"Erri Gargiulo ha due padri, una madre e mezza e svariati fratelli, E uno di quei figli cresciuti un po' qua e un po' là, un fine settimana dalla madre e uno dal padre, Sulla soglia dei quarant'anni è un uomo fragile e ironico, arguto ma incapace di scegliere e di imporsi, tanto emotivo e trattenuto che nella sua vita, attraversata in punta di piedi, Erri non esprime mai le sue emozioni ma le ricaccia nello stomaco, somatizzando tutto. Un giorno la moglie Matilde, con cui ha cercato per anni di avere un bambino, lo lascia dopo avergli rivelato di avere una relazione con un collega. Da quel momento Erri non avrà più scuse per rimandare l'appuntamento con la sua vita. E uno per uno deciderà di affrontare le piccole e grandi sfide a cui si è sempre sottratto: una casa che senta davvero sua, un lavoro che ama, un rapporto con il suo vero padre, con i suoi irraggiungibili fratelli e le sue imprevedibili sorelle. Imparerà così che per essere soddisfatti della vita dobbiamo essere pronti a liberarci del nostro passato, capire che noi non siamo quello che abbiamo vissuto e che non abbiamo alcun obbligo di ricoprire per sempre il ruolo affibbiatoci dalla famiglia. E quando la moglie gli annuncerà di essere incinta, Erri sarà costretto a prendere la decisione più difficile della sua esistenza ..."

Un romanzo che dipinge una vera e propria famiglia disfunzionale,con tutti i relativi problemi,i rancori,gli affetti,le difficoltà e i dolori sia della famiglia stessa sia dei vari membri che la compongono.Uno spaccato di vita quotidiana che risulta scorrevole e mai noioso grazie a una scrittura frizzante.
Una famiglia allargata composta da personaggi mai noiosi,realistici,capaci di creare empatia con il lettore.
Un romanzo molto scorrevole,bello lo stile di questo autore che sa comunicare concetti profondi in parole povere,senza troppi orpelli e giri di parole arriva al punto,e sa farlo molto bene.
Devo dire che l'ho apprezzato,sia come trama che come stile ma non mi ha fatto provare le emozioni intense e dolci/amare di "La tentazione di essere felici" suo romanzo che a mio avviso ha decisamente una marcia in più.