Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 3 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 31 a 45 di 57

Discussione: autore italiano o straniero ?

  1. #31
    Member
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    36
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Non ho nessun pregiudizio sull'origine degli autori, mi baso su altri parametri per scegliere il libro che leggerò! ;-)

  2. #32
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6016
    Thanks Thanks Given 
    144
    Thanks Thanks Received 
    230
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Dipende da quel che vado cercando, ad esempio mi piace ogni tanto leggere autori come Meneghello, Camilleri , Chiara o altri, che fanno uso del dialetto, quindi italiani.Per il resto leggo tutto, con una piccola preferenza per gli autori francesi,e una lieve riluttanza-per quanto non vorrei- per quelli russi

  3. #33
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10186
    Thanks Thanks Given 
    361
    Thanks Thanks Received 
    405
    Thanked in
    288 Posts

    Predefinito

    Leggo indifferentemente sia stranieri che italiani, però a volte, quando prendo in mano dopo molto tempo un libro italiano (ben scritto), mi accorgo subito della differenza tra un libro scritto bene nella sua lingua originale e un libro tradotto...

  4. #34

    Predefinito

    solo stranieri, non considero per niente gli italiani

  5. #35
    enjoy member
    Data registrazione
    Feb 2011
    Località
    Campania
    Messaggi
    3491
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    33
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    neanche una piccola chance?
    Anche io ero restia, ma poi ho avuto piacevoli scoperte.

  6. #36
    maredentro78
    Guest

    Predefinito

    Anche italiani:tipo Mauro Corona e Benni,ma son certa ce ne siano altri talentuosi che non conosco.

  7. #37
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5053
    Thanks Thanks Given 
    130
    Thanks Thanks Received 
    157
    Thanked in
    100 Posts

    Predefinito

    Neanche io ho pregiudizi, e se leggo più stranieri è perlopiù statistica: è chiaro che confrontando da una parte gli italiani e dall'altra gli stranieri (letteratura francese, inglese, russa, americana, israelita, ecc) vincano questi ultimi! diciamo che per gli italiani preferisco andare "sul sicuro" con autori che amo già (Eco, Baricco, Tabucchi, Terzani) o sui classici (Pirandello, Svevo, ecc)

  8. #38
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    Ne leggo alcuni di tanto in tanto perchè per parlarne male devo "conoscere la materia", ma mi vengono conati al solo sentir nominare Terzani, Volo, Troisi, Faletti e tutti gli italiani in genere (Eco fa eccezione), ovviamente parlando di contemporanei
    Per i classici direi comunque preferenza netta per gli stranieri benchè molti scrittori italiani abbiano dato prove di grandissimo livello (Nievo, Pirandello, D'Annunzio, Pavese, Bassani, ecc..)

  9. #39
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    5738
    Thanks Thanks Given 
    1119
    Thanks Thanks Received 
    379
    Thanked in
    229 Posts

    Predefinito

    Credevo di non aver pregiudizi ..ma mi sa di si vado sempre sugli stranieri,di autori italiani mi piacciono i classici.

  10. #40
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5053
    Thanks Thanks Given 
    130
    Thanks Thanks Received 
    157
    Thanked in
    100 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Des Esseintes Vedi messaggio
    Ne leggo alcuni di tanto in tanto perchè per parlarne male devo "conoscere la materia", ma mi vengono conati al solo sentir nominare Terzani, Volo, Troisi, Faletti e tutti gli italiani in genere (Eco fa eccezione), ovviamente parlando di contemporanei
    Per i classici direi comunque preferenza netta per gli stranieri benchè molti scrittori italiani abbiano dato prove di grandissimo livello (Nievo, Pirandello, D'Annunzio, Pavese, Bassani, ecc..)
    sarà che sono parziale perchè ho una vera passione per lui, ma scusa... nn vorrai mica paragonare Terzani a Volo o Faletti??? con Terzani nn parliamo di "letteratura commerciale" di basso livello, ma di giornalismo quando era una cosa seria (è un po' amaro puntualizzare che la dimostrazione di ciò è anche che Terzani lavorasse per Der Spiegel... e non per un giornale italiano...)
    Il fatto che dopo la sua morte, la sua figura sia stata a mio avviso eccessivamente commercializzata e quasi osannata, non toglie nulla al suo valore di giornalista e scrittore...

  11. #41
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ayuthaya Vedi messaggio
    sarà che sono parziale perchè ho una vera passione per lui, ma scusa... nn vorrai mica paragonare Terzani a Volo o Faletti??? con Terzani nn parliamo di "letteratura commerciale" di basso livello, ma di giornalismo quando era una cosa seria (è un po' amaro puntualizzare che la dimostrazione di ciò è anche che Terzani lavorasse per Der Spiegel... e non per un giornale italiano...)
    Il fatto che dopo la sua morte, la sua figura sia stata a mio avviso eccessivamente commercializzata e quasi osannata, non toglie nulla al suo valore di giornalista e scrittore...
    Non saprei che dirti, credo sia questioni questione di gusti complessivi personali; non mi permetto di discutere la sua grande intelligenza, nonchè cultura, però io l'ho trovato di basso livello..
    Il suo "mondo" è distante da me anni luce. La figura di eremita, santone che s'è costruito col suo isolamento negli ultimi periodi della sua vita mi urta.. "La fine è il mio inizio" mi ha fatto venire l'orticaria, di una banalità sconcertante; come si possono recepire come "importanti, fondamentali" alcune, presunte verità, che desumono si leggendolo? Io proprio non ci sono riuscito. Senza contare l'attrito che ebbe con la Fallaci

  12. #42
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5053
    Thanks Thanks Given 
    130
    Thanks Thanks Received 
    157
    Thanked in
    100 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Des Esseintes Vedi messaggio
    Non saprei che dirti, credo sia questioni questione di gusti complessivi personali; non mi permetto di discutere la sua grande intelligenza, nonchè cultura, però io l'ho trovato di basso livello..
    Il suo "mondo" è distante da me anni luce. La figura di eremita, santone che s'è costruito col suo isolamento negli ultimi periodi della sua vita mi urta.. "La fine è il mio inizio" mi ha fatto venire l'orticaria, di una banalità sconcertante; come si possono recepire come "importanti, fondamentali" alcune, presunte verità, che desumono si leggendolo? Io proprio non ci sono riuscito. Senza contare l'attrito che ebbe con la Fallaci
    ahah!!! fai riferimento al mio personale commento su La fine è il mio inizio? In effetti è un libro che credevo mi avrebbe deluso, e invece mi ha colpito molto... come scrivevo nel post apposito, ho apprezzato non tanto le parti inerenti alla sua vita, quanto certe sue interpretazioni di fatti storici, che a me nn sono sembrati affatto banali (tipo sul regime di Pol Pot)...
    poi considera che io faccio riferimento soprattutto ai suoi scritti giornalistici ("In Asia", "Buonanotte signor Lenin", "Pelle di leopardo" o "La porta proibita"). qui nn c'è nessun riferimento alla sua vita da presunto "santone", ma solo alla realtà di questi Paesi... poi vabbè, sono di parte anche perchè molti di qst paesi li ho visitati... cmq se nn l'hai ancora fatto ti consiglio uno di qst libri che ti ho citato

  13. #43
    Vagabonding Member
    Data registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    5053
    Thanks Thanks Given 
    130
    Thanks Thanks Received 
    157
    Thanked in
    100 Posts

    Predefinito

    PS Nn vorrei passare per fondamentalista... i gusti son gusti!!! e scusatemi anche per l'apologia di Terzani si un thread che nn riguarda lui!!!

  14. #44
    Balivo di Averoigne
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Kahora
    Messaggi
    3777
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    64
    Thanked in
    48 Posts

    Predefinito

    Perdonami, non mi riferivo alla tua recensione, ho letto due suoi libri, uno era questo.. E' un autore che, avendolo provato, non apprezzo per niente e ho relegato negli "indesponenti", quindi non leggerò altro di suo Quanto al santone, mi riferivo, come credevo si fosse capito, non al romanzo in questione, ma agli ultimi anni della sua vita Certo, poi ognuno ha i suoi gusti e le sue "venerazioni"

  15. #45
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    2536
    Thanks Thanks Given 
    2
    Thanks Thanks Received 
    9
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    bhè...devo dire che non amo particolarmente gli scrittori contemporanei italiani vedi i vari Faletti,Volo e company...forse salverei solo Baricco!Altra storia invece per i classici,adoro Pirandello e Calvino in particolare!Detto questo,nella mia bibliotechina ci sono sicuramente più autori stranieri!

Discussioni simili

  1. Libri con piu di un autore
    Da juzz nel forum Pagine di servizio
    Risposte: 7
    Ultimo messaggio: 06-13-2008, 02:51 PM
  2. a chi piace il noir italiano ? Consigli per la lettura!
    Da 666666 nel forum Salotto letterario
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-08-2007, 11:18 AM
  3. per autore o no
    Da RosaT. nel forum Salotto letterario
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 11-07-2007, 06:42 PM
  4. Uniformi e distintivi dell'Esercito Italiano nella 2GM
    Da ghigo nel forum Salotto letterario
    Risposte: 8
    Ultimo messaggio: 09-07-2007, 04:22 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •