Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Perchè tu non ti perda nel quartiere

Mostra risultati da 1 a 2 di 2

Discussione: Modiano,Patrick - Perchè tu non ti perda nel quartiere

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2010
    Località
    Toscana
    Messaggi
    1582
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    20
    Thanked in
    14 Posts

    Predefinito Modiano,Patrick - Perchè tu non ti perda nel quartiere

    Jeane Daragan,scrittore parigino vicino alla settantina,vive in totale solitudine,fuori dal resto del mondo.Una sera,però,dopo mesi in cui non ha letteralmente parlato con nessuno,il telefono di casa squilla:si tratta di un uomo che dice di aver ritrovato la sua agenda,perduta su un treno.Daragane ,inizialmente è recalcitrante a incontrarlo;rompere il suo isolamento gli costa ed i numeri segnati su quella rubrica non gli interessano più.Ma infine accetta un appuntamento e così conosce l'ambiguo,mellifluo Chantal Grippay.L'appuntamento farà ripensare a Daragan al suo primo romanzo e gli farà rivalutare una serie di dettagli a suo tempo trascurati che lo porteranno a riscoprire l'importanza della memoria,della nostalgia e dell'amore rimosso ma mai sopito.

    La memoria ed il tempo sono le chiavi di questa storia.Modiano gioca con il tempo,ci fa vedere Parigi in diversi periodi storici .Il tempo scorre avanti e indietro ,sprazzi di memoria si affacciano quà e là nel tentativo di ricostruire una storia.Ma c'è anche l'amore,la nostalgia e l'abbandono,descritti non con frasi mirabolanti,ma con tratti semplici ,puliti,essenziali e concisi ed è questa la grandezza di Modiano.

  2. #2
    Pensatore silenzioso
    Data registrazione
    Apr 2014
    Località
    Ovunque... basta che ci sia il mio cane accanto.
    Messaggi
    1651
    Inserimenti nel blog
    4
    Thanks Thanks Given 
    172
    Thanks Thanks Received 
    214
    Thanked in
    131 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da Monica Vedi messaggio
    Jeane Daragan,scrittore parigino vicino alla settantina,vive in totale solitudine,fuori dal resto del mondo.Una sera,però,dopo mesi in cui non ha letteralmente parlato con nessuno,il telefono di casa squilla:si tratta di un uomo che dice di aver ritrovato la sua agenda,perduta su un treno.Daragane ,inizialmente è recalcitrante a incontrarlo;rompere il suo isolamento gli costa ed i numeri segnati su quella rubrica non gli interessano più.Ma infine accetta un appuntamento e così conosce l'ambiguo,mellifluo Chantal Grippay.L'appuntamento farà ripensare a Daragan al suo primo romanzo e gli farà rivalutare una serie di dettagli a suo tempo trascurati che lo porteranno a riscoprire l'importanza della memoria,della nostalgia e dell'amore rimosso ma mai sopito.

    La memoria ed il tempo sono le chiavi di questa storia.Modiano gioca con il tempo,ci fa vedere Parigi in diversi periodi storici .Il tempo scorre avanti e indietro ,sprazzi di memoria si affacciano quà e là nel tentativo di ricostruire una storia.Ma c'è anche l'amore,la nostalgia e l'abbandono,descritti non con frasi mirabolanti,ma con tratti semplici ,puliti,essenziali e concisi ed è questa la grandezza di Modiano.
    Bella recensione!
    Ho letto recentemente questo romanzo subito dopo il precedente, "L'erba delle notti", che gli fece vincere il Nobel.
    In Modiano la memoria, le reminiscenze e i ricordi giocano un ruolo importantissimo. I suoi romanzi, seppur brevi, ne sono impregnati. C'è del mistero e un fascino tutto particolare. Descrizioni accurate, d'altri tempi, e personaggi equivoci.

    Spero, Monica, che tu abbia letto la sua opera precedente. Questo che hai recensito non è proprio il seguito, ma in qualche modo riprende la ricerca de "L'erba delle notti". Lì c'è un taccuino che spinge il protagonista a intraprendere delle ricerche. Se ti va, dà un'occhiata alla mia recensione.

Ti potrebbero interessare:

 

Discussioni simili

  1. Modiano, Patrick - Dora Bruder
    Da Wilkinson nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 10
    Ultimo messaggio: 09-18-2016, 11:59 PM
  2. Modiano, Patrick - L'erba delle notti
    Da c0c0timb0 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-10-2015, 09:03 PM
  3. Modiano, Patrick - Fiori di rovina
    Da gamine2612 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-11-2015, 06:34 PM
  4. Modiano, Patrick - Viaggio di nozze
    Da elisa nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 3
    Ultimo messaggio: 11-13-2014, 01:40 PM
  5. Modiano, Patrick - Un pedigree
    Da giovaneholden nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-16-2014, 08:55 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •