Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

In ogni caso niente paura

Mostra risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Guarneri, Cristiano - In ogni caso niente paura

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Jan 2014
    Località
    Cerro Maggiore
    Messaggi
    187
    Thanks Thanks Given 
    3
    Thanks Thanks Received 
    5
    Thanked in
    4 Posts

    Predefinito Guarneri, Cristiano - In ogni caso niente paura

    Lo stile di scrittura di Guarneri è molto scorrevole e il romanzo, peraltro molto breve, si legge facilmente tutto d'un fiato.
    Una delle cose che fin dall'inizio tuttavia non ho apprezzato sono le pur brevi ma numerosissime digressioni, completamente fini a se stesse, cioè ad allungare il brodo. Ciò d'altro canto è perfettamente comprensibile giacché l'intreccio, di veramente vissuto, ha poco e nulla.
    Tutta l'opera si rivela invece niente altro che un mega ripasso delle lezioni della "Scuola di Comunità" del movimento di Comunione e Liberazione.
    E' imbarazzante come fin dalle prime pagine fino all'ultima non ci traspari alcun "moto interiore" dei personaggi, tutto è invece ridotto a una sequela di considerazioni intellettuali. L'attrazione tra i due giovani sposi, le cotte degli adolescenti protagonisti, le loro imprese, fino all'approccio alla malattia e al dolore, il rapporto con le ragazze... Non c'è mai una pulsione sessuale (e stiamo parlando di cinque adolescenti!), un momento di noia o di rabbia, Anche la cosidetta "ribellione" dei due adulti non è espressa se non con sintetici resoconti di ubriacatura che puntellano qua e la lo svolgersi del racconto.
    Tutto il resto è solo costruzioni intellettuali a raffica: la scelta della ragazza a quindici anni come fosse la ponderata scelta di un quarantenne sulla donna da sposare, invece dei rigoglii di stomaco che destano la geniale follia dell'innamoramento e apre alla scoperta del sesso. L'approccio alla malattia o al dolore come razionale allontanamento o avvicinamento a dio invece di sofferenza vissuta. Nessuna euforia, nessuna passione, nessuna rabbia o gesto inconsulto, non nel bene e non nel male. Solo delle discettazioni filosofiche o teologiche semplici, tutte perfettamente rientranti nel solco degli insegnamenti di don Giussani. I personaggi paiono tutti solo cervello e più o meno fede religiosa, nessuna individualità, privi di qualsiasi pulsione a cui si aggiunge il costante invito alla preghiera e rivolgimento a dio per il lettore.
    Ultima modifica di MadLuke; 03-18-2016 alle 11:25 PM.

Discussioni simili

  1. Carlotto, Massimo- Niente, più niente al mondo
    Da elesupertramp nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 05-02-2015, 07:08 PM
  2. Cristiano De Scisciolo
    Da paolomaselli nel forum Salotto letterario
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 01-25-2015, 09:38 PM
  3. Manfredonia, Giulio - Tutto tutto niente niente
    Da Minerva6 nel forum Piccola cineteca
    Risposte: 4
    Ultimo messaggio: 01-22-2014, 08:56 PM
  4. Cacucci, Pino - In ogni caso nessun rimorso
    Da Cold Deep nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 01-13-2012, 08:29 PM
  5. Dragnic, Natasa - Ogni giorno, ogni ora
    Da anvi nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 08-28-2011, 12:08 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •