Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sar pi veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Thompson, Jim

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Napoli
    Messaggi
    127
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Thompson, Jim

    JIM THOMPSON, l’uomo in noir



    Biografia .Jim Thompson il “cattivo ragazzo” della letteratura noir americana: le vite di altri grandi classici del genere, si pensi soltanto a Dashiell Hammett, in confronto sono acqua benedetta.
    Nato nel 1908 ad Anadarko, Oklahoma, ha vissuto, attraverso le gesta del padre, sceriffo, avvocato, politicante, speculatore petrolifero, fallito cronico, l'intera traiettoria del capitalismo americano di inizio secolo, fino al suo crollo nel 1929.
    Per mantenere la famiglia d'origine e poi quella acquisita, stato costretto a una serie interminabile di mestieri (cuoco, artificiere, attore, fattorino, lattaio, cronista di serie z), che lo hanno portato a stretto contatto con il campionario di reietti che popoleranno i suoi libri: sindacalisti e vagabondi, piccoli gangster e sceriffi, bigotte e mignotte. Nel settembre del 1952, quando la Lion Books pubblica direttamente in edizione tascabile L'assassino che in me, Thompson ha quarantaquattro anni, un alcolismo ormai cronico, tre romanzi di nessun successo alle spalle. Stanley Kubrick, legge il libro e lo considera “il piú grande romanzo su una mente criminale che sia mai stato scritto”; assolda Thompson come sceneggiatore per Rapina a mano armata, e, due anni pi tardi, per Orizzonti di gloria. Benché entrambi i film lascino il segno – e valgano a Kubrick una meritata fama – Thompson non riesce a sfondare a Hollywood, né come sceneggiatore, né come romanziere.
    Eppure, dal 1952 al 1957, Thompson pubblica qualcosa come quindici romanzi, alcuni dei quali sono considerati dalla critica tra le espressioni piú perfette del noir americano.). In quelle pagine condensata la “morale”, cirrosi dell’anima, dello scrittore: il suo disprezzo verso la famiglia, da lui considerata la pi asfissiante delle istituzioni totalitarie, verso il lavoro, la legge, la scuola, la salute e, soprattutto, verso la rispettabile provincia americana.
    Devastato dalle delusioni professionali e dall’alcolismo, scrive sempre di meno. Tuttavia, anche negli anni Sessanta, riuscir* a tirar fuori tre capolavori: In fuga (1960, da cui Sam Peckinpah trasse Getaway), I truffatori (portato sullo schermo da Stephen Frears col titolo Rischiose abitudini) e Colpo di spugna (1964, anche questo diventato un film). Muore nel 1977, povero e completamente dimenticato.

    Commento. Come ha scritto Stephen King “Jim Thompson non conosceva la parola fermarsi. Così ha messo in atto tre sfide: vedere tutto quello che era possibile vedere, scriverlo, pubblicarlo”.
    Nei suoi libri la violenza non mai gratuita: soltanto il bisturi di cui si serve per sviscerare la finzione del sempre eterno benessere.
    Thompson aggredisce la realt*, abilissimo nel calarsi negli orrori e nelle dissociazioni della mente umana. I temi sono massimalisti, la scrittura apparentemente minimalista. Dietro i suoi personaggi non si nasconde che niente, nulla, vuoto e fame (di cibo, di soldi, di amore). Nei suoi romanzi mancano l’eroismo di Marlowe, gli slanci lirici del nostro amatissimo Bandini di John Fante, la paura delle vittime di Woolrich. Scrive con una prosa chiara, secca, spietata, comprensibilissima. I suoi libri sono per certi versi terapeutici: curano, con la rappresentazione del reale e l’uso di un’ intelligenza cinica e ironica, una situazione di montante alienazione individuale e collettiva. Gli appassionati del noir e dell’hardboiled troveranno pane per i loro denti: a contatto con la bruciante realt* se ne ricava un piacere fantastico.
    Io ho iniziato anni fa con Vita da niente e L’assassino che in me, all’epoca pubblicati da Mondadori. Poi ho proseguito con I truffatori, Diavoli di donne e Colpo di spugna, forse il suo libro pi bello.
    La Fanucci sta ripubblicando le sue opere. Un po’ al rallentatore e coi soliti prezzi assassini, ma sempre meglio di niente.

  2. #2
    b
    Data registrazione
    Nov 2007
    Località
    Catania
    Messaggi
    2828
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Concordo (x una volta ) con te, simenon. Stupendo Bad Boy!

    Bibliografia
    * 1942, Inferno sulla terra, (Now and on Earth, stampato nel 2006 da Fanucci Editore).
    * 1949, Nulla pi di un omicidio, (Nothing More Than Murder, stampato nel 1994 da Mondadori).
    * 1952, L'assassino che in me (The Killer Inside Me, stampato nel 2002 da Fanucci Editore e stampato nel 1993 nella collana Omnibus Mondadori "Vite in gioco").
    * 1952, Torner per farti fuori (Cropper's Cabin, stampato nel 1970 nella collana Il Giallo Mondadori n.1138 e stampato nel 1992 nella collana Omnibus Mondadori "Oltre il buio").
    * 1953, The Alcoholics.
    * 1953, Il criminale, (The Criminal, stampato nel 1993 nella collana Omnibus Mondadori "Vite in gioco").
    * 1953, Una libert molto condizionata (Recoil, stampato nel 1969 nella collana Il Giallo Mondadori n.1083 e stampato nel 1992 nella collana Omnibus Mondadori "Oltre il buio").
    * 1953, Bad Boy (Bad Boy, stampato nel 2001 da Einaudi Editore).
    * 1953, Notte selvaggi, (Savage Night, stampato nel 2004 da Fanucci Editore).
    * 1954, The Golden Gizmo o The Golden Sinner
    * 1954, L'altra donna, (A Swell-Looking Babe, stampato nel 1992 nella collana Mysbooks Mondadori e stampato nel 1996 nella collana Classici del Giallo Mondadori con il numero 779).
    * 1954, Diavoli di donne (Hell of a Woman, stampato nel 1990 nella raccolta Vita da niente, Mondadori).
    * 1954, L'uomo nulla, (The Nothing Man, stampato nel 1955 nella collana Gialli Proibiti Longanesi con il numero 34 o con il titolo Uomo da niente, stampato nel 1989 nella collana La Gaia Scienza Longanesi con il numero 267).
    * 1954, Roughneck
    * 1955, E' gi buio, dolcezza (After Dark, My Sweet, stampato nel 2004 da Fanucci editore o con il titolo Prima dell'alba, stampato nel 1992 nella collana Omnibus Mondadori "Oltre il buio").
    * 1957, Vita da niente (The Kill-Off, stampato nel 1990 nella raccolta Vita da niente, Mondadori o stampato nel 1993 nella collana Oscar I Gabbiani Mondadori con il numero 43).
    * 1957, Fatti furbo Bugs!, (Wild Town, stampato nel 19687 nella collana I Rapidi Mondadori con il numero 28).
    * 1959, Getaway (The Getaway, stampato nel 1990 nella collana Omnibus Mondadori "Vita da niente", stampato nel 1972 nella collana Il Giallo Mondadori con il numero 1245, stampato nel 1992 nella collana Oscar I Gabbiani Mondadori con il numero 36 o con il titolo In fuga stampato nel 2005 da Fanucci Editore).
    * 1961, C' stato un altro, (The Transgressors, stampato nel 1964 nella collana Suspense Longanesi con il numero 38).
    * 1963, Rischiose abitudini, (The Grifters, stampato nel 1991 nella collana La Gaia Scienza Longanesi con il numero 312 o con titolo I truffatori stampato nel 2004 da Fanucci Editore).
    * 1964, Colpo di spugna (Pop.1280, stampato nel 2004 da Fanucci Editore, stampato nel 1987 nella collana La Gaia Scienza Longanesi con il numero 186 1987, stampato nel 1992 nella collana TEA Due con il numero 106 o con il titolo Pop 1280 stampato nel 1966 nella collana I Rapidi Mondadori con il numero 7).
    * 1965, Alla larga dal Texas (Texas by the tail, stampato nel 1993 nella collana Il Giallo Mondadori n.1073 o nella collana Omnibus Mondadori "Vite in gioco").
    * 1967, Ironside, (Ironside, stampato nel 1969 nella collana l Vero Giallo Longanesi con il numero 5).
    * 1967, South of Heaven
    * 1969, The Undefeated
    * 1970, Nothing But a Man
    * 1970, La belva che dentro di me (The killer inside me, stampato nel 1970 nella collana Il Giallo Mondadori n.1101).
    * 1972, Child of Rage
    * 1973 King Blood
    * 1987 The Rip-Off

  3. #3

    Predefinito

    ..beh,del signor Jim ho letto praticamente tutto quello che puoi trovare in italia, e devo dire che, a mio parere, il pi bello rimane il primo che ho letto: L'assasino che in me. ^^

Ti potrebbero interessare:

 

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •