Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Frankenstein

Pagina 1 di 3 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 34

Discussione: Shelley, Mary - Frankenstein

  1. #1
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Shelley, Mary - Frankenstein

    Frankenstein, o il Prometeo moderno (Frankenstein; or, The Modern Prometheus) è un romanzo scritto da Mary Wollstonecraft Shelley fra il 1816 ed il 1817, pubblicato nel 1818. E' questo il romanzo che genera il nome del dottor Victor von Frankenstein ed il personaggio della creatura, spesso ricordata come mostro di Frankenstein, i quali a livello popolare sono (erroneamente) ricordati sotto lo stesso nome.
    Victor Frankenstein è un ragazzo che ha sempre vissuto nell'agio e nell'amore della sua famiglia. Ha due fratelli e una sorella-cugina adottiva, Elizabeth, di cui si innamora fin da giovane. E' appassionato agli studi e a 17 anni, dopo aver perso la madre a causa della scarlattina, si iscrive all'università di Ingolstad, dove frequenta corsi di scienze, chimica e biologia. Si appassiona talmente agli studi da tentare numerosi esperimenti, tra i quali la creazione della vita. Così Victor, dopo notti insonni, continue ricerche negli ossari e un'intensa attività di "macellaio umano" dà origine a un essere, più grande del normale, più alto e robusto, dalla pelle color mummia, gli occhi vacui e giallastri, la fronte alta e spaziosa. Appena il mostro prende vita, Vittorio è spaventato dalla sua stessa creazione, e fugge. Dopo qualche tempo Vittorio apprende la notizia della morte del fratellino, ucciso strangolato, e fa ritorno a Ginevra, dove nel parco rivede il mostro, sua creazione. Capisce che l'assassino è il demone da lui stesso creato, ma non può parlarne con nessuno e viene condannata una sua cara amica per l'omicidio. Victor comincia un'esistenza tormentata dai rimorsi, dalla disperazione e follia. Il demone allora, bestia dotata di sentimenti, gli propone di creare un essere femminile uguale a lui, di modo che, schifato dagli uomini, egli avesse una compagna con cui stare, per non vivere in eterna solitudine. Dapprima Victor approva, poi però, colto dal pensiero che potesse nascere una progenie di mostri, distrugge quanto compiuto. Il demone allora gli minaccia odio e vendetta eterna e pian piano Vittorio rimane solo sulla terra, perdendo tutti i suoi cari uno ad uno. Così decide di inseguire il demone per vendicare tutti i morti innocenti, ma dopo estenuanti ricerche muore, sfinito al polo.

    Quando ho visto che nella lista dei libri del forum mancava questo capolavoro gotico ho deciso di rimediare! Nn si può nn leggere Frankenstein..
    Ultima modifica di elisa; 03-15-2011 alle 11:08 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2
    Motherator
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Udine
    Messaggi
    18703
    Inserimenti nel blog
    9
    Thanks Thanks Given 
    207
    Thanks Thanks Received 
    570
    Thanked in
    338 Posts

    Predefinito

    Che dire di questo classico di cui si è detto tutto!
    Leggerlo è il minimo perchè ha dato l'avvio a un mito e a un immaginario collettivo che ha ispirato registi e scrittori.
    Il tema poi è quanto mai attuale, il potere dell'uomo e della scienza, cos'è la nascita e la creazione, temi eterni e continuamente dibattuti.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    pianura padana
    Messaggi
    6009
    Thanks Thanks Given 
    135
    Thanks Thanks Received 
    214
    Thanked in
    122 Posts

    Predefinito

    Concordo, non si può non leggere

  4. #4
    Charmed Member
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    milano
    Messaggi
    2653
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Si, l'ho letto anche io, mi e' piaciuto molto!

  5. #5
    b
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    vagabondo triestino
    Messaggi
    320
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    sinceramente mi ha un pò deluso. pensavo meglio.

  6. #6
    b
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    2828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    bello bello bello!
    e pensare che è nato così:

    Maggio 1816: la sorellastra di Mary Shelley, Claire Clairmont, diventata l'amante di lord Byron, convince i coniugi Shelley a seguirla a Ginevra. Il tempo piovoso confina spesso i dimoranti e questi occupano il tempo libero leggendo storie di fantasmi tedesche tradotte in francese. Byron propone allora di comporre loro stessi una storia di fantasmi: tutti cominciano a scrivere, ma Mary non ha sùbito l'ispirazione.

    Intanto le lunghe conversazioni degli uomini vertono sulla natura dei principi della vita, su Darwin, sul galvanismo, sulla possibilità di assemblare una creatura e infondere in essa la vita. Tali pensieri scatenano l'immaginazione di Mary e portano all'incubo che è all'origine del grande mito gotico: uno studente che si inginocchia di fianco alla creatura che ha assemblato; creatura che, grazie ad una qualche forza, comincia a mostrare segni di vita.

    Mary inizia il racconto decisa a ricreare quel terrore che essa stessa ha provato nell'incubo: il successo dello scienziato nell'animare la creatura l'avrebbe terrorizzato ed egli sarebbe scappato dal suo lavoro, sperando che, abbandonato a se stesso, l'essere sarebbe morto; ma la creatura rimane sconcertata dalla sua solitudine (Satana aveva i suoi compagni che lo ammirassero ed incoraggiassero; ma io sono solo).
    Il marito spinge Mary a sviluppare maggiormente la storia che viene continuata in Inghilterra.
    Ultima modifica di elisa; 03-15-2011 alle 11:09 PM. Motivo: edit caratteri

  7. #7
    +Dreamer+ Member
    Data registrazione
    Aug 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    3704
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Uno dei libri più belli che abbia mai letto... assolutamente immancabile nelle librerie personali,nn si può nn leggere il libro che ha dato inizio alla "leggenda"!!!

  8. #8
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Trento
    Messaggi
    554
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    l'ho iniziato la settimana scorsa... e prosegue alla grande.
    la lezione che fin'ora ne ho ricavato è che quello che la scenza riesce a fare non sempre è positivo. prendiamo le clonazioni... Victor era al settimo cielo per quello che stava creando, ma appena ha visto il risultato si parla di orrore, ribrezzo, disprezzo per quella forma di vita che ha creato...

  9. #9

    Predefinito

    Fantastico, uno dei libri più belli che abbia mai letto, pensavo fosse banale quando l'ho letto (una decina d'anni fa) invece è un romanzo molto profondo e con molti significati.

    9/10

  10. #10
    Eclectic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    (MN)
    Messaggi
    4188
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Un classico immortale...non si può non leggere.

  11. #11
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    Trento
    Messaggi
    554
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    è un pò che l'ho finito...
    bello, mi ha commosso perchè nonostane la natura strana di frankenstein prova dei sentimenti e li esprime al cuo 'creatore'.
    mi ha fatto riflettere anche sul fatto che certe circostanze ci rendono crudeli, cattivi, nonostante noi non lo vogliamo. il pregiudizio, la crudeltà e l'indifferenza degli altri fanno scattare in noi dei meccanismi che ci portano a combattere per la sopravvivenza...

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2008
    Località
    Brescia
    Messaggi
    105
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Bellissimo, l'avrà letto una decina di anni fa...molto più profondo di quello che mi aspettavo e concordo con Maya03: in certi punti è davvero commovente.

  13. #13
    Member
    Data registrazione
    Sep 2008
    Località
    provincia di Salerno
    Messaggi
    34
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    un classico che non può non essere letto...davvero molto bello

  14. #14
    Federico
    Data registrazione
    Jun 2007
    Località
    castelfranco di sotto
    Messaggi
    62
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Post Mary Shelley - Frankenstein

    ragazzi questo libro che ho appena finito è veramente stupendo e la cosa che mi ha compito di più è che nonostante sia stato scritto nel '700 ha un linguaggio attualissimo, pieno di significati filosofici e altrettanti educativi.
    La storia del creatore e del suo mostro, il moderno prometeo per capirci se conoscete il mito greco.
    Ve lo consiglio di cuore!

  15. #15

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da f.melillo Vedi messaggio
    ragazzi questo libro...
    ...Ve lo consiglio di cuore!
    ho unito la tua discussione nella discussione già esistente

Discussioni simili

  1. Higgins Clark, Mary - L'appuntamento mancato
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 07-16-2010, 09:49 PM
  2. Higgins Clark, Mary - Bella al chiaro di luna
    Da Mrs. Rog nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-14-2008, 09:00 AM
  3. Higgins Clark, Mary - Un colpo al cuore
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 04-11-2008, 08:47 AM
  4. Wesley, Mary - Il prato di camomilla
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 02-28-2008, 09:50 PM
  5. Wesley, Mary - Una vita sensata
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 09-12-2007, 11:35 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •