Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Crash

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Ballard, James Graham - Crash

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2133
    Thanks Thanks Given 
    226
    Thanks Thanks Received 
    239
    Thanked in
    139 Posts

    Predefinito Ballard, James Graham - Crash

    Ad accomunare le vite del narratore, James Ballard, e dello scienziato televisivo e psicopatico Robert Vaughan è la passione morbosa per gli incidenti stradali con il loro strascico di morte, deformazione e mutilazione dei corpi, commistione di tecnologia e carne, lamiere e sesso. Entrambi sono reduci da scontri che hanno modificato la loro percezione di cose e persone. Attorno a loro si muovono le figure di Catherine, la moglie di James, con la sua attrazione omoerotica per Karen, la dottoressa Helen Remington, il cui marito è morto nello schianto con l'automobile di James, e altri individui a loro volta presi nelle spire del fascino perverso della tecnologia e del suo impatto sulla vita umana. Il tutto descritto con algido, clinico distacco. Si spiana così la strada, come ha detto lo scrittore, "a tutti i nostri piaceri più concreti e delicati - quelli delle delizie del dolore e della mutilazione; del sesso come arena perfetta, come brodo di coltura di sterile pus, per tutte le veroniche delle nostre perversioni; della libertà morale di attendere alla nostra psicopatologia come a un gioco; dell'apparente illimitatezza delle nostre capacità di concettualizzazione. Ciò che i nostri figli hanno da temere realmente non sono le autostrade del domani, bensì il nostro sottile piacere nel calcolare i più eleganti parametri delle loro morti"

    Un libro da leggere, secondo me. Eccessivo, morboso, quasi destabilizzante, esagerando il concetto, o per lo meno urticante ed indisponente, ma da leggere. All’inizio sono rimasto un po’ choccato, ma poi ci si fa l’abitudine. Non è, però, un libro per tutti.
    Non avevo mai letto niente di simile, a metà tra un malcelato gusto per il trash e la volontà di essere solo provocatorio, muovendo le coscienze a meditare su un problema planetario come quello del rapporto morboso con le nuove tecnologie (e in quegli anni le automobili erano nel loro momento di boom).
    A me la molla pare più la prima, in quanto l’autore si compiace spesso, troppo, della descrizione dell’erotismo nascosto in un incidente stradale, con descrizioni dettagliate (fin troppo) dei residui degli ‘umori’ (sì, proprio quelli ) ritrovabili all’interno di un auto incidentata.
    E’ un romanzo ad alta carica erotica, ma che a volte sconfina nel pornografico, non tanto e non solo per alcuni riferimenti espliciti, quanto perché il protagonista è ossessionato dall’erotismo sprigionato da un incidente e dalle lamiere contorte che ne sono il residuo.
    Credo che Ballard in questo libro mostri delle deviazioni reali della sua personalità: troppo ben circostanziate le descrizioni e le sensazioni per ritenere che siano solo frutto della sua fantasia e non di un sentire comune con il protagonista. D’altronde, sarà mica un caso che il protagonista del libro si chiami James Ballard.
    In questo romanzo, diversamente da quel che era accaduto nel Condominio, la prosa di Ballard mi ha colpito davvero: forse sostenuta da una buona traduzione, è di rara efficacia. Asciutta ed essenziale, ma chirurgica nel descrivere eventi, lamiere, turbamenti, amplessi e tutte gli altri elementi essenziali di questo libro.
    La vicenda si svolge tutta nei dintorni di una moderna e trafficata area aeroportuale, densa di quelle cose che oggi ci paiono normali, ma che allora di certo non lo erano, anzi forse non esistevano nemmeno: centri commerciali aperti 24 ore su 24, parcheggi multipiano, grandi svincoli e sottopassi, via vai continuo di aerei …. Una realtà quasi snaturata ed asservita all’automobile. In questo, forse, ci ha preso.

    Se lo consiglio? Il libro non è bello, a mio parere, o forse lo era 40 anni fa. Però ..... però .... se pensate di non essere urtati da quello che ci leggerete dentro, è un libro che ricorderete.
    Ultima modifica di elisa; 02-13-2015 alle 10:24 AM. Motivo: completamento titolo

  2. #2

    Predefinito

    libro stupendo.
    film: capolavoro

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2014
    Località
    Provincia di Roma
    Messaggi
    301
    Thanks Thanks Given 
    21
    Thanks Thanks Received 
    49
    Thanked in
    32 Posts

    Predefinito

    Ho letto il libro e visto il film, uno dei pochi film ispirati a libri che riporta fedelmente le stesse atmosfere del romanzo al quale si ispira.
    Non lo trovo un capolavoro, ma sicuramente ha una grande originalità che è sempre un pregio importante in un libro.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Ballard , James Graham - Il condominio
    Da Amhose nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 01-21-2017, 08:05 AM
  2. Ballard, James G. - Super-Cannes
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 10-01-2013, 06:19 PM
  3. Ballard, James G. - Regno a venire
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 10-01-2013, 02:03 PM
  4. Ballard, James G. - Un gioco da bambini
    Da GermanoDalcielo nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-01-2013, 11:24 AM
  5. Ballard, James Graham - L' impero del sole
    Da praschese89 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-24-2012, 02:15 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •