Trama:Sul finire degli anni Quaranta, in un paesino del Grande Nord della Svezia, s'incontrano due singolari personaggi: un venditore di prodotti tessili dall'identitÓ sospetta - potrebbe trattarsi del gerarca nazista Martin Bormann in fuga dalla Germania - giunto da sud, e un maestro elementare. I due scoprono di condividere numerose passioni: oltre alla musica e al canto, li unisce anche l'interesse per la p÷lsa, piatto locale che li ha stregati al punto di decidere di adoperarsi per riuscire a carpirne ogni segreto. Iniziano cosý un viaggio che li porterÓ in tutto il Vństerbotten dove, assaggiando e confrontando le specialitÓ preparate nei diversi villaggi, cercano di arrivare a scoprire le caratteristiche della p÷lsa perfetta. Primo libro che leggo di questo autore svedese,e devo dire che mi Ŕ piaciuto molto,al punto che credo lo approfondir˛. Un viaggio iniziatico che ha come filo conduttore questo tipico piatto scandinavo,la Polsa: P÷lsa - Wikipedia, the free encyclopedia che i due protagonisti cercano nelle loro infinite varianti in giro per la regione. La storia viene raccontata da un arzillo vecchietto di 107 anni ospitato in una casa di riposo e che verga ossessivamente gli episodi al punto da diventare un problema per il bilancio della cancelleria del comune. Ho trovato una scorrevolezza e una ironia che mi ha ricordato altri scrittori scandinavi per cui lo consiglio a chi ama il genere.