬vaccio e lo
    sollevò dal fornello. «Occhio», disse, prima di sco¬lare la pasta.
    Mi accorsi di avere le guance in fiamme e mi affrettai ad aprire la finestra. Credo d’aver desiderato Paolo, per la prima volta, proprio in quel momento, e la cosa mi è parsa sempre incredibilmente buffa. L’assaggio, di per sé, non è un gesto sexy, semmai comico, perfetto per la scena di un film con Totò. Eppure la bocca di quel ragazzo, ben disegnata, con quelle labbra che si aprivano... insomma, vedere Paolo così mi fece pensare a qualcosa di fisico, questo sì, ma che non riguardava il cibo.

  2. #77

    Predefinito

    Seriamente, che senso ha aprire un thread in un forum, luogo che appunto è deputato al dialogo e allo scambio, e poi ignorare totalmente chi cerca di intervenire nella discussione?
    A maggior ragione nel momento in cui si vorrebbe promuovere e far conoscere il proprio libro, quando potrebbe esserci uno scambio costruttivo con dei lettori, non bisognerebbe cercare di invogliare allo scambio? Non sarebbe più comodo per tutti un blog senza l'abilitazione ai commenti, a questo punto? Lì almeno non ci sarebbero le nostre spiacevoli interruzioni a rovinare il susseguirsi di estratti

  3. #78
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Mi pare che l'unico che è riuscito a farsi rispondere è Carcarlo. O ha avuto culo e non ha beccato il clone ma quella vera?wink:

    Enrichetta cosa dovremmo dire della tua discussione? Secondo te quali dovrebbero essere le nostre reazioni? Dovremmo comprare il libro e basta? Se lo facciamo poi la smetterai (faccio una colletta tra i membri di ForumLibri)?

    Guarda che scherzo eh!











    Forse...

  4. #79
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2879
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    491
    Thanks Thanks Received 
    612
    Thanked in
    304 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Jessamine Vedi messaggio
    Seriamente, che senso ha aprire un thread in un forum, luogo che appunto è deputato al dialogo e allo scambio, e poi ignorare totalmente chi cerca di intervenire nella discussione?
    Cari amici lettori,

    credo che siamo tutti molto seri, anche se ci scherziamo su

    La risposta è no, non ha proprio senso.

  5. #80
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Jessamine Vedi messaggio
    Seriamente, che senso ha aprire un thread in un forum, luogo che appunto è deputato al dialogo e allo scambio, e poi ignorare totalmente chi cerca di intervenire nella discussione?
    A maggior ragione nel momento in cui si vorrebbe promuovere e far conoscere il proprio libro, quando potrebbe esserci uno scambio costruttivo con dei lettori, non bisognerebbe cercare di invogliare allo scambio? Non sarebbe più comodo per tutti un blog senza l'abilitazione ai commenti, a questo punto? Lì almeno non ci sarebbero le nostre spiacevoli interruzioni a rovinare il susseguirsi di estratti
    Avrai notato che quando entri in questo 3D, spesso il buon Enriquez risulta ivi presente.
    Ciò significa che per lu/ei è questo il concetto di dialogo perseguito.
    Vede che bene o male aumentano i commenti e quindi l'interesse, dopodiché -rassicurata- posta un altro estratto.
    Pubblicità è fatta !
    Chi si sente poco rispettato in ciò, ha una sola scelta.
    Non farsi strumentalizzare, quindi non partecipare più !
    Del resto, non fa assolutamente del male a chicchessia, e questo è il suo spazio legittimamente ottenuto.


    PS) certo che è un vero rullo compressore
    e i post sembrano compilati da un motore artificiale automatico programmato allo scopo.
    Trovo che da essi traspaia un tale distacco ed una tale freddezza, da non credere che siano opera di chi è in grado di scrivere un libro.
    Forse Enriquez è un duo della Enrichetta di un universo parallelo ?!?
    O forse tale universo parallelo è dentro di lei, una seconda personalità coesistente ?!?

  6. #81
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    Avrai notato che quando entri in questo 3D, spesso il buon Enriquez risulta ivi presente.
    Ciò significa che per lu/ei è questo il concetto di dialogo perseguito.
    Vede che bene o male aumentano i commenti e quindi l'interesse, dopodiché -rassicurata- posta un altro estratto.
    Pubblicità è fatta !
    Chi si sente poco rispettato in ciò, ha una sola scelta.
    Non farsi strumentalizzare, quindi non partecipare più !
    Del resto, non fa assolutamente del male a chicchessia, e questo è il suo spazio legittimamente ottenuto.


    PS) certo che è un vero rullo compressore
    e i post sembrano compilati da un motore artificiale automatico programmato allo scopo.
    Trovo che da essi traspaia un tale distacco ed una tale freddezza, da non credere che siano opera di chi è in grado di scrivere un libro.
    Forse Enriquez è un duo della Enrichetta di un universo parallelo ?!?
    O forse tale universo parallelo è dentro di lei, una seconda personalità coesistente ?!?
    Ve l'ho detto, ha un clone! Ne vorrei uno anch'io. Lo manderei a lavorare al mio posto e gli farei fare tutte le cose noiose e io mi terrei il meglio...

  7. #82
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da c0c0timb0 Vedi messaggio
    Ve l'ho detto, ha un clone! Ne vorrei uno anch'io. Lo manderei a lavorare al mio posto e gli farei fare tutte le cose noiose e io mi terrei il meglio...
    Quello non sarebbe un clone
    ma un C(og)L(i)ONE...


  8. #83
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    Quello non sarebbe un clone
    ma un C(og)L(i)ONE...

    Ma mi piacerebbe averlo lo stesso. Sarei forse l'unico che ne avrebbe tre!
    Ultima modifica di c0c0timb0; 03-28-2015 alle 07:01 PM.

  9. #84
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da c0c0timb0 Vedi messaggio
    Ma mi piacerebbe averlo lo stesso. Sarei forse l'unico che avrebbe tre!
    c0c0lleoni timb0rtolomeo


  10. #85

    Predefinito

    Cari lettori, e amici naturalmente,
    Ricordate la fortunata serie americana che metteva a confronto il sesso con il potere? Ebbene questo è il mio tema di oggi ma siamo in Italia negli anni della rivoluzione studentesca eppure…

    Da “Tracce invisibili di universi paralleli”.

    Marzo 1969: Torino, in un palazzo della zona Crimea

    Alla zia di Samantha piaceva molto avere ospiti. Carlotta si era fermata da loro; ogni tanto succedeva.
    La sera prima, con zia Fiamma, Samantha e Carlotta ave¬vano fatto le ore piccole al Chattam, un locale che presto sa¬rebbe divenuto retro, ma all’epoca era frequentato dalla creme. Gente che, prima di assistere agli spogliarelli di fama interna¬zionale, preferiva lo champagne ai superalcolici.
    Alle dodici del giorno dopo, tutte e tre stavano ancora in bagno; era un vano ampio e luminoso arredato con specchie¬re Luigi XV. Su mensole in cristallo poggiavano pregiati vasi cinesi: tutta roba d’alto bordo. L’attrattiva maggiore di quel bagno da première femme, però, stava fuori. Dal cortile infat¬ti entravano gli umori muschiati di un giardino riservato e tranquillo come il chiostro di un convento, lussureggiante e curato come una serra per piante tropicali. Bastava guardare oltre le tende bianche ricamate a mano per inquadrare subito la tipologia dell’abitazione: una residenza da privilegiati nel quartiere più prestigioso della città.
    «Qui ci vorrebbe un altro coin de beauté per Carlotta... così, quando viene a trovarci, ha già tutto», disse la zia di Samantha ripassandosi il rossetto.
    La sua ospite sorrise: non sapeva che dire; erano attenzio¬ni straniere quelle, nessuno a casa sua la vezzeggiava così. Per Carlotta, Fiamma Audero era perfetta come un profumo francese e, nel ricordo, la definizione di lei sarebbe rimasta intatta. Portava bene il suo nome; rossa e ardente, conquistava già al primo sguardo. Tutti la chiamavano signora, ma non era mai stata la moglie di nessuno. Lo doveva ai suoi amanti, po¬chi ma illustri, se aveva raggiunto quella posizione di dominio borghese, che adesso rendeva il termine appropriato. Presto avrebbe compiuto quarant’anni, un traguardo alquanto temu¬to dal gentil sesso all’epoca.
    Shamanta, che pure amava come una figlia, le ricordava al pari di un orologio il passare del suo tempo e la fine di quel potere, al raggiungimento del quale lei medesima aveva edu¬cato la nipote. La sua allieva aveva appreso perfettamente la lezione. In effetti, con la sua bellezza incredibile, che si apriva come la corolla di un fiore giorno dopo giorno, rappresentava per la zia una contraddizione dolorosa, poiché i fasci di rose, i regali e le telefonate, ora, erano quasi tutti per lei. Destinati ogni giorno di più a Shamanta, fornivano la verifica di un fatto inalienabile: presto le avrebbe tolto scettro e diadema e lei avrebbe dovuto abbozzare, azione tutt’altro che facile. “Nel reame ormai c’è chi è bella più di te” parafrasava ora lo specchio.
    La zia distolse lo sguardo, sospirò, chiuse il suo beauty case e sorrise: «Beh, bambine, adesso vado che mi aspettano, e poi non vorrei mai sentire quel che avete da dirvi, per nessun motivo».

  11. #86
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    294
    Thanks Thanks Given 
    18
    Thanks Thanks Received 
    43
    Thanked in
    29 Posts

    Predefinito


    Cara ehm... collega, ma non pensi che sarebbe il caso di fornire qualche risposta agli utenti che ti hanno posto delle domande? Ti sei accorta dei loro interventi?...
    Il mio è solo un suggerimento eh!, mica un'imposizione...

  12. #87
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2879
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    491
    Thanks Thanks Received 
    612
    Thanked in
    304 Posts

    Predefinito

    Qualcuno di voi ha visto "Lei"?

    Il film?

  13. #88
    Vivo, e vegeto.
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    154
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Enriquez Vedi messaggio
    Cari lettori, e amici naturalmente,
    Ricordate la fortunata serie americana che metteva a confronto il sesso con il potere? Ebbene questo è il mio tema di oggi ma siamo in Italia negli anni della rivoluzione studentesca eppure…

    Da “Tracce invisibili di universi paralleli”.

    Marzo 1969: Torino, in un palazzo della zona Crimea

    Alla zia di Samantha piaceva molto avere ospiti. Carlotta si era fermata da loro; ogni tanto succedeva.
    La sera prima, con zia Fiamma, Samantha e Carlotta ave¬vano fatto le ore piccole al Chattam, un locale che presto sa¬rebbe divenuto retro, ma all’epoca era frequentato dalla creme. Gente che, prima di assistere agli spogliarelli di fama interna¬zionale, preferiva lo champagne ai superalcolici.
    Alle dodici del giorno dopo, tutte e tre stavano ancora in bagno; era un vano ampio e luminoso arredato con specchie¬re Luigi XV. Su mensole in cristallo poggiavano pregiati vasi cinesi: tutta roba d’alto bordo. L’attrattiva maggiore di quel bagno da première femme, però, stava fuori. Dal cortile infat¬ti entravano gli umori muschiati di un giardino riservato e tranquillo come il chiostro di un convento, lussureggiante e curato come una serra per piante tropicali. Bastava guardare oltre le tende bianche ricamate a mano per inquadrare subito la tipologia dell’abitazione: una residenza da privilegiati nel quartiere più prestigioso della città.
    «Qui ci vorrebbe un altro coin de beauté per Carlotta... così, quando viene a trovarci, ha già tutto», disse la zia di Samantha ripassandosi il rossetto.
    La sua ospite sorrise: non sapeva che dire; erano attenzio¬ni straniere quelle, nessuno a casa sua la vezzeggiava così. Per Carlotta, Fiamma Audero era perfetta come un profumo francese e, nel ricordo, la definizione di lei sarebbe rimasta intatta. Portava bene il suo nome; rossa e ardente, conquistava già al primo sguardo. Tutti la chiamavano signora, ma non era mai stata la moglie di nessuno. Lo doveva ai suoi amanti, po¬chi ma illustri, se aveva raggiunto quella posizione di dominio borghese, che adesso rendeva il termine appropriato. Presto avrebbe compiuto quarant’anni, un traguardo alquanto temu¬to dal gentil sesso all’epoca.
    Shamanta, che pure amava come una figlia, le ricordava al pari di un orologio il passare del suo tempo e la fine di quel potere, al raggiungimento del quale lei medesima aveva edu¬cato la nipote. La sua allieva aveva appreso perfettamente la lezione. In effetti, con la sua bellezza incredibile, che si apriva come la corolla di un fiore giorno dopo giorno, rappresentava per la zia una contraddizione dolorosa, poiché i fasci di rose, i regali e le telefonate, ora, erano quasi tutti per lei. Destinati ogni giorno di più a Shamanta, fornivano la verifica di un fatto inalienabile: presto le avrebbe tolto scettro e diadema e lei avrebbe dovuto abbozzare, azione tutt’altro che facile. “Nel reame ormai c’è chi è bella più di te” parafrasava ora lo specchio.
    La zia distolse lo sguardo, sospirò, chiuse il suo beauty case e sorrise: «Beh, bambine, adesso vado che mi aspettano, e poi non vorrei mai sentire quel che avete da dirvi, per nessun motivo».
    Colto da folgorante raptus sintattico-grammaticale, abbandono a malincuore la lettura e Shamanta al loro destino (del quale pure esse stesse avrebbero potuto esserviicisiinconsupertrafrasoprasotto...)

  14. #89
    Vivo, e vegeto.
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    154
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    (messaggio doppio)
    Ultima modifica di bernoccolo; 04-02-2015 alle 10:21 AM.

  15. #90

    Predefinito inadeguata! Come la Carlotta del mio romanzo.

    Cari amici, tutti.
    Ho finalmente letto alcune delle vostre risposte. E mi sono piaciute tutte devo dire. Vi risponderò ad uno a d uno, lo prometto. Il fatto è che non ho una gran dimestichezza con questi sistemi inforMATICI , C'è da ridere poichè ho creato un protocollo per la ricerca intelligente, ma in questo caso si trattava di algoritmi.
    In pratica, lo confesso sono oltre che un'ignorante, anche un 'idolente e dal momento che debbo impegnarmi per capire dove diavolo esiste il modo di rispondervi, l'ho fatto di rado, perdonatemi !
    Credo comunque che qualcuno di voi mi abbia anche cercata nel sito del mio libro che è collegato a questo forum.... ma è in questa sede che intendo fare "palestra con tutti voi w forse prendermene tante.
    Vi abbraccio
    Enriquez

Discussioni simili

  1. Calvino, Italo - Le città invisibili
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 07-24-2015, 01:43 PM
  2. Wenders, Wim - Crimini invisibili
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-02-2014, 09:04 AM
  3. 84° Minigruppo - Le città invisibili di Italo Calvino
    Da Cold Deep nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 32
    Ultimo messaggio: 08-02-2013, 09:37 PM
  4. Cleopatra, Chiara - Tracce Fuori Corso
    Da Chiara Cleopatra nel forum Autori emergenti - autori contemporanei
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 05-03-2009, 11:41 AM
  5. Huff, Tanya - Tracce di sangue
    Da +°Polvere di stelle°+ nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 07-25-2008, 06:24 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •