Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

Dalia Nera

Mostra risultati da 1 a 9 di 9

Discussione: Ellroy, James - Dalia Nera

  1. #1
    Senior Member
    Data registrazione
    Mar 2008
    Località
    Napoli
    Messaggi
    127
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito Ellroy, James - Dalia Nera

    Inaccettabile l'assenza nella Biblioteca di un tale classico del noir

    DALIA NERA "James Ellroy"


    Trama Dwight e Lee sono due ex pugili. Sono cresciuti assieme, hanno vissuto entrambi le stesse esperienze, e insieme fanno i poliziotti nella Citt àdegli Angeli. Ma siamo a Los Angeles negli anni Quaranta, e gli angeli sono tutti caduti. Il pericolo più grave per loro non arriva dalla folla di relitti umani e delinquenti che li circondano, nè dalla violenza e dalla corruzione della città, nè da Kay, la donna di cui entrambi sono innamorati.
    E' un orrido delitto a sconvolgere per sempre la loro vita: il massacro di Elizabeth Short, la "Dalia Nera", ragazza leggera, allegra, imprudente, prostituta a tempo perso. Una delle tante vittime sacrificali e consenzienti dello show business, ma soprattutto di sè stessa. Lo squarcio dell'indagine diventa una voragine senza fine. E quando Lee scompare misteriosamente, per Dwight le indagini si trasformano in una tremenda ossessione. Per lui non ci sarà nè pace nè amore finchè l'assassino non sarà smascherato.

    Commento. Che dire? Nel "giallo" qualcuno apre una porta ed entra. Nel noir qualcuno apre una porta ed esce. James Ellory, con questo libro, apre la porta e ci trascina a Los Angeles, inferno metropolitano dove nulla e nessuno sembrano immuni dal peccato, dal vizio, dalla corruzione e dal sesso.
    L'immancabile corruzione delle forze dell'ordine, il mondo rutilante della malavita, le luci accecanti di Hollywood, donne leggere o dissolute, amori sopiti che non riescono a esprimersi, loschi segreti e sofferenze umane non più sanabili.
    C'è poi anche la storia di un'amicizia, quella tra i due poliziotti, destinata ad essere travolta dagli eventi. La solitudine di una vittima che non avrà giustizia è la stessa di tutti i testimoni della storia.
    Il ritrovamento di questa ragazza tagliata a metà e orrendamente sfigurata è il pretesto per 350 pagine di grandissima e infuocata tensione. Man mano che la storia pesca nel torbido, la scrittura di Ellroy si fa via via più ritmata e incisiva. Senzo per questo compromettere il segno e la complessità di un carattere ( e nel libro ci sono oltre 100 personaggi).
    Il rush finale è sempre il banco di prova per un libro del genere. Una spiegazione c'è, ma una soluzione non è sempre possibile.
    De Palma ne ha fatto un film. Prevedibilmente bruttino. Soprattutto per colpa di un cast assolutamente sbagliato (Swank apart!)
    Ultima modifica di elisa; 10-15-2009 alle 02:54 PM. Motivo: edit caratteri

  2. #2
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    E' molti mesi che questo libro mi sta lì sullo scaffale e non riesco a finirlo. Non so se la traduzione italiana lo abbia reso più travolgente, ma in inglese mi ha dato la sensazione di una scrittura a dir poco opprimente. Confesso però di non amare questo genere di storie, in un ambiente decadente, pieno di corruzione senza soluzione, in cui non si riesce a trovare niente di positivo.

  3. #3
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    la leggendaria terra dei Consulenti
    Messaggi
    1235
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    leggere Ellroy é come bere tequila
    va fatto moderatamente, con calma e consci delle conseguenze su testa e stomaco.

  4. #4
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Svelato il mistero: io sono praticamente astemia...

  5. #5
    Senior Member
    Data registrazione
    May 2009
    Località
    la leggendaria terra dei Consulenti
    Messaggi
    1235
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da mame Vedi messaggio
    Svelato il mistero: io sono praticamente astemia...
    l'arcano si dipana se può consolarti, io ci ho messo una vita ad affrontare L.A confidential.

  6. #6
    The Fool on the Hill
    Data registrazione
    Aug 2009
    Località
    Lombardia
    Messaggi
    3595
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    1
    Thanked in
    1 Post

    Predefinito

    Citazione Originariamente scritto da alexyr Vedi messaggio
    se può consolarti, io ci ho messo una vita ad affrontare L.A confidential.
    Guardavo ieri sera che mi mancano 120 pagine. L'avevo iniziato il 3 ottobre 2008 (metto la data quando inizio un libro). Qualcuno mi ha consigliato una paginetta al giorno. Ma continuo a chiedermi se valga davvero la pena di andare avanti con un libro che chiaramente non è nelle mie corde.

  7. #7
    Member
    Data registrazione
    Nov 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    94
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Uno dei libri più belli che abbia letto. Coinvolgente, tagliente, atmosfere davvero particolari e noir.

    Up per questo topic!
    Chi è che nel frattempo l'ha letto?

  8. #8
    Junior Member
    Data registrazione
    Oct 2011
    Messaggi
    23
    Thanks Thanks Given 
    0
    Thanks Thanks Received 
    0
    Thanked in
    0 Posts

    Predefinito

    Io l'ho letto un po' di tempo fa.... A me è piaciuto abbastanza, secondo me non è il migliore di Ellroy ma resta comunque una bella storia.
    Tipico di Ellroy la trama "incasinata" e lo stile incalzante, che può non piacere universalmente ma è di sicuro un tratto distintivo di questo autore.
    Fra l'altro questa estate ho visto anche il film tratto dal libro ed è piuttosto fedele, con le dovute reinterpretazioni.

  9. #9
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Lecce
    Messaggi
    704
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    189
    Thanks Thanks Received 
    134
    Thanked in
    90 Posts

    Predefinito

    Elizabeth Short, aspirante attrice e prostituta per necessità, viene barbaramente uccisa e ritrovata su un prato in un quartiere malfamato di Los Angeles. Fra le centinaia di investigatori coinvolti al caso ci sono anche Lee Blanchard e Dwight (detto Bucky) Bleichert, poliziotti, ex pugili, “soci” sul lavoro ed amici al di fuori.
    Mentre Bucky non vuole lasciarsi coinvolgere, Lee viene particolarmente colpito dal caso “dalia nera” e per una serie di circostanze concomitanti finisce per perdere il controllo e fugge inspiegabilmente in Messico facendo perdere le sue tracce. Suo malgrado, Bucky si ritrova coinvolto nella vicenda della Dalia nera che, contrariamente alle apparenze, si dimostra sempre più articolata, misteriosa ed inestricabile. Quando il caso, irrisolto, viene chiuso dopo numerosi colpi di scena, Bucky viene rimandato a pattugliare i quartieri malfamati di Los Angeles, ma non riesce a staccarsi dal ricordo di Betty Short, la dalia, nemmeno quando è con Key, l’enigmatica compagna del suo ex collega ed amico Lee, diventata nel frattempo sua moglie. Così, fra un matrimonio naufragato, una vita piena di bugie ed una carriera costantemente in bilico, Bucky torna sulle tracce dell’assassino della dalia e scopre un’intrigo familiare molto più sordido e squallido di quanto potesse immaginare.
    Questa, per sommi capi, la trama. Ora, per dovere di obiettività, vi dirò che si tratta, tutto considerato, di un buon libro… a me, comunque, non è piaciuto troppo: l’ho trovato soprattutto lento! Sebbene il numero di pagine non sia per nulla proibitivo, la lettura mi è risultata stancante, con pochi picchi di suspense e sostanzialmente monocorde. Probabilmente questa sensazione è stata acuita dal fatto che a raccontare tutto è la voce narrante di Bucky in prima persona e l’autore spesso si sofferma troppo su circostanze, fatti, sensazioni del poliziotto che rallentano lo svolgersi dell’intreccio.
    In definitiva, la storia in sé è gradevole, ma non ho apprezzato lo stile usato dall’autore nel raccontarla. Perciò, se vi piacciono i libri lenti potrete facilmente avere un parere contrario al mio a fine lettura. Se invece siete abituati a thriller incalzanti e costantemente al cardiopalma questo libro potrebbe non piacervi.
    Considerazioni personali a parte, “dalia nera” è salutato dai più come un ottimo libro, uno tra i migliori di quest’autore noto fra gli estimatori del genere noir. Tra l’altro “dalia nera” basato su un caso realmente accaduto e dal quale è stato tratto anche un film omonimo, è il primo della tetralogia di Los Angeles o “L. A. quartet”, ambientata nella Los Angeles degli anni 40 e 50. Perciò, se dovesse piacervi questo primo libro, sappiate che il ciclo si compone, nell’ordine, di “dalia nera”, “Il grande nulla”, “L. A. Confidential” e “White jazz”. Beh, non mi resta che augurare buona lettura a chi vorrà provarci!

Discussioni simili

  1. Hamilton, Laurell K. - Luna nera
    Da elydark nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 16
    Ultimo messaggio: 09-22-2009, 02:04 PM
  2. Oz, Amos - La scatola nera
    Da elena nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 2
    Ultimo messaggio: 10-10-2008, 08:36 PM
  3. Ellroy, James - Corpi da reato
    Da Lentina nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 1
    Ultimo messaggio: 02-13-2008, 12:35 PM
  4. tata - una pecorella nera
    Da tata nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
    Risposte: 20
    Ultimo messaggio: 11-13-2007, 07:26 PM
  5. Scerbanenco, Giorgio - La Milano nera
    Da Comasco nel forum Piccola biblioteca
    Risposte: 0
    Ultimo messaggio: 05-12-2006, 10:56 AM

Regole di scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •