Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 il sentiero dei profumi

Mostra risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Caboni, Cristina - Il sentiero dei profumi

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    704
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    189
    Thanks Thanks Received 
    134
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito Caboni, Cristina - Il sentiero dei profumi

    Il profumo è il sentiero. Percorrerlo significa trovare la propria anima.
    Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell'amore.
    Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l'iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n'è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni.
    Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi, la capitale del profumo, dove le fragranze si preparano ancora secondo un'arte antica. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità.
    Ma non è ancora riuscita a creare l'essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C'è un'unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail. Cail che conosce la fragilità di un fiore e sa come proteggerlo e amarlo. Perché anche il seme più acerbo, quando il sole arriva a riscaldarlo, trova la forza di sbocciare.
    Il sentiero dei profumi è un debutto italiano che è già un fenomeno editoriale internazionale. Conteso in patria dagli editori, è stato venduto in tutta Europa. Cristina Caboni è un'autrice che conquista ed emoziona, che commuove e stupisce. E lo fa con una storia indimenticabile sulle insicurezze dell'animo umano e sul coraggio per affrontarle. Sulle cicatrici del passato che solo l'amore più profondo può rimarginare.

    Io l'ho trovato bellissimo. Una storia armonica, ben scritta e ben raccontata. Certo, è un po' inverosimile, direi troppo bella per essere vera ai tempi moderni, ma potremmo definirla una bella fiaba profumata e magica, in sospeso tra passato e presente. Con grande maestria e padronanza narrativa, l'autrice ci conduce in punta di piedi in un mondo magico ed affascinante, quello dei profumi, che coinvolge ognuno di noi, anche se talvolta non lo immaginiamo.
    Molto, molto bello!
    Ultima modifica di Minerva6; 02-01-2016 alle 07:13 PM.

  2. #2
    Senior Member
    Data registrazione
    Jul 2015
    Località
    surana city
    Messaggi
    903
    Thanks Thanks Given 
    44
    Thanks Thanks Received 
    57
    Thanked in
    37 Posts

    Predefinito

    Romanzo molto scorrevole e questo è sicuramente il suo punto di forza,per il resto sinceramente la storia è ben scritta ma decisamente poco probabile e troppo melensa per i miei gusti.
    Però se siete amanti dei romanzi d'amore questa potrebbe essere una buona scelta.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Dec 2010
    Messaggi
    2119
    Thanks Thanks Given 
    210
    Thanks Thanks Received 
    228
    Thanked in
    133 Posts

    Predefinito Caboni, Cristina - Il sentiero dei profumi

    Elena non si fida di nessuno. Ha perso ogni certezza e non crede più nell'amore. Solo quando crea i suoi profumi riesce ad allontanare tutte le insicurezze. Solo avvolta dalle essenze dei fiori, dei legni e delle spezie sa come sconfiggere le sue paure. I profumi sono il suo sentiero verso il cuore delle persone. Parlano dei pensieri più profondi, delle speranze più nascoste: l'iris regala fiducia, la mimosa dona la felicità, la vaniglia protegge, la ginestra aiuta a non darsi per vinti mai. Ed Elena da sempre ha imparato a essere forte. Dal giorno in cui la madre se n'è andata via, abbandonandola quando era solo una ragazzina in cerca di affetto e carezze. Da allora ha potuto contare solo su sé stessa. Da allora ha chiuso le porte delle sue emozioni. Adesso che ha ventisei anni il destino continua a metterla alla prova, ma il suo dono speciale le indica la strada da seguire. Una strada che la porta a Parigi in una delle maggiori botteghe della città, dove le fragranze si preparano ancora secondo l'antica arte dei profumieri. Le sue creazioni in poco tempo conquistano tutti. Elena ha un modo unico di capire ed esaudire i desideri: è in grado di realizzare il profumo giusto per riconquistare un amore perduto, per superare la timidezza, per ritrovare la serenità. Ma non è ancora riuscita a creare l'essenza per fare pace con il suo passato, per avere il coraggio di perdonare. C'è un'unica persona che ha la chiave per entrare nelle pieghe della sua anima e guarire le sue ferite: Cail.

    Di questo libro do un giudizio molto contrastato:
    1. Non mi pare un romanzo di buona fattura, né per la vicenda (per nulla originale) né per la tecnica narrativa (alti e bassi inspiegabili negli approfondimenti di vicende e personaggi) né per lo stile (abbastanza incolore)
    2. E però …. Ha qualcosa di diverso dal solito. Fa scoprire come dietro ai profumi vi sia un mondo fatto di alchimia, di sottile psicologia, di tecniche ben codificate ed oggetto di corsi di studi specifici, di inventiva. Essenze naturali ed essenze sintetiche si fondono in un puzzle che può riuscire in una perfetta armonia o invece stridere in modo fastidioso…. Un profumo non è solo una cosa che piace o non piace: è una cosa che parla di te, del tuo stato d’animo, di quello che vorresti fare e di quello che vorresti essere.

    Se già conoscete la teoria della piramide olfattiva, se sapete cosa sono le note di testa, le note di cuore e le note di fondo di un profumo, se sapete cosa è un chypre … questo è il vostro libro. Ma lo è anche se non conoscete questi termini (come non li conoscevo io), perché c’è sempre da imparare.

    In me questo romanzo ha suscitato un interesse fortissimo, anche se in sé l’ho trovato mediocre.

    Mi sento di consigliarlo perché arricchisce le conoscenze ed anche perché addolcisce l’anima e smussa gli spigoli.

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2011
    Località
    -Bergamo
    Messaggi
    11874
    Thanks Thanks Given 
    505
    Thanks Thanks Received 
    542
    Thanked in
    265 Posts

    Predefinito

    Finalmente ho chiuso l'ultima pagina.
    Ho comprato questo libro attirata dall'idea dei profumi, io sono appassionata, conosco la differenza tra note di testa, di cuore, di fondo, so come si compone un profumo e, da parte mia sono abbastanza un "naso" nel senso che la componente olfattiva delle cose (e delle persone) per me gioca un ruolo abbastanza fondamentale; quindi l'ho comprato.
    Che delusione. L'unica cosa che salvo è appunto l'idea di base, carina l'idea di mettere la descrizione di un'essenza e le sue implicazioni psicologiche all'inizio di ogni capitolo e l'elenco delle essenze principali in ordine alfabetico in fondo al libro,il problema risiede nel mezzo: il racconto è, per me, di una banalità sconcertante, tipo alla decima pagina avevo già capito dove si andava a parare, i personaggi sono dei cliché triti e ritriti: la protagonista insicura e infelice che ritrova se stessa, l'amica della protagonista stra-gnocca che però sceglie sempre gli uomini sbagliati, il vicino di casa che OVVIAMENTE non è un camionista cinquantenne con la pancia, è un figo esagerato con bagaglio di vita vissuta tormentata alle spalle che OVVIAMENTE si innamora a prima vista della nostra protagonista... Lieto fine (smielato) scontato e, ripeto, prevedibile dall'indice più o meno. Non era per niente male l'idea dell'aspetto "storico" della famiglia Rossini, si poteva approfondire meglio la ricerca del "profumo perfetto" che l'antenata di Elena (la protagonista) aveva sviluppato, e invece niente questa pratica viene sbrigata in poche pagine e neanche si capisce molto bene...
    Peccato.
    Voto 2/5

Discussioni simili

  1. Calvino, Italo - Il sentiero dei nidi di ragno
    Da Dorylis nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 21
    Ultimo messaggio: 09-29-2015, 10:03 AM
  2. Wu Ming 2 - Il sentiero degli Dei
    Da Brigante Duosiciliano nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 11-09-2012, 09:34 PM
  3. Il sentiero dei folli
    Da GianlucaPerotti nel forum Sto cercando un libro che parli di...
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 10-29-2011, 02:08 PM
  4. Profumi
    Da nici nel forum Amici
    Risposte: 116
    Ultimo messaggio: 12-12-2010, 10:20 PM
  5. Rosaci, Domenico - Il sentiero dei Folli
    Da gianni_deodato nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 9
    Ultimo messaggio: 11-02-2010, 12:47 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •