Eccomi a recensire un altro libricino di quelli de Il sole 24 ore, comprati in edicola nel 2011.
Stavolta l'ho letto perché mi era toccato in sorte nel gioco/sfida Adotta un autore proprio lo Scerba (ormai ho la fissa per i diminutivi letterari ).
I 5 racconti qui presenti sono tratti dalla raccolta Uccidere per amore: racconti 1948-1952.
Ecco i loro titoli:
Rose ruggine (un assassino innamorato)
Persecuzione (una ragazza da pedinare)
Un sassolino rosso (un rubino che passa di mano in mano)
Si salverà la volpe? (una donna in fuga)
Scarpine flessibili (un calzolaio alla ricerca della scarpina perfetta)

Quelli che ho preferito sono stati il secondo e il quinto, ma anche gli altri li ho trovati godibili, scritti in maniera semplice e scorrevole.
Io che sono un po' prevenuta verso il genere giallo mi sono dovuta ricredere, anche perché questo (mi è stato detto) è più un noir e nel suo campo lui è un maestro.
E' stata un'adozione breve ma intensa .