da IBS: È un momento difficile nella vita di Dani. La sua compagna sta per lasciarlo, il loro rapporto sembra essere giunto a un punto morto, anche se lui sa di amarla ancora. Proprio mentre la donna sta facendo le valigie, Dani riceve la telefonata di un padre disperato, che gli chiede aiuto. Dani infatti si dedica a trovare bambini scomparsi, un mestiere strano, che ha origine nel suo passato e nella sua disperata voglia di fuggire... La ricerca di questo ragazzino lo porterà a Capri, un luogo magico nel quale riaffioreranno ricordi della sua difficile infanzia e delle due persone che hanno lasciato il segno nella sua vita, due incontri casuali ma fondamentali per lui. Un ritorno al passato che porterà Dani a riflettere sul suo presente, sulla sua difficile relazione e sulle cose che contano davvero.

Un libro breve e noioso che aggiungo alla Piccola biblioteca per evitarvi una perdita di tempo
Ho trovato antipatica ed egoista dal primo momento la compagna di Dani soprattutto per i motivi che la spingono a lasciarlo.
Ho trovato immaturo e indeciso lui per come non ha affrontato il problema, preferendo lasciarla andare pur amandola
Ho trovato insulsa la trama, assolutamente irreale e terminata in maniera sempliciotta da Espinosa.
Insomma non mi è piaciuto niente di questo libro e potrei definirlo il più brutto del 2014