Sadako è stata cresciuta come domestica nella casa del marito, che la tratta ancora come una serva. Mentre il marito è fuori casa, Sadako viene assalita e violentata da un ladro. L'uomo continua a seguire Sadako ma, con il tempo, tra i due si sviluppa un bizzarro e contorto rapporto.

Film drammatico che apre uno squarcio sulla cultura giapponese nei confronti del ruolo della donna e che focalizza l'attenzione sulle passioni, l'erotismo, le convenzioni e su come vengono incanalate le emozioni e i sentimenti. Film di forte impatto, lento nel suo scorrere ma sicuramente di effetto. Il regista ci racconta una figura di donna che difficilmente si dimentica. Per chi ama il cinema giapponese di qualità e di sostanza è imperdibile.