Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 La trilogia della città di K.

Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 49

Discussione: Kristof, Agota - Trilogia della città di K.

  1. #16
    Surrealistic member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Foggia
    Messaggi
    1103
    Thanks Thanks Given 
    1
    Thanks Thanks Received 
    3
    Thanked in
    3 Posts

    Predefinito

    i discorsi sul "per chi" e "per cosa" sono da sprecarsi.

    quello che ha notato elisa è molto interessante come anche quello che ha detto risus. Un aspetto sicuramente da approfondire è l'effetto negativo che ha la guerra sulla psicologia dei personaggi, che tende ad diventare esuberante, fuori dalle righe. Le donne sembrano sprigionare tutta la loro cattiveria e la loro avidità (vedi la nonna, la mamma, yasmine) e gli uomini finiscono per cadere in depressione cupa o peggio ancora nell'alcolismo e nel suicidio (vedi victor, claus e lucas, mathias).
    Ultima modifica di El_tipo; 10-14-2009 alle 07:47 PM.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #17
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11316
    Thanks Thanks Given 
    1004
    Thanks Thanks Received 
    976
    Thanked in
    696 Posts

    Predefinito

    I vostri commenti mi hanno alquanto incuriosito... senza dubbio in wishlist

  • #18
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    7117
    Thanks Thanks Given 
    94
    Thanks Thanks Received 
    180
    Thanked in
    135 Posts

    Predefinito

    Beh...avete già detto qussi tutto su questo romanzo...
    Lettura scorrevole, anche quando ci si trova a leggere pagine atroci, specie nella prima metà. Verso la fine ho avuto un momento di sbandamento...sono 2 o uno??? ma poi, come spesso accade, la verità si è mostrata, non univoca come la pensiamo e come la vorremmo, ma nella sua duplice veste che è quella dei punti di vista.....
    Che dire? lo consiglio, ma preparatevi a una lettura scioccante.

    x risus: secondo me quello in copertina è Klaus ...pagina 335, prima riga

  • #19
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2009
    Località
    Siena
    Messaggi
    1654
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da isola74 Vedi messaggio

    x risus: secondo me quello in copertina è Klaus ...pagina 335, prima riga
    ... puole essere... ci devo riguardare perchè i dettagli mi sfuggono al momento...
    sono davvero contento ti sia piaciuto!!!!

  • #20
    aunt member
    Data registrazione
    Jan 2008
    Località
    ROMA
    Messaggi
    2128
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Nonostante i commenti esaltanti postati, non avevo grandissime aspettative su questo libro (chissà poi perché ).


    In realtà mi ha piacevolmente sorpreso la scrittura graffiante di questa autrice (fino ad oggi a me sconosciuta) e la lettura è stata anche per me appassionante e sorprendente, soprattutto per la costruzione della storia: l’intrigo della vicenda, la finzione letteraria che lascia aperte molte possibili realtà mi ha fatto pensare a Il giardino dei sentieri che si biforcano di Borges (anche se siamo ben lontani sia dalla capacità espressiva e stilistica che dall’immensità di messaggi sottesi nell’opera del grande maestro argentino).

    Un gran bel libro, da non perdere.

  • #21
    Junior Member
    Data registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    3
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Unhappy la trilogia di ke?

    l'idea del romanzo mi ha subito entusiasmata, ecco perchè avevo grandi aspettative verso questa lettura tuttavia...
    una grande delusione... l'ho trovato a tratti sconclusionato, confuso, l'utilizzo di certi termini quasi fastidioso... non so, son rimasta delusa

  • #22
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    126
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho prenotato la trilogia.intanto ho letto la vendetta e dov è mathias e ho per le mani "IERI" (sono tutte raccolte di racconti brevissimi)molto interessante come scrive,appena arriva mi godrò la trilogia.
    tre volte grazie per il consiglio

  • #23
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    126
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ho letto "ieri":bellissimo.
    una curiosità:
    un capitoletto di 3 pagine di questo libro, l unico ad avere un titolo "penso" ("penso" è il titolo del capitolo,non è che sono io che penso )a parte l utimo capitolo anch esso di 3 pagine intitolato "i passeggeri del battello" è ripreso tale e quale a da uno dei raccontini della raccolta "la vendetta",come anche il nome (line) dell amata del protagonista è lo stesso del racconto dov è mathias?
    lo stesso mathias che el tipo nomina come uno dei personaggi della trilogia
    l autrice a quanto pare riprende nei suoi racconti e nei suoi romanzi protagonisti gia da lei elaborati
    sono in trepidante attesa di leggere la trilogia

  • #24
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    126
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    la citta di k. forse è un omaggio a kafka? ma nella possibilta del doppio (che poi doppio non sarà ) vedo anche tanto poe.
    a parte questo condivido tutti i commenti
    l inizio è un buco nero dove sprofondi e non c è ne odio ne amore ma la non vita,l uomo trasformato in bestia:dalla guerra,dal lutto,dalla violenza,rimane il dolore che strazia e distrugge la mente trasforma l uomo in un pazzo o in un omicida?.ma soprattutto in un uomo senza morale.per farti un piacere ti puo anche uccidere come fanno gli animali rispetto a piccoli piu deboli e malati.agli animali è permesso e naturale ma a noi?
    Per fortuna il romanzo vira e torna indietro, per fortuna nel romanzo c è un altro ( o altri) romanzi narrati dai vari protaginisti (forse) che lasciano uno spazio che noi possiamo riempire
    per fortuna è solo un libro bellissimo

  • #25
    Member
    Data registrazione
    May 2010
    Messaggi
    84
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Libro sconvolgente, meraviglioso, da leggere tutto d'un fiato. Non ho mai letto niente di simile, è davvero unico. Con finale shock.

  • #26
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5969
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    286
    Thanks Thanks Received 
    147
    Thanked in
    94 Posts

    Predefinito

    Un libro che prende fin da subito e coinvolge molto. Il linguaggio che nella prima parte è crudo, diretto e spiazzante, si ammorbidisce man mano che dall'invenzione si passa alla realtà. L' atteggiamento dei gemelli da piccoli fa intuire che c'è qualcosa di strano nel racconto, di poco reale ( in famiglia ho casi di gemelli e non hanno mai avuto questo affiatamento). Dal racconto però si capisce quanto il bambino soffrisse da piccolo e quanto sentisse la mancanza del fratello.

    Per me quello della copertina è Klaus alla finestra del palazzo.

  • #27
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11316
    Thanks Thanks Given 
    1004
    Thanks Thanks Received 
    976
    Thanked in
    696 Posts

    Predefinito

    Grazie ai vostri commenti l'ho inserito nella sfida...sempre se troverò il coraggio di leggerlo

  • #28
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5969
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    286
    Thanks Thanks Received 
    147
    Thanked in
    94 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Grazie ai vostri commenti l'ho inserito nella sfida...sempre se troverò il coraggio di leggerlo
    Tranquilla, di sicuro ti è capitato di leggere storie più crude.

  • #29
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11316
    Thanks Thanks Given 
    1004
    Thanks Thanks Received 
    976
    Thanked in
    696 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Meri Vedi messaggio
    Tranquilla, di sicuro ti è capitato di leggere storie più crude.
    Ho superato la metà e...no, non mi è capitato di leggere storie più crude. Almeno che io ricordi.
    Mi sta sconvolgendo, se non mi vedrete più vuol dire che mi ha ucciso Cosa che però può fare solo un libro bellissimo.

  • #30
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    11316
    Thanks Thanks Given 
    1004
    Thanks Thanks Received 
    976
    Thanked in
    696 Posts

    Predefinito

    Sono d'accordo con quasi tutti voi...di una bellezza agghiacciante, che mette a dura prova la psiche e a momenti anche lo stomaco e le vie respiratorie ogni pagina è una stilettata ma vale decisamente la pena di soffrire! Per me, che già tendo a mescolare facilmente realtà e fantasia, è stata una lettura stupendamente dolorosa, che mi ha totalmente assorbito, ma che dico?...risucchiato, mi sono totalmente identificata in...chi? Lucas? Klaus? Lucas e Klaus? E' uno di quei libri che cambiano la prospettiva e che ti portano a ripercorrere le tue numerose vite parallele, reali o inventate.
    Molto bella l'analisi di Elisa riguardo alla triplice dimensione - realtà, finzione e fantasia: dove finisce l'una e comincia l'altra? Chi è esistito e chi no, cosa è realmente avvenuto? Ma soprattutto: ha importanza? L'autrice è geniale nell'amalgamare i tre aspetti fondendoli completamente tra loro e nel contempo riuscendo a chiudere il cerchio, pur lasciando vari spiragli aperti, in una storia apparentemente priva di linearità.
    La crudeltà della guerra viene svelata in modo magistrale, evitando descrizioni o divagazioni, mostrandoci semplicemente e in maniera a tratti apparentemente slegata dalla storia collettiva il livello di brutalità o di negazione di se stesso a cui l'individuo può arrivare.
    Bellissima la prima parte, gli esercizi di irrobustimento dello spirito e del corpo, e poi la parte di Mathias...straziante, come del resto tutto, compresa la parte finale.
    Vorrei continuare a discutere con voi anche sui dettagli ma riempiremmo il 3d di spoiler
    Uno dei libri più meravigliosi che abbia mai letto in tutta la mia vita, nonostante le sofferenze ringrazio vivamente tutti voi che me l'avete consigliato e fatto conoscere
    Per la copertina sono andata a guardare, secondo me hai ragione tu isola anche se dapprincipio anch'io avevo pensato all'insonne.
    Ultima modifica di alessandra; 12-14-2010 alle 10:20 PM.

  • Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo

    Discussioni simili

    1. Auster, Paul - Trilogia di New York
      Da elisa nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 15
      Ultimo messaggio: 04-30-2018, 03:37 PM
    2. Calvino, Italo - Le città invisibili
      Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 29
      Ultimo messaggio: 07-24-2015, 01:43 PM
    3. Fenoglio, Beppe - I 23 giorni della città di Alba
      Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
      Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 05-12-2009, 02:36 PM
    4. Risposte: 4
      Ultimo messaggio: 11-14-2007, 07:36 AM
    5. Studio della sessualità attraverso l'analisi della scrittura
      Da stupi.dotta nel forum Salotto letterario
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 07-16-2007, 09:46 PM

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •