Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Terre vergini

Mostra risultati da 1 a 5 di 5

Discussione: Turgenev, Ivan - Terre vergini

  1. #1
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13829
    Thanks Thanks Given 
    776
    Thanks Thanks Received 
    546
    Thanked in
    403 Posts

    Predefinito Turgenev, Ivan - Terre vergini

    Turgenev si sta rivelando per me come un degno autore da affiancare al grande Dosto .
    Questo appassionante romanzo (l'ultimo da lui scritto, pubblicato nel 1877) narra la rivoluzione dei giovani populisti compiuta in Russia nel 1874, con tutte le sue difficoltà e problematiche fallimentari a causa delle incomprensioni tra gli uomini russi dello strato colto e il popolo.
    Questi uomini infatti si interessano alle loro vicende, ma non recepiscono il consenso auspicato perché il popolo non è ancora pronto per ribellarsi e diventare indipendente.
    I personaggi principali sono ben delineati nei modi e nelle fattezze, non puoi non amarli, sperare e soffrire insieme a loro.
    La storia d'amore che nasce tra Marianna ed Alessio all'insegna delle loro affinità politiche e sociali (almeno all'apparenza) non è smielata, anzi è sempre molto concreta... ho gradito questa scelta, ultimamente non preferisco i romanzi in cui c'è troppo romanticismo fine a se stesso.
    Il traduttore della mia edizione, Federigo Verdinois, era campano come me, pur avendo usato a volte un linguaggio desueto (soprattutto nei verbi) è stato comunque capace di rendere scorrevole la lettura ed ho anche ritrovato la familiarità di alcune parole che uso quotidianamente.
    Da leggere sicuramente se il tema vi interessa.

    Ma scusate: una donna stupida vi dice una stupida parola, e voi non siete buona a tollerarla? E come farete dunque per vivere? Tutto il mondo si regge precisamente sugli stupidi.... No, no! cotesto motivo non è buono. Ne avete forse qualche altro?

    — Sicchè, voi vivete così, alla grazia di Dio! Anche questa è una cosa che si vede spesso, oggi. Un tempo, erano soli i vecchi credenti che facevano così; ora lo fanno anche un po' gli altri. Tanto sta che il Signore dia la sua benedizione e che si viva d'amore e d'accordo! Non c'è bisogno del prete per questo
    .

    Molto moderna questa concezione della convivenza .

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2012
    Messaggi
    2301
    Thanks Thanks Given 
    35
    Thanks Thanks Received 
    164
    Thanked in
    98 Posts

    Predefinito

    Turgenev ha intitolato il suo ultimo romanzo Nev, vale a dire "Nuovo", tradotto però in italiano con il titolo Terre vergini. Il titolo russo stava ad indicare il nuovo mondo che doveva nascere dai fermenti rivoluzionari che animavano la Russia di fine Ottocento. I giovani intellettuali lasciavano infatti le città per recarsi nelle campagne per istruire il Popolo sui propri diritti, in modo da preparare il terreno alla Rivoluzione.
    Il titolo italiano probabilmente si richiama al fatto che il movimento populista, promotore di questi fermenti, condannava la servitù della gleba, ma promuoveva la sopravvivenza della "obscina", vale a dire la distribuzione di terre vergini ai contadini che dovevano coltivarle con un lavoro collettivo.
    Il romanzo è un'analisi dell'infelice azione di "acculturamento" che gli intellettuali cercavano di svolgere nei confronti del popolo, infelice in quanto questi giovani erano incapaci di parlare la stessa lingua del popolo. Le loro espressioni troppo colte ed elaborate erano destinate a scontrarsi con la diffidenza di gente abituata ad essere sfruttata. Non a caso spesso erano gli stessi contadini a denunciare o malmenare questi "liberatori" scambiati per nuovi "padroni". Inoltre la lentezza del popolo nel prendere atto dei propri diritti, nell'accettare le nuove idee esasperava gli intellettuali pronti all'azione e costretti invece a lente ed estenuanti macchinazioni per convincere la popolazione.
    In tutto questo sboccia l'amore tra Alessio e Marianna, ma a ben guardare ciò che essi scambiano per amore era solo un'apparente comunione di interessi.
    L'unica pecca che riesco a trovare in questo libro sta nella traduzione di Verdinois da me letta le forme verbali così arcaiche a lungo andare mi hanno alquanto infastidito, per il resto invece ottimo libro e lettura molto interessante.
    Ultima modifica di bouvard; 05-24-2015 alle 03:55 PM.

  3. #3
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    209
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Che belle recensioni! Certo che la letteratura russa di quell'epoca ha sfornato della roba davvero ottima.
    Messo in wishlist!

    Edit: dimenticavo, votatelo ragazze. Così abbiamo un dato un più per i consigli per gli acquisti .

  4. #4
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13829
    Thanks Thanks Given 
    776
    Thanks Thanks Received 
    546
    Thanked in
    403 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da c0c0timb0 Vedi messaggio
    Che belle recensioni! Certo che la letteratura russa di quell'epoca ha sfornato della roba davvero ottima.
    Messo in wishlist!

    Edit: dimenticavo, votatelo ragazze. Così abbiamo un dato un più per i consigli per gli acquisti .
    Grazie. Te lo consiglio davvero.

    Siccome non ho mai votato nessun libro finora non posso spezzare questa consuetudine, sennò poi dovrei farlo con tutti gli altri già letti .

  5. #5
    Utente stonato
    Data registrazione
    Aug 2016
    Località
    Fra antiche rovine
    Messaggi
    507
    Thanks Thanks Given 
    81
    Thanks Thanks Received 
    202
    Thanked in
    121 Posts

    Predefinito

    Con questo libro mi sono immerso nella letteratura russa. Che dire: c’è molto da lodare. La prima cosa è, sicuramente, la caratterizzazione dei personaggi, che sembrano veramente veri per come vengono descritti, e il loro modo di comportarsi è sempre conforme al loro “stereotipo”. Ognuno, poi, è un mondo a parte, talvolta accomunato da alcune idee, alcuni sentimenti, ma fondamentalmente diverso dagli altri. Interessante è il baratro che divide parte di questi uomini dal popolo ma, soprattutto, la forte incertezza dei rivoluzionari, che non sanno come muoversi veramente. Mi sembra un libro sull'utopia e l'illusione, che divengono mezzo per far incrociare le vite di diversi personaggi.
    Solo a me Markelov è piaciuto tantissimo come personaggio?

Discussioni simili

  1. Turgenev, Ivan - Padri e figli
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 17
    Ultimo messaggio: 04-20-2017, 04:05 PM
  2. Turgenev, Ivan Sergeevic - Nido di nobili
    Da fabiog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 04-16-2017, 06:45 PM
  3. Turgenev, Ivan - L'orologio
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-23-2014, 03:49 PM
  4. Turgenev, Ivan - Un re Lear della steppa
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-23-2014, 03:39 PM
  5. Turgenev, Ivan - Memorie di un cacciatore
    Da Handreaar nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 05-03-2014, 03:45 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •