Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Penna, Max - Spesso, per vedere, occorre capovolgere il punto di vista!

  1. #1

    Predefinito Penna, Max - Spesso, per vedere, occorre capovolgere il punto di vista!

    Ciao a tutti,

    sono Max Penna, uno scrittore emergente...beh, per adesso non è ancora emerso nulla, tranne un libro per lo più sconosciuto.
    Ho voluto usare come titolo di questo thread il mio motto: mi sembrava appropriato perché con il mio libro mi piacerebbe proprio fare questo.
    Capovolgere il punto di vista del lettore.
    Non dico correggerlo, perché non sono possessore di verità.

    Ho voluto scrivere un libro che potesse lasciare qualcosa di diverso, e portare ad una riflessione, suscitando domande relative a cose che ci sembrano ormai ovvie, e per questo, forse, non le consideriamo adeguatamente.

    Il mio libro si intitola "La Cospirazione Degli Involuti" ed è catalogato come libro di fantascienza, anche se lo trovo un po' riduttivo.
    Perché in realtà non è semplicemente fantascienza, ma anche fantaeconomia, fantapolitica, ma sopratutto un modo diverso di presentare la mia filosofia.
    Ho cercato di non renderlo pesante, quindi molti concetti non sono approfonditi, anche se comunque alcuni richiedono maggior concentrazione.

    Il mio proposito è solo quello di suscitare il dubbio e la domanda, e spero di esserci riuscito.

    Non mi piacciono i libri che raccontano ogni dettaglio dell'ambiente, che colore ha la casa, che vestito indossa il protagonista, quindi non ho voluto perdermi in dettagli inutili, perché ciò che conta di più per me in un romanzo è se mi ha lasciato qualcosa di nuovo, altrimenti è servito solo ad intrattenermi per un po' di giorni.

    Molti autori hanno idee secondo me meravigliose.
    Non tutti riescono però a costruire un romanzo sempre appassionante, in ogni suo punto.
    Forse sono uno di loro, ma sono convinto che a volte è anche inevitabile, e magari, altre volte sono richieste doti veramente rare.
    Alcuni mi hanno detto che all'inizio il romanzo può sembrare noioso, ma dopo le prime dieci o venti pagine inizia veramente ad appassionare e si diventa desiderosi di sapere fin dove si spinge la storia.

    Spero di avere qualche giudizio da parte vostra, sia per confrontarmi con voi sulle idee contenute nel romanzo, sia per migliorare sempre di più il mio essere scrittore.

    Colgo l'occasione per ringraziare quei pochi lettori che hanno acquistato il libro e che hanno dedicato ulteriore tempo ad assegnare 5 stelle al romanzo in versione ebook su Google Play, e quelli che dopo aver apprezzato il libro sono diventati fan della relativa pagina su Facebook.
    Ringrazio anticipatamente anche tutti coloro che vorranno dedicare il loro tempo alla lettura del mio romanzo.

    Sono a vostra disposizione per rispondere a qualsiasi vostra domanda o dubbio.
    Nel frattempo vi lascio il link al mio sito, così potrete, se vorrete, dare uno sguardo alla storia.

    Il mio sito ufficiale è:

    www.maxpenna.com/libri/la-cospirazione-degli-involuti/

    Ringrazio Forumlibri per l'opportunità che mi viene data con questo thread.

    Ciao a tutti e a presto.

    Max Penna.
    Ultima modifica di Max Penna; 07-21-2015 alle 01:35 AM.

  2. #2

    Predefinito La Cospirazione Degli Involuti: Sinossi

    Un'antica macchina del tempo si prepara a stravolgere la vita e le certezze di Michele, trasportandolo indietro di 200 anni, in una società evoluta, etica e tecnologicamente molto avanzata. Un mondo ben diverso da quello tramandato dalla memoria storica. Un'occasione unica per scoprire una cultura affascinante e coinvolgente, ma anche per conoscere capacità straordinarie quali telepatia e telecinesi. Il protagonista scoprirà, però, una sconcertante verità: lui è un involuto e, come tale, non potrà tornare al suo tempo fino a quando non evolverà. Ma non è il solo. Come lui, una piccola parte degli abitanti della Terra non è consapevole delle proprie capacità. Sono gli Involuti, una minoranza accolta dal resto della popolazione senza alcuna discriminazione, in attesa del loro salto evolutivo. Ma qualcuno trama affinché il mondo possa involvere per tornare sotto il controllo di pochi potenti. Michele si avventurerà, allora, nei meandri del tempo, estirpando le sue credenze per superare ogni suo limite e sviluppando doti incredibili persino per il popolo evoluto. Ma per salvare quella consapevolezza dovrà necessariamente affrontare il più grande dei paradossi temporali.

  3. #3

    Predefinito Intervista

    1) Hai scritto il libro con carta e penna oppure al computer?
    Ho usato principalmente il computer, anche se ho precedentemente annotato molte idee su qualsiasi pezzo di carta o mezzo digitale a portata di mano.

    2) Ritieni indifferente scriverlo con carta e penna o usando un computer?
    Dal punto di vista della qualità del romanzo non penso ci sia differenza, ma penso sia molto più comodo il computer.

    3) Hai mai riletto completamente e senza saltare nessuna pagina una copia stampata e rilegata (come sarà nelle mani dei lettori) del tuo libro?
    Molte volte, ed ho avuto anche l'aiuto di mia moglie che lo ha riletto più volte per aiutarmi a migliorarlo e renderlo più fruibile.

    4) Un giudizio negativo e pesante sul tuo libro lo vedi come una martellata che ti ferisce o come una spinta che ti stimola?
    Sicuramente i giudizi negativi non fanno piacere a nessuno, ma se sono onesti e costruttivi è giusto riceverli. Penso anche che siano l'unico modo per spingerci a migliorare sempre di più.

    5) Quali sono gli autori e i romanzi che pensi ti abbiano dato ispirazione?
    Richard Matheson, romanzi per nulla banali e un modo di scrivere senza troppi fronzoli. "Io sono leggenda" è il mio preferito.
    Anche Philip K. Dick mi ha dato molto. Uno dei suoi libri che ho apprezzato di più è "In senso inverso". Sono molto attratto dai paradossi temporali.

    6) A chi fai leggere le bozze del tuo romanzo, man mano che lo scrivi?
    A nessuno. Inizio a fare leggere il mio libro quando è finito.

    7) Qual è stata la molla che ti ha spinto a scrivere questo libro?
    La volontà di aprire la mente del lettore e di lasciare nella sua anima qualcosa di profondo. Questo è quello che cerco quando leggo un libro, ed è questo che vorrei dare ai miei lettori.

    8) Leggi ad alta voce quello che scrivi per sentire se suona bene quando viene letto?
    No. Leggo sempre nella mente.

    9) Prendi ispirazione da fatti della vita quotidiana?
    No, più che altro dalla storia, dalla fisica e, sopratutto, dalla mia immaginazione.

    10) L'ispirazione si basa su fatti successi a te o magari su qualcosa vista per caso camminando per strada?
    Assolutamente no. Nel mio romanzo cerco di andare oltre la vita "normale".

    11) Quando inizi a scrivere, immagini mai il tuo libro già con copertina, foto di copertina..insomma, già bell'e pronto da comprare?
    No, vedo solo la trama che si sviluppa nel mio immaginario.

    12) Pensi mai alle reazioni dei lettori vedendo il tuo libro sullo scaffale?
    No, spero solo di riuscire a suscitare un minimo di interesse per indurre a leggerlo. La reazione che più mi interessa è quella del lettore subito dopo aver letto l'ultima pagina.

    13) Quando hai iniziato a scrivere le pagine del tuo libro, avevi già un'idea di dove volevi arrivare o la storia si è costruita con il tempo?
    Avevo un'idea ben precisa, anche se scrivendolo la storia è maturata in modo leggermente diverso.

    14) Il tuo libro parla di un argomento ben definito. Perchè scegli questo piuttosto che un altro?
    In realtà il mio romanzo affronta molti argomenti. Non gradisco quegli scrittori che hanno una buona idea e poi scrivono miriadi di pagine senza aggiungere nulla di nuovo, magari descrivendo ogni singola piastrella del pavimento. Piuttosto preferisco scrivere un libro dalle poche pagine, ma tutte, o quasi, con un significato.

    15) Qual è la la molla che spinge una persona a passare da fruitore delle opere altrui (presumo che ogni scrittore prima di diventare tale e anche dopo sia un grande lettore) a creatore di opere?
    Non so quale sia la molla per gli altri scrittori, ma io sono stato spinto dalla volontà di aiutare il lettore ad uscire dagli schemi mentali a cui siamo stati sempre abituati.

    16) Perchè hai scritto il tuo primo libro?
    Il motivo è sempre lo stesso: Aiutare il lettore ad uscire dagli schemi mentali a cui siamo stati sempre abituati; Capovolgere il punto di vista classico per aprire nuove strade.
    A tal fine ho anche realizzato degli approfondimenti disponibili sul mio sito.

  4. #4

    Predefinito Promozione

    Per chi fosse interessato, per tutto il mese di Agosto 2015, il mio libro, nel formato ebook, sarà in promozione e verrà distribuito gratuitamente.
    L'ebook è disponibile su moltissimi store online, tra cui Kobo, Amazon, Ibs, Mondadori, e tanti altri, nei formati kepub, epub, kindle e mobi.
    Se volete saperne di più potrete trovare informazioni sul mio sito:
    La Cospirazione Degli Involuti - Max Penna

    A coloro che eventualmente dovessero apprezzare il mio romanzo, chiedo la cortesia di fare una recensione o di dare un punteggio direttamente sullo store dove verrà scaricato l'ebook, in modo da poter raggiungere altri lettori che potrebbero essere interessati al genere.
    Per noi autori emergenti il passaparola è l'unico modo per farci conoscere, quindi, se credete in noi, aiutateci con un gesto semplice come una recensione o una semplice valutazione. Grazie mille a tutti.

Discussioni simili

  1. 5 film da vedere prima di morire
    Da pigreco nel forum Tutto cinema
    Risposte: 13
    Ultimo messaggio: 01-26-2012, 06:14 PM
  2. Guido,Francesca - "Solo" dal mio punto di vista
    Da Minerva6 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 10-30-2010, 10:47 PM
  3. È superabile del punto di vista formale i romanzo?
    Da Vladimir nel forum Salotto letterario
    Risposte: 5
    Ultimo messaggio: 02-04-2009, 09:38 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •