Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

La bastarda di Instanbul

Pagina 1 di 2 12 UltimoUltimo
Mostra risultati da 1 a 15 di 19

Discussione: Shafak, Elif - La bastarda di Instanbul

  1. #1
    b
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    prov. Roma
    Messaggi
    1519
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito Shafak, Elif - La bastarda di Instanbul

    "Istanbul non è una città, è una grande nave. Una nave dalla rotta incerta su cui da secoli si alternano passeggeri di ogni provenienza, colore, religione. Lo scopre Armanoush, giovane americana in cerca delle proprie radici armene in Turchia. E lo sa bene chi a Istanbul ci vive, come Asya, diciannove anni, una grande e colorata famiglia di donne alle spalle, e un vuoto al posto del padre. Quando Asya e Armanoush si conoscono, il loro è l'incontro di due mondi che la Storia ha visto scontrarsi con esiti terribili: la ragazza turca e la ragazza armena diventano amiche, scoprono insieme il segreto che lega il passato delle loro famiglie e fanno i conti con la storia comune dei loro popoli.

    Elif Shafak, nuova protagonista della letteratura turca, affronta un tema ancora scottante: quel buco nero nella coscienza del suo Paese che è la questione armena. Simbolo di una Turchia che ha il coraggio di guardarsi dentro e di raccontare le proprie contraddizioni, Shafak intreccia con luminosa maestria le mille e una storia che fanno pulsare il cuore della sua terra."

    [tratto da rizzoli.it]
    Ultima modifica di elydark; 07-08-2008 alle 11:30 AM.

  2. #2
    b
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    prov. Roma
    Messaggi
    1519
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    ieri sera ho fatto nottata per finirlo...è bellissimo...
    si viene catapultati in una realtà bellissima, che ti fa immaginare di essere in questa grande e poliedrica città...
    e ti fa immaginare di vivere con queste due ragazze, con le donne della famiglia Kazanci....
    tocca tanti temi diversi quest'autrice, ma non lo fa mai ne con retorica ne con giudizio...
    ogni capitolo è intitolato con un'ingrediente...ed ogni capitolo ruota proprio in questo ingrediente...in tutto il libro il cibo è presente, e ogni piatto è associato ad una determinata situazione...

    non so descrivere appieno cosa mi abbia suscitato...per me è stato un viaggio...in una cultura che crediamo diversa, un viaggio in un mondo che non mi appartiene ma che adesso vorrei scoprire...è stato anche un viaggio personale, perchè ogni personaggio rispecchia qualcosa di te...
    Ultima modifica di elydark; 07-08-2008 alle 11:30 AM.

  3. #3
    Fairy Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Brescia
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    Questo libro ce l'ho nella mia cameretta, grazie a mia zia che me l'ha regalato Sicuramente lo leggerò quanto prima ed il mio commento si aggiungerà al tuo...
    Ti farò sapere.
    Ultima modifica di elisa; 08-19-2012 alle 05:03 PM. Motivo: edit caratteri

  4. #4
    b
    Data registrazione
    Apr 2008
    Località
    Iperuranio/Urania
    Messaggi
    648
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Non esiste un libro scritto da turchi o film girato da turchi che non parlano di cibo, cioè di spezie.
    Spezie che danno sapore, spezie che danno vita.Ogni capitolo ha il nome di una spezia-cibo, con un significato metaforico che viene velato in ogni capitolo e si va dalla dolce cannella al mortale (ma egualmente dolce) cianuro di potassio.
    E poi la Shakaf è incredibile....è in grado di parlare con la stessa facilità di Jhonny Cash e di Borgès.
    La storia è di due popoli rappresentati nello scontro ideologico da due ragazze (una turca e una armena) dopo quello bellico: la diaspora armena da Istanbul, "che ha permesso agli armeni di crogiolarsi nel loro vittimismo e ai turchi di negarlo".

  5. #5
    Fairy Member
    Data registrazione
    Sep 2007
    Località
    Brescia
    Messaggi
    464
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    2
    Thanked in
    2 Posts

    Predefinito

    L'ho finito proprio ieri sera!
    Devo ammettere che all'inizio non è che mi abbia poi entusiasmata moltissimo... tutti questi riferimenti al cibo non facevano altro che farmi venire una gran fame ed una gran voglia di assaggiare tutti quei piatti particolari :P Comunque sia, a mio parere, il libro si è riscattato un pò nelle ultime 100 pagine, durante le quali capisci un pò il senso di tutto...
    Bellino

  6. #6
    Junior Member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    bologna
    Messaggi
    15
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    io questo libro l'ho trovato fantastico, mi ha preso un sacco xi suoi personaggi femminili:zelhia, ribelle e coraggiosa e le due ragazze, Asya e Armanoush, con due caratteri molto differenti ma entrambe molto profonde.
    mi sono ritrovata nella personalità di Asya più che in quella di Armanoush, voi?

  7. #7
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    13
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    L'ho trovato banale, scritto in modo mediocre.
    Se dovessi trovarci qualcosa di buono, direi il profumo delle spezie che vi si respira.

  8. #8
    Viôt di viodi
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Estremo Oriente
    Messaggi
    5780
    Inserimenti nel blog
    1
    Thanks Thanks Given 
    197
    Thanks Thanks Received 
    98
    Thanked in
    63 Posts

    Red face

    L'ho letto l'anno scorso e mi è piaciuto molto. Si forse un po' prevedibile il finale, ma coinvolgente. Purtroppo non posso dire lo stesso del libro successivo dell'autrice: " Il palazzo delle pulci": noioso.
    Ultima modifica di Meri; 11-04-2009 alle 06:21 PM.

  9. #9

    Predefinito

    giusto perché ho la wishlist esageratamente lunga ormai, altrimenti ci entrava subito anche questo... quando leggo di pagine ricce di riferimenti culinari esotici non resisto

  10. #10
    Senior Member
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    piemonte
    Messaggi
    513
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da squanit Vedi messaggio
    L'ho trovato banale, scritto in modo mediocre.
    Se dovessi trovarci qualcosa di buono, direi il profumo delle spezie che vi si respira.
    io l'ho trovato appassionante, anche perchè (a parte le Mocciate) non sto troppo a guardare per il sottile lo stile letterario
    Sarà che amo Istanbul
    Bello, spezie e bicchierini di vetro a parte.

  11. #11
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    13
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mìmir Vedi messaggio
    io l'ho trovato appassionante, anche perchè (a parte le Mocciate) non sto troppo a guardare per il sottile lo stile letterario
    Ho trovato la storia talmente banale da rasentare la noia. Ma, a volte, anche storie banali diventano interessanti se scritte con uno stile migliore. Insomma...la forma aiuta il contenuto...o l'abito fa anche il monaco...
    Forse avevo aspettative diverse, avendo letto di recente letture, riguardanti la questione turco - armena, più coinvolgenti.

  12. #12
    Senior Member
    Data registrazione
    Jun 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    2904
    Thanks Thanks Given 
    26
    Thanks Thanks Received 
    26
    Thanked in
    15 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da squanit Vedi messaggio
    Ho trovato la storia talmente banale da rasentare la noia. Ma, a volte, anche storie banali diventano interessanti se scritte con uno stile migliore. Insomma...la forma aiuta il contenuto...o l'abito fa anche il monaco...
    Forse avevo aspettative diverse, avendo letto di recente letture, riguardanti la questione turco - armena, più coinvolgenti.
    anch'io l'ho trovato banale e mediocre, tanto che l'ho abbandonato a metà....sarà che ero appena tornata da istanbul e mi aspettavo tutt'altro che un romanzetto rosa...

  13. #13
    Lonely member
    Data registrazione
    Feb 2009
    Località
    Palermo ma sono di Napoli
    Messaggi
    6837
    Thanks Thanks Given 
    43
    Thanks Thanks Received 
    88
    Thanked in
    63 Posts

    Predefinito Questo libro

    era in lista d'attesa ma credo che risparmierò questi soldi!!
    benedetto forum!!!!

  14. #14
    Junior Member
    Data registrazione
    Sep 2009
    Località
    Treviso
    Messaggi
    13
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da elesupertramp Vedi messaggio
    ...l'ho abbandonato a metà....
    ...ti sei risparmiata la catarsi finale...

  15. #15
    DolceRivoluzionaria
    Data registrazione
    Jul 2009
    Località
    Pescara/Foggia
    Messaggi
    102
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    A me invece è piaciuto tanto...forse perchè ho una passione smodata per i luoghi in cui è ambientato e per i libri in grado di farti "assaporare" cibi e odori (vedi Isabel Allende)...a cui si aggiunge anche quella per le saghe familiari...L'ho letto dopo aver letto "Il palazzo delle pulci" che ho ritenuto tutt'altro che noioso.
    Belli entrambi

Ti potrebbero interessare:

 

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •