Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Mille anni che sto qui

Mostra risultati da 1 a 11 di 11

Discussione: Venezia, Mariolina - Mille anni che sto qui

  1. #1
    Junior Member
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    Palermo
    Messaggi
    20
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Venezia, Mariolina - Mille anni che sto qui

    (dalla quarta di copertina)
    Grottole, nei pressi di Matera, le vicende straordinarie e quotidiane dei Falcone, una famiglia cui il destino dona tutto e non risparmia niente, dalla guerra all'emigrazione, dalla ricchezza alla fame, passando per scandali pubblici e furori individuali. Dal capostipite Don Francesco, con i suoi barili d'oro sepolti e non più ritrovati, all'ultima discendente, che fugge da casa un secolo dopo per dimenticare tutto e tutti.
    Le singolari vicende di una famiglia vitale e travagliata fra tragedia e commedia, poesia ed avventura. Una saga esuberante che attraversa più di un secolo, in Basilicata, dall'Unità d'Italia alla caduta del muro di Berlino.
    Un libro appassionante fino all'ultima pagina, scritto con un linguaggio intenso, impastato di echi e voci. Il primo romanzo, già in traduzione in undici paesi, di un'autrice che non ha paura di ricostruire temi universali.
    E non si vergogna di commuonere e divertire.
    Vincitore del Premio Campiello 2007


    Ho finito questo libro stanotte e già mi manca questa enorme famiglia ..
    Lettura scorrevole ed appassionante ricca di particolari e fini ricostruzioni linguistiche. Sono diventata pagina dopo pagina un membro della loro famiglia, soffrivo e gioivo con loro.. I personaggi sono molteplici e come in tutte le saghe familiari i cui discendenti attraversano secoli..ed i cui nomi si ripetono generazione dopo generazione consiglio vivamente di appuntarli (almeno io l'ho fatto..avendo poca memoria)
    Lo consiglio vivamente.
    Ultima modifica di elisa; 02-25-2009 alle 09:08 PM. Motivo: correzione caratteri

  2. #2

    Predefinito

    personaggi poetici..
    l'ho letto in una giornata ed è stato come seguire un lungo e incantevole viaggio attraverso le vite di questa grande famiglia, e delle sue originali donne...

    lo consiglio davvero..

  3. #3

    Predefinito

    Lo consiglio anche io.
    Un cent'anni di solitudine in piccolo...

  4. #4
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Lettura scorrevolissima e molto piacevole....non l'ho ancora finito, ma ho letto più di cento pagine in poche ore e mi son dovuta forzare per chiuderlo e andare a dormire.
    Consigliato a chi ama la letteratura sudamericana, i romanzi corali della allende e marquez, cui si rifà spudoratamente, pur raccontando una storia italiana.

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2900
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Confermo ciò che ho scritto nel post precedente, ovvero che si tratta di una lettura davvero piacevole, adatta a chi ama calarsi e perdersi nelle saghe familiari, con decine di personaggi con gli stessi nomi tramandati di madre in figlia.
    Ha il pregio di tenere alto l'interesse e la curiosità per le vicende di questa grande famiglia, perdendosi però un pò nel finale con l'entrata in scena dell'ultima protagonista e scadendo nella retorica.
    Tra i difetti, abbastanza irritante è il tentativo di emulare i grandi nomi della letteratura sudamericana, inarrivabili.

    Insomma, voto 2,5.

  6. #6
    *MOD* Monkey Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    in Campania,ma vicino al Lazio
    Messaggi
    13819
    Thanks Thanks Given 
    771
    Thanks Thanks Received 
    544
    Thanked in
    401 Posts

    Predefinito

    Il primo giudizio di ele mi spinge a leggerlo (adoro la Allende), ma il secondo mi lascia nel dubbio .
    Intanto lo metto nella lista dei desideri,poi appena smaltisco la pila di libri che ho già a casa decido.

  7. #7

    Predefinito

    Sono un po' incerta sul giudizio da dare a questo libro... All'inizio mi è sembrato scorrevole e accattivante, poi mi ha dato una sensazione strana, come se l'autrice avesse fretta di arrivare alla conclusione.....

  8. #8
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Una lettura ricca di particolari magici che denota una profonda conoscenza dei luoghi citati, quasi che l'autrice avesse vissuto in prima sensazione ogni emozione narrata.. Lo stesso andamento narrativo rispecchia moltissimo la Storia, Grottole questo paesino fuori dal mondo, gli stessi abitanti che vivono in un'atmosfera ovattata e personalissima la guerra, il fenomeno del brigantaggio, l'emigrazione in America.. La prima parte è molto lenta e secolare, e man mano che ci avviciniamo ai nostri giorni diventa sempre più frenetica, come se avessimo perso quella capacità di gustare e assaporare le cose quali sono! Le figure femminili sono molto poetiche, fataliste e ironiche, quasi disincantate, prendono la vita con una filosofia molto profonda! Una lettura dura e cruda come i Sassi di Matera, bellissima!

    P.S. Sicuramente ricorda i grandi della letteratura sudamericana (Allende, Marquez) ma allo stesso tempo è particolarissima, adagiata su una realtà nettamente italiana di contadini e emigranti. Consigliato!

  9. #9
    Fantastic Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Padova
    Messaggi
    1996
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Dimenticavo.. Nel 2007 ha vinto il Premio Campiello, meritato!!

  10. #10
    Member
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Siena
    Messaggi
    98
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Un romanzo di impianto tradizionale: né il motivo della saga familiare, né l'intonazione, analoga a quella del realismo magico sudamericano, sono nuovi. Indubbiamente la narrazione è condotta con grazia, ma mi sembra che il romanzo pecchi un pò di meridionalismo di maniera. Alcuni personaggi sono memorabili, altri sembrano promettenti ma poi vengono un pò abbandonati per strada (penso ad esempio ad Alba...).
    Comunque un romanzo degno di essere letto, ma non saprei dire se il Campiello è stato proprio meritato.

  11. #11
    blonde member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Mantova
    Messaggi
    81
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Bellissimo romanzo che ti accompagna nelle vicende di questa grande famiglia della Basilicata, dal 1700 ad oggi.
    Il linguaggio usato non è banale da “romanzetto” , ma curato, ragionato e trovo che siano molto azzeccati anche i riferimenti dialettali che danno il profumo di quelle terre e di quei momenti storici.
    I riferimenti alle superstizioni, ai riti propiziatori, alle credenze radicate ti fanno riflettere su quanto sia pericolosa l’ignoranza.
    I personaggi sono tutti descritti con maestria nelle loro caratteristiche fisiche e comportamentali.
    Mi associo con chi ha scritto prima di me che la conclusione è un po’ “tirata”, decisamente molto più coinvolgente la prima parte che ci trasporta in un’epoca fatta di cose semplici e di valori reali.
    Nel complesso libro consigliatissimo.


Discussioni simili

  1. Hosseini, Khaled - Mille splendidi soli
    Da libraia978 nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 78
    Ultimo messaggio: 10-02-2017, 04:42 PM
  2. AA.VV. - Le Mille e una notte
    Da Darkay nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 23
    Ultimo messaggio: 10-25-2015, 08:24 PM
  3. Anni 70'
    Da Candy Candy nel forum Amici
    Risposte: 43
    Ultimo messaggio: 11-22-2014, 04:55 PM
  4. Mann, Thomas - La Morte a Venezia
    Da evelin nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 29
    Ultimo messaggio: 09-26-2014, 09:35 PM
  5. Venezia, Shlomo - Sonderkommando Auschwitz
    Da enedhore nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 11
    Ultimo messaggio: 11-27-2013, 12:37 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •