Benvenuti nel forumlibri
la community dei lettori italiani cultura e letteratura


Benvenuti nella community degli amanti dei libri, della letteratura e cultura. In forumlibri si discute di:
 » libri, arte, cultura, letteratura e Bellezza
 » cinema: recensioni di film e registi;
 » salotto letterario: letteratura, case editrici, nuovi autori, etc;
 » sociale: trova nuovi amici e nuovi contatti.

iscriviti R E G I S T R A T I al forumlibri

Registrandoti avrai accesso a tutte le funzioni del forumlibri e la navigazione sarà più veloce. Per comunicazioni, commenti o altro: info@forumlibri.com

    Buona navigazione!

copertina libro

 Pilgrim

Mostra risultati da 1 a 3 di 3

Discussione: Hayes, Terry - Pilgrim

  1. #1
    dreamer member
    Data registrazione
    Dec 2014
    Località
    Provincia di Lecce
    Messaggi
    1279
    Inserimenti nel blog
    44
    Thanks Thanks Given 
    569
    Thanks Thanks Received 
    473
    Thanked in
    313 Posts

    Predefinito Hayes, Terry - Pilgrim

    Sinossi:
    Una donna senza volto uccisa in uno squallido albergo di Manhattan. Un padre decapitato davanti al figlio nella luce accecante di un pomeriggio in Arabia Saudita... Un filo rosso lega questi orrori. C’è solo un uomo in grado di districarlo. Il suo nome è Pilgrim.
    Una missione impossibile, un delitto senza colpevoli, un nemico inafferrabile: giallo, avventura e spionaggio si fondono nel caso più complesso che Pilgrim – nome in codice di uno degli agenti più abili dei servizi segreti americani – abbia mai affrontato. Pilgrim è giovane, ma dopo l’11 settembre il suo mondo è così profondamente cambiato da indurlo a uscire di scena. Impossibile. Richiamato in servizio per sventare il rischio che un’arma biologica spaventosa venga innescata negli Stati Uniti e da lì esploda in tutto il mondo, si troverà di fronte all’avversario più astuto ed elusivo che abbia mai incrociato, un uomo che come lui agisce per ragioni profonde e come lui reca profonde ferite nell’anima: il Saraceno. Uno scontro di mondi, di tecniche, di personalità che darà un nuovo senso al mestiere di Pilgrim.

    Suspense allo stato puro in questo romanzo d’esordio dello scrittore e sceneggiatore Terry Hayes. Un thriller che è anche spy story, un libro avvincente la cui trama si snoda tra storia, arte, politica, religione, medicina.
    Il libro racconta la storia di Pilgrim, uno tra i migliori agenti segreti dell’Intelligence americana, più in alto della C.I.A., molto più in alto dell’FBI. Il suo vero nome? E chi può saperlo, c’è solo l’imbarazzo della scelta! Il suo nemico più grande? Il Saraceno, il più temibile perché il più elusivo ed inafferrabile: praticamente un fantasma. La sua fede incrollabile è radicata in lui almeno quanto la rabbia, una rabbia antica, che viene da una piazza di Gedda, in Arabia Saudita, nella quale fu giustiziato suo padre. Una rabbia che lo porterà a combattere i russi sulle montagne dell’Afganistan, a cambiare identità ed infine ad elaborare un piano perfetto per provocare la “Morbida morte dell’America”.
    E la minaccia è così forte e così reale da costringere i vertici dell’Intelligence statunitense a richiamare sul campo il migliore dei suoi agenti segreti, Pilgrim, che aveva deciso di ritirarsi dalla scena. E così, nella folle ricerca del Saraceno, Pilgrim ci porta con sé in Turchia, in Bulgaria, in Arabia e di nuovo in Turchia. E’ una corsa contro il tempo, contro un avversario arguto ed estremamente determinato, con un piano meticoloso perseguito per anni. E’ uno scontro al cardiopalma tra i rappresentanti di due mondi, quello occidentale, moderno, sicuro ed ipertecnologico e quello arabo, devastato, ferito, legato al passato eppure capace di crescere a velocità sorprendente per perseguire un obiettivo.
    Se proprio vogliamo trovare una minuscola pecca a questo romanzo, dovremmo dire che la linea temporale è… come dire… complicata? In realtà, consentitemi l’espressione, è davvero un kasino! Hayes comincia a raccontare da un punto al centro della storia: un omicidio in una camera d’albergo a New York. Da qui il protagonista (che si è già ritirato dalla scena) ci porta indietro nel tempo, nelle sue missioni precedenti, per spiegarci chi è, qual è il suo lavoro, come ha conosciuto l’amico Ben Bradley. Poi torniamo all’omicidio in albergo e da lì, molte pagine dopo, Pilgrim ci spiega come e perché è stato richiamato in campo, raccontandoci la storia del Saraceno in modo tanto preciso che sembra di vederlo mentre sintetizza il vaccino, uccide un membro della polizia segreta siriana, mentre è in treno da Francoforte a Carlsrue.
    E poi comincia la fase più emozionante: la partenza di Pilgrim per la Turchia, l’indagine sotto copertura, il modo in cui scopre i collegamenti con il Saraceno e, come nei migliori film d’azione, ci mostra su due binari paralleli le mosse compiute dai due uomini in contemporanea, senza che l’uno sappia dell’esistenza dell’altro, fino al combattimento finale nell’arena del teatro della morte. Solo un sentimento sarà più forte della rabbia, della fede, della determinazione del Saraceno e Pilgrim sa qual è, ha imparato la lezione tanti anni prima, davanti ad un dirigente di una banca svizzera. Sarà quella lezione a salvare la sua vita e quella di tanti ignari cittadini dell’America e del mondo.
    Una considerazione a margine: il ruolo delle donne. Nel suo libro Hayes ci mostra donne musulmane ed americane, donne con veli e lunghi abiti neri e donne con tacchi altissimi e minigonne da sballo; ma la cosa che le accomuna a prescindere da quale sia il loro lato della barricata è solo una: l’intelligenza, l’arguzia, la capacità di rischiare, il loro ruolo determinante per stabilire il corso degli eventi.
    Questo libro tiene incollati alle pagine dall’inizio alla fine, è avvincente, originale e pieno di colpi di scena, con personaggi ben costruiti e ben inseriti nel romanzo. E’ davvero un peccato arrivare alla fine e doversene separare. Le 889 pagine scorrono via senza mai un calo di attenzione, un intoppo, una parte più noiosa… è davvero bellissimo! Lettura assolutamente consigliata!

  2. The Following 2 Users Say Thank You to estersable88 For This Useful Post:


  3. 1.5 ADS
    ADV Bot
    Esperto banner
    Data registrazione
    Da Sempre

  • #2
    Non rinunciare mai
    Data registrazione
    Jan 2018
    Messaggi
    185
    Thanks Thanks Given 
    103
    Thanks Thanks Received 
    75
    Thanked in
    52 Posts

    Predefinito

    Oltre a ciò che ha scritto Rossella (che ringrazio per il consiglio), aggiungo che ho trovato molto particolare il modo di Hayes di far aumentare la tensione attraverso quelli che si potrebbero definire piccoli spoiler in punti strategici del racconto. Sembra che rovinino il gusto dell’attesa, ma in realtà fanno tutto il contrario portandoci a chiedere cosa mai succederà a tale persona o in tale situazione. In più appunto la linea temporale è molto frastagliata, quindi ci si trova continuamente divisi fra la curiosità e gli insulti perché ha interrotto la storia sul più bello per riprendere un altro intreccio. A parte il prologo che cattura immediatamente, forse per un buon terzo pecca di lentezza, però si rifa decisamente in particolar modo verso la fine, e soprattutto non ha un finale scontato che ancora devo capire se mi ha soddisfatto o no.

  • The Following 2 Users Say Thank You to LettriceBlu For This Useful Post:


  • #3
    Senior Member
    Data registrazione
    Sep 2017
    Messaggi
    1046
    Thanks Thanks Given 
    1969
    Thanks Thanks Received 
    892
    Thanked in
    544 Posts

    Predefinito

    Una spy-story eccellente, tiene avvinti in modo incredibile e mi spiace molto essere arrivata alla fine del libro. Sono 880 pagine, ma ne leggerei ancora altrettante! Come fossero tanti libri in uno, inizia come thriller nella New York post 11 settembre, continua come spy-story, finisce con il terrorismo islamico e le armi biologiche. Notevole, anzi unico, nel suo genere!
    Scontro tra due mondi, tra due uomini, tra due menti, dall’Arabia a Berlino, da Mosca a Parigi, dalle montagne dell’Afghanistan a Beirut, fino a Bodrum in Turchia. Interessante la contrapposizione tra i due protagonisti, Pilgrim e il Saraceno, il buono e il cattivo. Ma il buono è anche spietato e il cattivo è anche buono. Ed è la forza dell'amore che alla fine ....

    Ottimamente scritto, tiene incollati alle pagine, grazie ad un buon ritmo stabilito dai brevi capitoli, quasi tutti con un colpo di scena alla fine, così che diventa difficile posare il libro. Mi dicevo: leggo ancora un capitolo, poi mi fermo. Ancora uno... ancora uno...

    L'unico appunto che si potrebbe fare (ma io non lo faccio! ) sono le casualità molto improbabili e le vicende quasi irreali, ma resta comunque una trama ottima, ben congeniata e ben scritta. Tanti colpi di scena, una prosa fluida consentono al lettore di entrare nella mente e nella psiche dei protagonisti.

    "E sotto quella volta celeste, mentre navigavo sul mare color del vino, mi resi conto che ero nato per quel mondo, che il mio destino era essere un agente segreto. Non l’avevo scelto, non l’avevo mai davvero voluto, ma era ciò che mi era toccato. Avevo cominciato quel viaggio pensando che fosse un peso, e quella notte capii che era un dono."

    "Edmund Burke sosteneva che il problema della guerra è che di solito consuma proprio ciò per cui si combatte - giustizia, decenza, umanità. E non riuscivo a smettere di pensare a quante volte avessi violato i valori più profondi della nostra nazione con l'obiettivo di proteggerli."

    "Non ero abbastanza sveglio da capire che chiedere scusa è un segno di forza, non di debolezza."

  • The Following User Says Thank You to qweedy For This Useful Post:



  • Discussioni simili

    1. Gilliam, Terry - The Zero theorem
      Da giovaneholden nel forum Piccola cineteca
      Risposte: 2
      Ultimo messaggio: 02-01-2015, 04:58 AM
    2. Pratchett, Terry
      Da Marquess nel forum Autori
      Risposte: 16
      Ultimo messaggio: 10-09-2014, 06:38 PM
    3. Goodkind, Terry
      Da ste92 nel forum Autori
      Risposte: 0
      Ultimo messaggio: 03-25-2012, 12:16 AM
    4. Terry - Ciao a tutti!
      Da Terry nel forum Presentazioni: ecco dove ti puoi presentare
      Risposte: 10
      Ultimo messaggio: 06-06-2011, 04:48 PM
    5. Brooks, Terry
      Da kave_91 nel forum Autori
      Risposte: 13
      Ultimo messaggio: 09-16-2009, 04:22 PM

    Tags per questo thread

    Regole di scrittura

    • Tu non puoi inviare nuove discussioni
    • Tu non puoi inviare risposte
    • Tu non puoi inviare allegati
    • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
    •