"Re Magnus è in guerra contro un terribile nemico. Ma armi e battaglie non lo distraggono dal doloroso ricordo della moglie perduta. Di lei gli rimane solo la piccola Biancaneve. Fino al giorno in cui, nella Foresta Tenebrosa, il re incontra una donna bellissima, capace di farlo innamorare di nuovo: la malvagia Ravenna. È la regina del Male, che con le sue arti di magia nera, assorbe dal cuore delle fanciulle l'eterna giovinezza, uccidendole. La prossima vittima è Biancaneve. Ma sotto il candore della pelle e l'ingenuità dello sguardo, la ragazza cela un animo guerriero. Ed Eric, il cacciatore destinato a sopprimerla, si troverà di fronte una donna coraggiosa, affascinante, e decisa a combattere... nonché una banda di nani ribelli che darebbero la vita per lei. La perfida Ravenna ha i giorni contati... La celebre favola di Biancaneve si trasforma in un racconto dark e romantico."

Avrebbe dovuto essere la rivisitazione della classica fiaba di Biancaneve in chiave dark,difficile trovare pregi a questo romanzo...
Partiamo dalle note dolenti,lo stile dell'autrice è ripetitivo e banale,emozionante come leggere le pagine gialle.
Ci sono un sacco di ripetizioni all'interno della stessa frase,cosa che ha la tendenza ad irritarmi e non poco.
La storia ovviamente è abbastanza scontata,ma non per questo a mio avviso deve risultare penoso leggerla...e invece è proprio quello che mi è successo.
I personaggi sono delineati male e con superficialità.
Note positive:il libro è decisamente breve e Charlize Theron sulla copertina fa il suo effetto
Per quanto mi riguarda avrei potuto fare a meno benissimo di leggerlo.