Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Un etnologo nel metrò

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Augé, Marc - Un etnologo nel metrò

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Apr 2012
    Messaggi
    2995
    Thanks Thanks Given 
    247
    Thanks Thanks Received 
    488
    Thanked in
    233 Posts

    Predefinito Augé, Marc - Un etnologo nel metrò

    L'etnologo Marc Augé, questa volta, anziché occuparsi di tribù amazzoniche o africane, applica la sua analisi professionale a un ambito piuttosto lontano dai tradizionali oggetti dell'etnologia. Studia la metropolitana parigina e i suoi «indigeni». Prova cioè ad applicare alla vita quotidiana di una società europea quell'approccio normalmente utilizzato per l'«altro» culturale. E ne esce un originale studio di tutte quelle storie individuali (di individui che passano, a seconda del giorno e dell'ora, dalla vita familiare alla vita professionale, dal lavoro al tempo libero) e collettive (i richiami storici cui rinviano i nomi delle stazioni del metrò) che si sfiorano, si sovrappongono, si coniugano in modi e forme che normalmente sfuggono all'occhio reso pigro dalla consuetudine. Un'antropologia della vita quotidiana che ci propone insieme la soggettività di chi la descrive e l'oggettività del rapporto con l'«altro».



    Un libriccino che all'apparenza mi sembrava piuttosto interessante: un'analisi etnologica della metropolitata di Parigi. In effetti si è lasciato leggere con piacere (merito anche della sua brevità), ci ho trovato anche diversi spunti di riflessione interessanti, non si è rivelato troppo pesante né inaccessibile ai non addetti ai lavori (nonostante diversi riferimenti a concetti basilari e pietre miliari di antropologia ed etnologia, è perfettamente possibile tenere il passo con le riflessioni dell'autore pur non avendo conoscenze troppo specifiche in materia).
    Il punto però, secondo me, è che oltre a qualche spunto di riflessione e qualche curiosità interessante questo saggio non va a parare da nessuna parte. Mi è sembrato più che altro un divertissemet, un tentare una strada vagamente originale per ribadire concetti per nulla originali, senza approdare a nessun contenuto innovativo.

  2. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner avatar promo
    Data registrazione
    Da Sempre


Discussioni simili

  1. Se potessi, viaggeresti indietro nel passato o avanti nel futuro?
    Da Nerst nel forum Presentati & Conosciamoci meglio
    Risposte: 71
    Ultimo messaggio: 10-10-2018, 12:13 AM
  2. Queneau, Raymond - Zazie nel metrò
    Da raskolnikoff nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 12-18-2014, 05:14 PM
  3. 122º minigruppo - Zazie nel metrò di R. Queneau
    Da Jessamine nel forum Gruppi di lettura
    Risposte: 15
    Ultimo messaggio: 07-22-2014, 06:12 PM
  4. Malle, Louis - Zazie nel metrò
    Da elisa nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 05-21-2012, 11:20 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •