Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 7 di 8 PrimoPrimo 12345678 UltimoUltimo
Mostra risultati da 91 a 105 di 116

Discussione: Charlie Hebdo

  1. #91
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2871
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    478
    Thanks Thanks Received 
    598
    Thanked in
    296 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Raniero Toscano Vedi messaggio
    Sento parlare di democrazia, libertà di espressione, libertà di...., libertà, e bla bla... Ho visto alcune vignette della rivista e va bene la satira, ma alcune sono proprio volgari. La libertà ha un limite o no?
    La libertà di espressione dovrebbe fermarsi di fronte alla blasfemia, secondo me.

    Vedere una musulmana con il burqa infilato non si sa bene dove o Gesù che si inchiappetta Dio avendo a sua volta lo Spirito Santo nel sedere, personalmente non mi fa nè ridere, nè sorridere e nemmeno riflettere.

    Rimane inteso che sono profondamente rattristato per quanto accaduto.

  2. #92
    Lettore dell'estremo sud
    Data registrazione
    Jul 2014
    Località
    Originario della Sicilia, vivo per lavoro a Milano
    Messaggi
    445
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    10
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    La libertà di espressione dovrebbe fermarsi di fronte alla blasfemia, secondo me.

    Vedere una musulmana con il burqa infilato non si sa bene dove o Gesù che si inchiappetta Dio avendo a sua volta lo Spirito Santo nel sedere, personalmente non mi fa nè ridere, nè sorridere e nemmeno riflettere.

    Rimane inteso che sono profondamente rattristato per quanto accaduto.
    Certo, quella non è più satira. Solo provocazioni vergognose e inaccettabili, secondo il mio punto di vista.

  3. #93
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2117
    Thanks Thanks Given 
    209
    Thanks Thanks Received 
    225
    Thanked in
    132 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Raniero Toscano Vedi messaggio
    Certo, quella non è più satira. Solo provocazioni vergognose e inaccettabili, secondo il mio punto di vista.
    Più che provocazioni, come ho scritto nel thread sulla satira, mi sembrano un modo per fare 'cassetta'. Peggio ancora.

  4. #94
    Lettore dell'estremo sud
    Data registrazione
    Jul 2014
    Località
    Originario della Sicilia, vivo per lavoro a Milano
    Messaggi
    445
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    10
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Più che provocazioni, come ho scritto nel thread sulla satira, mi sembrano un modo per fare 'cassetta'. Peggio ancora.
    Anche questo è vero e la cosa mi fa ancora più schifo. Ho in mente certi esempi che sarebbero volgari e pesanti esprimerli qui sul forum...

  5. #95
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1367
    Thanks Thanks Given 
    58
    Thanks Thanks Received 
    82
    Thanked in
    54 Posts

    Predefinito

    ...vorrei dare un contributo positivo alla discussione, riportando un grande esempio per tutti, credenti e non...
    "Una profanazione rivoltante, che ha offeso la sensibilità di tutta Perugia. Una statua della Madonna distrutta e presa a calci da un gruppo di vandali stranieri, che sopra l'immagine sacra avrebbe anche orinato.

    Un uomo stava pregando davanti alla Madonnina di via Tilli, inginocchiato con la fotografia di una persona cara in mano, quando è stato aggredito da un gruppo di stranieri che lo hanno insultato e gli hanno strappato la foto dalle mani. Quindi si sono accaniti contro la statua della Vergine, scaraventandola giù dall'edicola e spezzandola in due. Quindi, racconta la Nazione, hanno aggravato l'oltraggio spingendosi fino ad orinarci sopra.

    Venerdì, fortunatamente, la statua è stata ricollocata nella sua collocazione originaria e sul luogo della profanazione è stato recitato un Santo Rosario di riparazione. Dalla Diocesi è arrivata una ferma condanna dell'atto sacrilego, ma anche un invito a "non attribuire questo episodio a un gesto di odio religioso".

    "Per l'Islam la figura di Maria è molto importante: è la Madre del profeta Gesù concepito nella verginità e la Beata Vergine è la donna più santa - ha commentato il vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, mons. Paolo Giulietti - Molti musulmani vengono in preghiera nei santuari mariani del Medio Oriente. Non si può attribuire questo gesto di vandalismo, che come ho detto va condannato in ogni senso, ad un episodio di odio religioso. E' importante non alimentare la diffidenza reciproca soprattutto in questo momento."
    (articolo de Il Giornale.it)

  6. #96
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11874
    Thanks Thanks Given 
    505
    Thanks Thanks Received 
    541
    Thanked in
    265 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    La libertà di espressione dovrebbe fermarsi di fronte alla blasfemia, secondo me.

    Vedere una musulmana con il burqa infilato non si sa bene dove o Gesù che si inchiappetta Dio avendo a sua volta lo Spirito Santo nel sedere, personalmente non mi fa nè ridere, nè sorridere e nemmeno riflettere.

    Rimane inteso che sono profondamente rattristato per quanto accaduto.
    E quindi sbudelliamo i creatori delle suddette vignette? E come sovrapprezzo un poliziotto (musulmano) il povero portiere dello stabile dove ha sede il giornale e 12 persone in un supermercato (ebraico)?
    Se un giornale pubblica delle cose che non ti fanno ridere, riflettere o sorridere la libertà di espressione sta nel non comprarlo, o al limite nel querelarli.

  7. #97
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2871
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    478
    Thanks Thanks Received 
    598
    Thanked in
    296 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ila78 Vedi messaggio
    E quindi sbudelliamo i creatori delle suddette vignette? E per come sovrapprezzo un poliziotto (musulmano) il povero portiere dello stabile dove ha sede il giornale, 12 persone in un supermercato (ebraico)?
    Se un giornale pubblica delle cose che non ti fanno ridere, riflettere o sorridere la libertà di espressione sta nel non comprarlo, o al limite nel querelarli.

    Ti invito a leggere meglio ciò che ho scritto, soprattutto l'ultima riga.

  8. #98
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11874
    Thanks Thanks Given 
    505
    Thanks Thanks Received 
    541
    Thanked in
    265 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    Ti invito a leggere meglio ciò che ho scritto, soprattutto l'ultima riga.
    Non metto in dubbio quello che hai scritto nell'ultima riga. Metto in dubbio il fatto che siano morte delle persone in un modo atroce e ci sia un retropensiero :" si però facevano vignette blasfeme" "Sì però li avevano già minacciati." "Sì però non facevano ridere." A me i " sì però" di fronte alla morte di persone che facevano solo il loro lavoro mi fa inc.... A morte. Questi scrivevano per un giornale, non andavano ad appendere le vignette su Maometto in moschea o quelle su Gesù in chiesa, in un paese civile io sono libero di pubblicare ciò che voglio, se ti offende non compri quello che pubblico. Oppure vai per vie legali per impedire di pubblicarlo. Fine.

  9. #99
    Vivo, e vegeto.
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Svizzera
    Messaggi
    154
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da malafi Vedi messaggio
    Più che provocazioni, come ho scritto nel thread sulla satira, mi sembrano un modo per fare 'cassetta'. Peggio ancora.
    Il Charlie Hebdo aveva una tiratura di qualche decina di migliaia di copie - cifre francamente modeste, complice anche le difficoltà che incontra la stampa libera (che appartiene solo e unicamente ai suoi lettori, insomma). Se davvero lo scopo era quello di fare cassetta, credimi, c'erano mille altri modi - vendere l'anima alla pubblicità, per esempio, come fa il 99% dei titoli.

    Wolinski, Cavanna e Cabu in Francia, dove la BD (i fumetti) sono considerati una forma espressiva a parte intera, contrariamente a quanto avviene qui, sono delle icone da più di quarant'anni. Che non ti facciano ridere, che urtino la tua sensibilità, che non corrispondano alla tua definizione di satira, mi va benissimo - e per alcuni punti penso che potrei anche trovarmi d'accordo sull'opportunità o meno di pubblicare certe vignette (non sulla legittimità). Sentir dar loro dei mercenari però non si può proprio leggere...

  10. #100
    The black sheep member
    Data registrazione
    Oct 2014
    Località
    Frittole
    Messaggi
    2871
    Inserimenti nel blog
    2
    Thanks Thanks Given 
    478
    Thanks Thanks Received 
    598
    Thanked in
    296 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ila78 Vedi messaggio
    Non metto in dubbio quello che hai scritto nell'ultima riga. Metto in dubbio il fatto che siano morte delle persone in un modo atroce e ci sia un retropensiero :" si però facevano vignette blasfeme" "Sì però li avevano già minacciati." "Sì però non facevano ridere." A me i " sì però" di fronte alla morte di persone che facevano solo il loro lavoro mi fa inc.... A morte. Questi scrivevano per un giornale, non andavano ad appendere le vignette su Maometto in moschea o quelle su Gesù in chiesa, in un paese civile io sono libero di pubblicare ciò che voglio, se ti offende non compri quello che pubblico. Oppure vai per vie legali per impedire di pubblicarlo. Fine.

    certo, sono perfettamente d'accordo.

    infatti io ho detto che le vignette sono terribili, ma non mi sognerei mai di scrivere (nè di pensare) che se la sono cercata o "che gli sta bene"

    e sono, non dispiaciuto, ma affranto, per ciò che è successo

    si può dire che le vignette non mi piacciono senza per questo passare da simpatizzante terrorista?

    il 3d ha per titolo il nome della rivista, quindi ho espresso un'opinione in merito.

    dire "gli sta bene, se la sono cercata" è offensivo, tanto quanto sostenere che le vignette fanno ridere in funzione di un martirismo che non mi appartiene.

    voglio dimostrare la mia solidarietà, per quel che conta, alle persone barbaramente uccise con la mia totale sincerità: le loro vignette non mi piacevano.

    non mi far passare, per questo, da simpatizzante terrorista, per piacere

  11. #101
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11874
    Thanks Thanks Given 
    505
    Thanks Thanks Received 
    541
    Thanked in
    265 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Zingaro di Macondo Vedi messaggio
    certo, sono perfettamente d'accordo.

    infatti io ho detto che le vignette sono terribili, ma non mi sognerei mai di scrivere (nè di pensare) che se la sono cercata o "che gli sta bene"

    e sono, non dispiaciuto, ma affranto, per ciò che è successo

    si può dire che le vignette non mi piacciono senza per questo passare da simpatizzante terrorista?

    il 3d ha per titolo il nome della rivista, quindi ho espresso un'opinione in merito.

    dire "gli sta bene, se la sono cercata" è offensivo, tanto quanto sostenere che le vignette fanno ridere in funzione di un martirismo che non mi appartiene.

    voglio dimostrare la mia solidarietà, per quel che conta, alle persone barbaramente uccise con la mia totale sincerità: le loro vignette non mi piacevano.

    non mi far passare, per questo, da simpatizzante terrorista, per piacere
    Scherzi vero Gabri?


  12. #102
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1644
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    169
    Thanks Thanks Received 
    208
    Thanked in
    128 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da ila78 Vedi messaggio
    Non metto in dubbio quello che hai scritto nell'ultima riga. Metto in dubbio il fatto che siano morte delle persone in un modo atroce e ci sia un retropensiero :" si però facevano vignette blasfeme" "Sì però li avevano già minacciati." "Sì però non facevano ridere." A me i " sì però" di fronte alla morte di persone che facevano solo il loro lavoro mi fa inc.... A morte. Questi scrivevano per un giornale, non andavano ad appendere le vignette su Maometto in moschea o quelle su Gesù in chiesa, in un paese civile io sono libero di pubblicare ciò che voglio, se ti offende non compri quello che pubblico. Oppure vai per vie legali per impedire di pubblicarlo. Fine.
    Credo che l'amico ZdM abbia solo commentato le vignette per il loro principio di offensività e per ciò che di provocante possono rappresentare per qualcuno. In effetti sono controverse un bel po'.
    Ciò non giustifica le conseguenze che hanno avuto. Ma non serve vero che lo scriva?
    Sono sicuro che se ZdM si fosse espresso riguardo quello che è successo a causa di esse sarebbe stato molto più drastico. Come tutti noi spero! Non sto difendendo nessuno, sia ben chiaro. Non ce n'è nemmeno bisogno.
    Continueremo all'infinito a considerare la bilancia un po' troppo o troppo poco a tre quarti in favore delle povere vittime rispetto a quello che queste hanno fatto?
    Sappiamo già che purtroppo qualcuno dirà sempre che se la sono cercata (soprattutto dopo l'attentato di qualche anno fa), ma mica tutti nascono con un adeguato senso di ciò che è giusto, rispettoso e soprattutto non capiranno mai che l'attacco alla libertà di espressione è stato troppo grande. Altri si chiederanno all'infinito circa il diritto di mettere a repentaglio la vita solo per una presa di posizione. Bella domanda eh?

    Vorrei far notare una cosa però. Quanti di voi avrebbero fatto lo stesso e continuato a pubblicare le vignette per tutto questo tempo?
    Per ogni martire, perché possiamo davvero chiamarli martiri ora no? c'è una dozzina di rinnegati. Chi che per paura condivide la fede del martire ma non il martirio. Fino a che punto siamo disposti a difendere la nostra tanto decantata, sacra libertà di espressione? Se foste stati voi i vignettisti della redazione di C.H. che avreste fatto dopo l'attentato precedente? Loro per quella libertà di cui noi tanto scriviamo nei nostri interventi qui sul forum hanno pagato con la morte.
    Per quanto mi riguarda sono davvero degli eroi, vignette offensive e scandalose o meno, per me in un certo senso lo sono. Vi rendete conto che oggigiorno bisogna stare attenti a chi hai vicino in autobus quando stai condannando certe azioni mentre parli con l'amico di turno?
    In quanto a me, je suis Charlie, ma con tanta, molta cautela. O meglio je voudrais être Charlie, ma se mi chiedete di schierarmi concretamente in questi tempi di guerra, beh, mi spiace tanto ma vi rispondo alzandovi il medio.
    Ultima modifica di c0c0timb0; 01-14-2015 alle 06:31 PM. Motivo: Solita correzione automatica...

  13. #103
    Señora Memebr
    Data registrazione
    Jan 2011
    Località
    Viterbo
    Messaggi
    2218
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Raniero Toscano Vedi messaggio
    Sento parlare di democrazia, libertà di espressione, libertà di...., libertà, e bla bla... Ho visto alcune vignette della rivista e va bene la satira, ma alcune sono proprio volgari. La libertà ha un limite o no?



    Certo che ce l'ha: il limite è sempre quello della legalità. C'è da considerare, come ho già scritto, che per tutto ciò che riteniamo offensivo e stupido abbiamo ancora la sacrosanta "libertà" di contestarlo con gli strumenti che riteniamo più opportuni (sempre nel limite della legalità) dismostrando con intelligenza e - perché no - anche con spirito che quella non è satira ma stronzismo. Per me lo strumento principe resta il pernacchio e non nego che molte delle vignette di Charlie (come di tante altre riviste satiriche) lo avrebbero meritato. Solo quello però.
    Ultima modifica di Shoofly; 01-14-2015 alle 04:10 PM.

  14. #104
    Sud e magia
    Data registrazione
    Oct 2009
    Località
    Napoli
    Messaggi
    2343
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Ti quoto Shoofly e tiro una pernacchia a Libero

    L'Isis teme solo la mafia. Ecco perché il Sud non è a rischio - Libero Quotidiano - Libero Quotidiano


    Bisognerebbe spiegarglielo che la mafia, la n'drangheta, la camorra sono emigrate verso nord.

  15. #105
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2117
    Thanks Thanks Given 
    209
    Thanks Thanks Received 
    225
    Thanked in
    132 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    C'è da considerare, come ho già scritto, che per tutto ciò che riteniamo offensivo e stupido abbiamo ancora la sacrosanta "libertà" di contestarlo con gli strumenti che riteniamo più opportuni (sempre nel limite della legalità) dismostrando con intelligenza e - perché no - anche con spirito che quella non è satira ma stronzismo. Per me lo strumento principe resta il pernacchio e non nego che molte delle vignette di Charlie (come di tante altre riviste satiriche) lo avrebbero meritato. Solo quello però.
    Ho messo un like a questa parte, ma .....

    Citazione Originariamente scritto da Shoofly Vedi messaggio
    Certo che ce l'ha: il limite è sempre quello della legalità.
    ... non sono del tutto d'accordo con quest'altra.
    Non credo che il limite sia sempre e solo la legalità. O meglio: certo che l'unico limite che si può opporre in diritto è il rispetto della legalità.

    Ma pensa a quante volte, chi è dotato di buon senso, si ferma molto prima dell'illegalità. Per rispetto, per opportunità, forse a volte persino per paura delle conseguenze.

    Non è illegale fumare in luogo privato nè di fianco ad una donna incinta
    Non è illegale ubriacarsi
    Non è illegale fare rumori molesti (se non in certe condizioni)
    ecc.... (si potrebbero trovare mille esempi migliori)

    Per me (e per molti qui dentro, credo) l'asticella è molto più in basso della legalità.

Discussioni simili

  1. Chaplin, Charlie - I corti I
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-08-2013, 09:24 PM
  2. Chaplin, Charlie - Il circo
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-12-2013, 05:56 PM
  3. Chaplin, Charlie - Il monello
    Da Lauretta nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-07-2013, 10:01 PM
  4. Chaplin, Charlie - La febbre dell'oro
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 03-11-2012, 11:54 AM
  5. Chaplin, Charlie - La donna di Parigi
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 06-04-2011, 12:41 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •