Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

Pagina 2 di 3 PrimoPrimo 123 UltimoUltimo
Mostra risultati da 16 a 30 di 39

Discussione: 22° Poeticforum - Le poesie che amiamo

  1. #16
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    ho sempre visto in te una grande sensibilità, "Sweet" Olga, e sono io orgoglioso di essere apprezzato da te.
    confesso di non aver ben compreso cosa intendi con quel riferimento al poeta virtuale, ma concordo sulla grandezza del nostro buon Mac, che anche adesso ha postato una poesia di rara efficacia e piena di significato.
    potrei dire che tutti siamo diversi dagli altri, approfittando per chiederti in cosa mi ci veda tu e perché lo apprezzi.
    in ultima ti chiedo se maturità é riferito allo stile, in quanto io sono convinto che nel contenuto le mie poesie scaturiscono invece da una mia cronica immaturità.
    un grazie di cuore e un abbraccio

    Il poeta virtuale perché non ti conosco di persona, solo virtualmente, anche non so come ti chiami, tu sei il mio poeta virtuale.
    Io aprezzo molto la letteratura come arte, letteratura artistica : e nella tua poesia, molto umana, c’e tutta belezza della lingua italiana, belezza di parole, capacita del uomo costruire le frase bellissime, molto dolci e delicate. Scrivere le poesie è un dono e tu questo dono utilizzi pienamente.
    Vale la pena di continuare questo poeticforum a volte molto lento per attendere la poesia come la tua.
    La maturità della tua poesia in tutto: nello stile, nel linguaggio ricco, nela convinzione, nel talento di trasmettere l’amore, nel ritegno, nell’armonia, nella capacità di vedere il presente attraverso il passato.

    La mia frase preferita:
    carezzandomi la mano, pensierosa mi scrutavi
    la cambierei
    carezzandomi la mano, pensieroso mi scrutavi
    perché sento l’amore, l’ ansia, il dubbio, la speranza di mio padre, sento la sua mano..., miei nipoti sentono la mia mano e così via all'infinito.

    Sono in tutto d'accordo con maclaus e ti seguiremo sempre

  2. #17
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Grazie, mac, finché anche solo due persone continueranno a postare io continuerò ad aprire il poeticforum, anche se purtroppo lento come dice giustamente olga. Qui ho imparato e imparo tante cose.

    Un'altra bella poesia, Hot ... piuttosto petalosa i fiori possono raccontare una vita, in questo caso con uno stile che mescola una certa solennità che sa di antico con una partecipazione concreta, moderna e un po' ironica...non mi sono sicuramente spiegata, ma mi sono venute fuori queste parole

    Mi viene in mente questa immagine


  3. #18
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Grazie, mac, finché anche solo due persone continueranno a postare io continuerò ad aprire il poeticforum, anche se purtroppo lento come dice giustamente olga. Qui ho imparato e imparo tante cose.

    Un'altra bella poesia, Hot ... piuttosto petalosa i fiori possono raccontare una vita, in questo caso con uno stile che mescola una certa solennità che sa di antico con una partecipazione concreta, moderna e un po' ironica...non mi sono sicuramente spiegata, ma mi sono venute fuori queste parole

    Mi viene in mente questa immagine

    pare che per il petaloso sia stato preveggente ...

    quanto al resto, tu riesci a vedermi in un modo tutto particolare. in effetti i miei primi scritti rivelavano tendenza alla scenografia, ed esprimermi per immagini é rimasta una mia prerogativa.

    col tempo sto cercando di sgrezzare lo stile, che da molto scarno ed essenziale vuole arricchirsi nella forma. questo mi si concretizza rendendo, seppur non coscientemente, il tutto più -come dici- antico. ma forse è inevitabile, dato che la lingua moderna caratterizza in modo ottimale lo stile moderno, quello che sembra prosa, per intendersi.

    spero comunque di non risultare troppo pesante.
    e soprattutto, se ironico non guasta (fa parte di me quanto la tragedia) almeno non ridicolo...

  4. #19
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    pare che per il petaloso sia stato preveggente ...

    quanto al resto, tu riesci a vedermi in un modo tutto particolare. in effetti i miei primi scritti rivelavano tendenza alla scenografia, ed esprimermi per immagini é rimastea una mia prerogativa.

    col tempo sto cercando di sgrezzare lo stile, che da molto scarno ed essenziale vuole arricchirsi nella forma. questo mi si concretizza rendendo, seppur non coscientemente, il tutto più -come dici- antico. ma forse è inevitabile, dato che la lingua moderna caratterizza in modo ottimale lo stile moderno, quello che sembra prosa, per intendersi.

    spero comunque di non risultare troppo pesante.
    e soprattutto, se ironico non guasta (fa parte di me quanto la tragedia) almeno non ridicolo...
    "Antico" non è un difetto, né significa pesantezza, perché (per me almeno) il tono un po' solenne di certi versi accompagna la densità delle immagini evocate ma allo stesso tempo è smorzato dalla loro concretezza (è difficile da spiegare) e trovo che tra i due aspetti ci sia un equilibrio che rende le tue poesie riconoscibili e dà loro personalità. Non ci trovo assolutamente niente di ridicolo

  5. #20
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1369
    Thanks Thanks Given 
    59
    Thanks Thanks Received 
    83
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    "Antico" non è un difetto, né significa pesantezza, perché (per me almeno) il tono un po' solenne di certi versi accompagna la densità delle immagini evocate ma allo stesso tempo è smorzato dalla loro concretezza (è difficile da spiegare) e trovo che tra i due aspetti ci sia un equilibrio che rende le tue poesie riconoscibili e dà loro personalità. Non ci trovo assolutamente niente di ridicolo
    ...pensa che mia figlia di 11 anni, quando ascolto Baglioni o i Pooh, mi dice "Papà, ma come sei antico!"...

    ...e immagina come mi guarda quando ascolto Bach...

  6. #21
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Ecco la prossima poesia ... (piccolo OT: mi incuriosisce vederla scritta in russo, che bello sarebbe impararlo (ma difficile!), non ci sono gli articoli?)

    Il miele selvatico sa di libertà
    di Anna Achmàtova

    Il miele selvatico sa di libertà,
    la polvere del raggio di sole,
    la bocca verginale di viola,
    e l’oro di nulla.
    La reseda sa d’acqua,
    e l’amore di mela,
    ma noi abbiamo appreso per sempre
    che il sangue sa solo di sangue…

    Invano il procuratore romano,
    tra gridi sinistri della plebe,
    lavò davanti al popolo le mani,
    e invano la regina di Scozia
    tergeva da rossi schizzi
    le palme affusolate, nell’afosa
    oscurità del palazzo reale…

    Привольем пахнет дикий мед

    Привольем пахнет дикий мед,
    Пыль — солнечным лучом,
    Фиалкою — девичий рот,
    А золото — ничем.
    Водою пахнет резеда
    И яблоком — любовь,
    Но мы узнали навсегда,
    Что кровью пахнет только кровь…

    И напрасно наместник Рима
    Мыл руки пред всем народом
    Под зловещие крики черни;
    И шотландская королева
    Напрасно с узких ладоней
    Стирала красные брызги
    В душном мраке царского дома…

    1933

  7. #22
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alessandra Vedi messaggio
    Ecco la prossima poesia ... (piccolo OT: mi incuriosisce vederla scritta in russo, che bello sarebbe impararlo (ma difficile!), non ci sono gli articoli?)

    Il miele selvatico sa di libertà
    di Anna Achmàtova

    Il miele selvatico sa di libertà,
    la polvere del raggio di sole,
    la bocca verginale di viola,
    e l’oro di nulla.
    La reseda sa d’acqua,
    e l’amore di mela,
    ma noi abbiamo appreso per sempre
    che il sangue sa solo di sangue…

    Invano il procuratore romano,
    tra gridi sinistri della plebe,
    lavò davanti al popolo le mani,
    e invano la regina di Scozia
    tergeva da rossi schizzi
    le palme affusolate, nell’afosa
    oscurità del palazzo reale…

    Привольем пахнет дикий мед

    Привольем пахнет дикий мед,
    Пыль — солнечным лучом,
    Фиалкою — девичий рот,
    А золото — ничем.
    Водою пахнет резеда
    И яблоком — любовь,
    Но мы узнали навсегда,
    Что кровью пахнет только кровь…

    И напрасно наместник Рима
    Мыл руки пред всем народом
    Под зловещие крики черни;
    И шотландская королева
    Напрасно с узких ладоней
    Стирала красные брызги
    В душном мраке царского дома…

    1933
    così a caldo, la prima cosa che mi vien da dire é che per me la poesia è tale, finita e bastante a se stessa, nella prima metà.
    io lì l'avrei chiusa, col suo alto senso lirico che ti lascia sognante a godere di quell'atmosfera così semplice ma forte creata da quelle immagini quasi violente per la loro immediatezza.
    il resto mi sembra inutilmente didascalico e ridondante, come se si ritenesse di dover spiegare il tutto anche a menti più semplici, con esempi più concreti e prosaici.
    un grande poetare, comunque !
    non conoscevo questa autrice; grazie Olga per avercela proposta.

  8. #23
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Anna Achmatova parlava a nome di tutti innocenti uccisi.
    "Negli anni tra il 1929 e il 1956 il sistema concentrazionario sovietico “ospitò”
    circa diciotto milioni di detenuti, la dekulakizzazione degli anni 1929-1932 causò
    la deportazione di sei milioni e mezzo di persone, la carestia ucraina, conseguenza
    degli effetti della collettivizzazione forzata delle campagne, portò 3 milioni e mezzo
    di morti, il Grande Terrore, nel solo anno compreso tra il luglio del 1937 e il luglio
    del 1938, 700.000 fucilati"


    Purtroppo il sangue score.

    Lo scopo per quale ho postato quella poesia è unico – dire che Putin non laverà le mani dal sangue degli ucraini e sarà punito per i suoi orrendi crimini.

    Gloria all'Ucraina!




    Poesia in russo:

    Привольем пахнет дикий мед


    Привольем пахнет дикий мед,
    Пыль — солнечным лучом,
    Фиалкою — девичий рот,
    А золото — ничем.
    Водою пахнет резеда
    И яблоком — любовь,
    Но мы узнали навсегда,
    Что кровью пахнет только кровь…

    И напрасно наместник Рима
    Мыл руки пред всем народом
    Под зловещие крики черни;
    И шотландская королева
    Напрасно с узких ладоней
    Стирала красные брызги
    В душном мраке царского дома…

    1933

  9. #24
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    così a caldo, la prima cosa che mi vien da dire é che per me la poesia è tale, finita e bastante a se stessa, nella prima metà.
    io lì l'avrei chiusa, col suo alto senso lirico che ti lascia sognante a godere di quell'atmosfera così semplice ma forte creata da quelle immagini quasi violente per la loro immediatezza.
    il resto mi sembra inutilmente didascalico e ridondante, come se si ritenesse di dover spiegare il tutto anche a menti più semplici, con esempi più concreti e prosaici.
    un grande poetare, comunque !
    non conoscevo questa autrice; grazie Olga per avercela proposta.
    Nel forum abbiamo parlato di Anna Achmatova:
    http://www.forumlibri.com/forum/poes...vna-sogno.html

    Nero e duro distacco
    che io sopporto al pari di te.
    Perche' piangi? Dammi meglio la mano,
    prometti di ritornare in sogno.
    Noi siamo come due monti...
    non ci incontreremo piu' a questo mondo.
    Se solo, quando giunge mezzanotte,
    mi mandassi un saluto con le stelle.


    Черную и прочную разлуку
    Я несу с тобою наравне.
    Что ж ты плачешь? Дай мне лучше руку,
    Обещай опять прийти во сне.
    Мне с тобою как горе с горою...
    Мне с тобой на свете встречи нет.
    Только б ты полночною порою
    Через звезды мне прислал привет.

    1946

  10. #25
    d'ya think i'm stupid?
    Data registrazione
    Jun 2011
    Messaggi
    4271
    Thanks Thanks Given 
    52
    Thanks Thanks Received 
    142
    Thanked in
    65 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da shvets olga Vedi messaggio
    Anna Achmatova parlava a nome di tutti innocenti uccisi.
    "Negli anni tra il 1929 e il 1956 il sistema concentrazionario sovietico “ospitò”
    circa diciotto milioni di detenuti, la dekulakizzazione degli anni 1929-1932 causò
    la deportazione di sei milioni e mezzo di persone, la carestia ucraina, conseguenza
    degli effetti della collettivizzazione forzata delle campagne, portò 3 milioni e mezzo
    di morti, il Grande Terrore, nel solo anno compreso tra il luglio del 1937 e il luglio
    del 1938, 700.000 fucilati"


    Purtroppo il sangue score.

    Lo scopo per quale ho postato quella poesia è unico – dire che Putin non laverà le mani dal sangue degli ucraini e sarà punito per i suoi orrendi crimini.

    Gloria all'Ucraina!




    Poesia in russo:

    Привольем пахнет дикий мед


    Привольем пахнет дикий мед,
    Пыль — солнечным лучом,
    Фиалкою — девичий рот,
    А золото — ничем.
    Водою пахнет резеда
    И яблоком — любовь,
    Но мы узнали навсегда,
    Что кровью пахнет только кровь…

    И напрасно наместник Рима
    Мыл руки пред всем народом
    Под зловещие крики черни;
    И шотландская королева
    Напрасно с узких ладоней
    Стирала красные брызги
    В душном мраке царского дома…

    1933
    ti ringrazio per aver contestualizzato la poesia.
    ovvio che il significato trasla immediatamente da percettivo di sensazioni emotive a bandiera di chi viene perseguitato da poteri coercitivi violenti e sanguinari. purtroppo troppo spesso impuniti, tra l'indifferenza di chi li bolla come questini interne delle nazioni che se ne rendono responsabili.

  11. #26
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    [QUOTE=alessandra;410036]Ecco la prossima poesia ... (piccolo OT: mi incuriosisce vederla scritta in russo, che bello sarebbe impararlo (ma difficile!), non ci sono gli articoli?)
    Ho trovato questo sito, mi sembra non è male
    Alfabeto russo con la pronuncia e esempi.

  12. #27
    Senior Member
    Data registrazione
    Nov 2013
    Località
    piccolo paese calabro della costa jonica...
    Messaggi
    1369
    Thanks Thanks Given 
    59
    Thanks Thanks Received 
    83
    Thanked in
    55 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da HOTWIRELESS Vedi messaggio
    così a caldo, la prima cosa che mi vien da dire é che per me la poesia è tale, finita e bastante a se stessa, nella prima metà.
    io lì l'avrei chiusa, col suo alto senso lirico che ti lascia sognante a godere di quell'atmosfera così semplice ma forte creata da quelle immagini quasi violente per la loro immediatezza.
    il resto mi sembra inutilmente didascalico e ridondante, come se si ritenesse di dover spiegare il tutto anche a menti più semplici, con esempi più concreti e prosaici.
    un grande poetare, comunque !
    non conoscevo questa autrice; grazie Olga per avercela proposta.
    ...probabilmente nella lingua originale anche la seconda parte "suona" in modo diverso e più "fluente"...
    Penso che recitarla in russo sia tutta un'altra cosa... Letta in italiano, sarei quasi d'accordo con Hot.
    Però la seconda parte, secondo me, dà il senso e la compiutezza dell'inizio...
    Comunque bella (cit. Battisti).

  13. #28
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    Grazie Olga, per la tua spiegazione...così la poesia assume il giusto aspetto; anch'io, comunque, preferisco la prima parte, nella quale i versi sono efficaci, ci vedo una forte contrapposizione tra una (poetica) descrizione dei sapori della vita rispetto a quello della morte.

  14. #29
    Lunatic Mod
    Data registrazione
    Jul 2008
    Località
    Sardegna
    Messaggi
    10199
    Thanks Thanks Given 
    379
    Thanks Thanks Received 
    413
    Thanked in
    293 Posts

    Predefinito

    E siamo arrivati alla poesia dell'amico maclaus

    ILLUSIONE

    È come afferrare il vento,
    è come fermare il tempo
    ed io sono sempre solo...
    in ogni senso.
    Mi guardo dentro allo specchio,
    raccolgo i miei riflessi,
    giorno dopo giorno,
    qui davanti a me:
    è come un’altalena,
    è come una catena
    che non si spezza.
    Bisogna viverla così...
    Questa vita che corre,
    come il sangue
    che mi scorre, veloce:
    è un dolce brivido...
    Ma si...devo viverla così,
    e non c’è niente da inventare
    o un’altra storia da dimenticare...
    Si, voglio viverla così,
    senza rimpianti o illusioni,
    a raccontare le mie emozioni.
    E non so se mi appartiene,
    non so cosa cercare:
    forse un’altro giorno lo capirò...
    Scrivo e suono perché
    l’illusione che è viva
    qui dentro di me,
    diventi realtà e dia un senso
    al mio posto nell’universo...

  15. #30
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2009
    Località
    Ucraina Kiev
    Messaggi
    588
    Thanks Thanks Given 
    46
    Thanks Thanks Received 
    81
    Thanked in
    44 Posts

    Predefinito

    Secondo me è una poesia scritta dall'uomo felice, innamorato della vita, avventuroso.
    È un testo molto dinamico perfetto per la canzone nello stile di rock per cantare ad alta voce, gridare

    È come afferrare il vento,
    è come fermare il tempo


    stando sulla cima della montagna con le braccia aperte o andando giù in bicicleta nelle discese...

    È un dolce brivido...

    Questa poesia io la vedo cosi.

    Grazie maclaus

Discussioni simili

  1. 19° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 52
    Ultimo messaggio: 11-18-2015, 04:24 PM
  2. 18° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 38
    Ultimo messaggio: 07-08-2015, 08:38 PM
  3. 12° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 59
    Ultimo messaggio: 05-26-2014, 05:50 PM
  4. 5° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da alessandra nel forum Poesia
    Risposte: 42
    Ultimo messaggio: 02-03-2013, 11:31 PM
  5. 2° Poeticforum - Le poesie che amiamo
    Da elisa nel forum Poesia
    Risposte: 66
    Ultimo messaggio: 01-10-2012, 06:44 PM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •