Terzo e ultimo libro del giornalsta francese, che in pensione decide di ripercorrere l'antica via della seta. In questo volume troviamo due tappe: la prima da Samarcanda a Turpan e la seconda da Turpan a Xi' an.
I racconti dei due percorsi sono diversi, nella prima parte l'autore entusiasta, incontra ancora persone interessanti, povere, ma molto ospitali. Nella seconda parte l'entusiasmo scomparso fin dalla partenza, il giornalista ammette di aver faticato a lasciare gli agi di casa e gli affetti, il deserto dei Gobi non lo aiuta e nemmeno le persone che incontra, prevenute nei confronti dello straniero.


Ho faticato a trovare questo ultimo libro, perch in ristampa, valsa la pena aspettare, oltre alle descrizioni dei paesaggi ci sono le sensazioni che l'autore prova nel compiere il viaggio, emozionante.