Vlasta è un´infermiera a domicilio che ha sempre anteposto le esigenze degli altri (quelle del marito, della figlia e del suoi pazienti) alle sue. Un giorno, però, è costretta ad imparare a sue spese che questo atteggiamento non è solo altruista, ma anche profondamente autodistruttivo.

Un'opera prima che è un capolavoro quella del regista ceco presentata al Bergamo Film Meeting. Un dramma declinato a commedia che ha nei protagonisti, soprattutto la protagonista Alena Mihulova, degli interpreti straordinari, capaci di trasformarsi sotto i nostri occhi e di comunicare sentimenti profondi che interrogano lo spettatore sul senso della vita, a volte con le lacrime agli occhi a volte con il sorriso sulle labbra. Se dovesse capitarvi mai di imbattervi in questo film non lasciatevelo sfuggire.